http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Ottobre 2019 - Radio L'Aquila 1

ROMA - "Chiediamo al Governo di intervenire urgentemente e in tempi adeguati sulla situazione dei tribunali abruzzesi di Avezzano e Sulmona in provincia de L'Aquila, e Lanciano e Vasto in provincia di Chieti. Il tribunale di Avezzano è rimasto praticamente senza giudici, il che configura una grave situazione di carenza di organico con conseguente intasamento e rinvio permanente dei procedimenti giudiziari. Tutti e quattro i tribunali abruzzesi furono dichiarati soppressi dalla riforma della Giustizie dei governi Berlusconi e Monti e sono rimasti aperti grazie a proroghe che scadranno nel 2021. Vasto e Lanciano, con l’accordo fra Comuni e Ordini forensi, hanno anche elaborato una proposta di accorpamento in un unico Tribunale con funzioni complementari. Nel corso del mese di ottobre prenderà il via la fase decisiva. Intanto Avezzano e Sulmona continuano entrambi a mantenere la propria linea di autonomia. Il 21 ottobre a Montecitorio è programmato un summit sul destino dei tribunali abruzzesi. Davanti all’Integruppo Parlamentare Geografia Giudiziaria a Palazzo Montecitorio ci saranno i presidenti degli Ordini degli Avvocati e i Presidenti dei Tribunali abruzzesi per affrontare la questione dei tribunali ingiustamente definiti “minori” e soppressi, tra cui i quattro abruzzesi attualmente in proroga fino al 2021. Ci auguriamo che il governo e il ministro della Giustizia non sottovalutino il problema".

Lo dichiara la deputata abruzzese del Pd, Stefania Pezzopane, che sta seguendo da vicino la questione urgente soprattutto della carenza di organico al tribunale di Avezzano.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - "Esprimiamo soddisfazione - dichiarano i consiglieri regionali della Lega in una nota stampa - per l'approvazione del Progetto di legge che assegna un contributo di 100.000 euro per la compartecipazione all'acquisto delle divise uniche per i maestri di sci iscritti all'albo regionale.

Un provvedimento che incentiva il turismo con l'imminente arrivo della stagione invernale e che testimonia ancora una volta la volontà di questa amministrazione di investire sulle montagne abruzzesi, sulla scia del contributo alla Fisi (Federazione Italiana Sport Invernali) deliberato martedì dal Consiglio Regionale su proposta del consigliere leghista Simone Angelosante.

"La Lega ha voluto presentare un emendamento a questa proposta innalzando il contributo inizialmente previsto alla somma di 100.000 euro, si tratta di un contributo destinato per l'acquisto delle divise uniche con il logo ed i colori della Regione Abruzzo, un investimento che vuole dare risalto all'immagine dei maestri di sci abruzzesi, un'eccellenza del nostro territorio che attraverso la propria professione rappresentano un ruolo di ambasciatori anche al di fuori dei confini regionali", dichiarano al termine dei lavori congiunti il presidente della terza commissione Emiliano Di Matteo ed il presidente della prima commissione Vincenzo D'Incecco.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - La terza Commissione consiliare “Agricoltura, Sviluppo economico e Attività Produttive” ha dato il suo parere favorevole al progetto di legge di cui è primo firmatario Silvio Paolucci (PD) che stanzia 100 mila euro per la divisa unica regionale dei maestri di sci abruzzesi. Si tratta di un provvedimento che colma un vuoto legislativo precedente: nel 2012 una legge regionale stabiliva che “I maestri di sci iscritti all'Albo regionale utilizzano la divisa adottata dal Consiglio direttivo del Collegio regionale che reca il distintivo con il logo ed i colori della Regione Abruzzo…”, spiega Paolucci.

L’introduzione di una copertura finanziaria sottolinea il sostegno della Regione alle finalità della legge del 2012. Sono circa 700 i maestri iscritti all’Albo che svolgono una funzione determinante in un settore volano del turismo abruzzese e che esportano il marchio della Regione Abruzzo quotidianamente nei nostri impianti, in rappresentanza di 33 scuole di sci di tutti i comprensori.

“Con questa norma - aggiunge Paolucci - potenziamo la figura del Maestro di Sci come veicolo di promozione turistica, di formazione, di ambasciatori del turismo montano e di supporto alle attività di soccorso con una legge che viene già presa ad esempio dalle altre regioni come ha illustrato il Presidente regionale dei Maestri di sci, Francesco Di Donato. Grazie al supporto finanziario sarà più forte il contrasto al fenomeno dell’abusivismo e verrà rafforzata la funzione di sicurezza con la dotazione di una divisa unica regionale, mettendo al centro il ruolo di vigilanza nei confronti delle figure non riconosciute all’esercizio della professione sulle nostre piste.

La divisa unica - spiega il capogruppo del Pd - è una garanzia per i turisti che frequentano le nostre piste perché rende i nostri maestri di sci immediatamente riconoscibili ed avranno la certezza di affidarsi a persone che hanno seguito una formazione precisa e professionale. La Commissione, inoltre, si è impegnata anche ad attivare un Tavolo di confronto per rendere maggiormente operativa la figura del vigilante anche attraverso un protocollo di intesa che dovrà essere attivato con Prefetture e Forze dell’Ordine. Ringrazio il Presidente Sospiri e i Presidenti delle commissioni Di Matteo e D’Incecco, e tutte le forze politiche del centrosinistra, del movimento 5 stelle e del centrodestra che in commissione all’unanimità hanno approvato il testo che auspico sarà presto calendarizzato in Aula”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Nella giornata di ieri il personale del Commissariato di Avezzano ha dato esecuzione ad una misura cautelare in carcere emessa nei confronti di Q.A., 37enne marocchino, pregiudicato per reati inerenti gli stupefacenti, immigrazione clandestina, danneggiamento, minacce e lesioni.

L’uomo si trovava già sottoposto ad una misura alternativa alla detenzione, quella dell’affidamento in prova ai servizi sociali per un cumulo di pene relative a reati in materia di stupefacenti.

A seguito dei riscontri probatori e degli accertamenti della Squadra Anticrimine, la misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali è stata sostituita con quella della detenzione in carcere; Q.A., rintracciato presso la propria abitazione, al termine dell’attività di rito è stato ristretto presso la locale casa circondariale.

Gli accertamenti sono scaturiti a seguito della richiesta di aiuto giunta al numero di emergenza da parte della moglie dell’arrestato, che lamentava di essere stata schiaffeggiata, in presenza dei figli minori, dal marito, il quale le impediva anche di uscire di casa e in più occasioni l’aveva minacciata di morte.

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA - E’ previsto per sabato 19 ottobre presso la scuola media inferiore “D. Alighieri”, il quarto appuntamento previsto dall’Istituto cinematografico dell’Aquila “La Lanterna Magica” sul delicato tema dell’inclusione sociale.

A partire dalle ore 10,30 i ragazzi delle classi terze avranno la possibilità di assistere alla proiezione del film Rosso come il cielo di Cristiano Bortone (Italia, 2005).

L’idea progettuale prevede inoltre dopo la proiezione, l’intervento dell’avvocato Carla Lettere che incontrerà gli studenti per un maggiore approfondimento della tematica trattata.

L’evento è organizzato e promosso dall’Istituto cinematografico dell’Aquila “La Lanterna Magica” e l’iniziativa si inserisce in un progetto più ampio denominato Percorsi per una crescita condivisa - il cinema nelle scuole, realizzata nell’ambito del Piano nazionale Cinema e Scuola promosso dal Mibac e dal Miur.

Gli incontri e le proiezioni proseguiranno nei mesi di novembre e dicembre presso diversi Istituti scolastici della provincia dell’Aquila che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa culturale.

Pubblicato in Arte e Cultura

PESCASSEROLI (AQ) - Dai primi risultati sulla campagna contro l’abbandono dei microrifiuti, emerge a sorpresa un dato: gli escursionisti giovanissimi che frequentano il Parco sono dediti alla lettura e poco social. In estrema sintesi questo è il primo risultato che salta all’occhio.

Sulle 60 persone circa che hanno portato i microrifiuti trovati sui sentieri in uno dei punti di raccolta - Biblioteca del Parco, Centro Natura a Pescasseroli e Centro Lupo a Civitella Alfedena - in cambio di un libro, la percentuale più alta è rappresentata dai giovanissimi, età media 8/10 anni.

Su di essi e sulle famiglie infatti, la campagna ha avuto il migliore impatto con la maggiore partecipazione.

I genitori, come da loro stessi riferito, attraverso questa iniziativa, hanno potuto trasmettere i valori del rispetto della natura e del riciclo ai propri figli, e, con i libri, li hanno tenuti lontano dai social network. E, in linea con questo principio, molti genitori hanno preferito inviare la testimonianza fotografica via email anziché pubblicare la testimonianza della pulizia, sui social network, come invece richiesto dalla campagna.

Possiamo dire che l’escursionista del Parco è poco social? Forse no, si può affermare però che si tratta di un segmento, sebbene piccolo, di frequentatori del Parco più attento alla sostanza che alla forma e che si differenzia rispetto all’uso talvolta smisurato, che in genere si fa, dei social network.

Il periodo di maggiore raccolta è stato, come facilmente prevedibile, il mese di agosto ed i sentieri maggiormente battuti dai “turisti spazzini” sono stati i classici Val Fondillo e Camosciara.

Ma vanno segnalate raccolte di micro rifiuti anche in Cicerana, Vallone Cavuto e lungo il lago di Barrea.

In cambio di 30 libri consegnati, sono stati raccolti 74 rifiuti singoli, suddivisi in svariate bottiglie di vetro, lattine, bidoncini in alluminio, scatolette di tonno, palline di carta stagnola, e tanto tanto altro ancora.

Un numero inquantificabile di cartacce (fazzolettini, prodotti per l’igiene intima e scontrini), tappi di plastica e altri rifiuti sempre in plastica, sono stati comunque consegnati, dagli escursionisti, in Biblioteca, nonostante non rientrassero tra i materiali richiesti che erano, ricordiamolo, alluminio e vetro.

La partecipazione attenta e consapevole dei turisti che hanno aderito e la promozione dell’iniziativa dalle Alpi alla Sicilia dove, in particolare, è stata riproposta da un’associazione isolana, colloca il progetto tra le buone pratiche da incrementare, considerati anche i contatti ricevuti dalla Biblioteca del Parco relativi a richieste di informazioni sull’iniziativa, da persone singole o associazioni interessate a riproporla in altre aree protette.

Facendo tesoro dell’esperienza di questo primo anno, si potrà certamente migliorare iniziando dal coinvolgimento degli operatori turistici e commerciali del territorio per una più efficace diffusione del messaggio e per far crescere la responsabilità delle azioni che ognuno di noi può fare per salvaguardare il Pianeta.

Piccoli ma significativi gesti che aiutano a fare la differenza - afferma il Direttore del Parco Luciano Sammaroneevidenziando due aspetti molto significativi: il futuro è in buone mani, visto che sono stati principalmente i giovanissimi ad aderire, e nelle buone mani ci devono essere soprattutto libri”.

Chiudiamo con le parole molto significative di un post dedicato all’iniziativa: civiltà e cultura viaggiano sullo stesso binario.

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - Il Comitato Regionale Fita Abruzzo (Federazione Italiana Teatro Amatori), presieduto dal Presidente Antonio Potere, autore di numerose opere teatrali e regista della Compagnia "I Marrucini" di Chieti con 45 anni di attività teatrale nel ruolo di Direttore Artistico di numerose Rassegne teatrali amatoriali abruzzesi, organizza la Rassegna di teatro dialettale amatoriale "2° Trofeo Fita L'Aquila" con la collaborazione della Compagnia Teatrale "Il Gruppo dell'Aquila", presieduta dal Presidente Lorella Vespa, nonchè Presidente Fita L'aquila, e con il prezioso contributo artistico della signora Rossana Crisi Villani, regista della Compagnia "Il Gruppo dell'Aquila", autrice di numerose opere teatrali con oltre 60 anni di esperienza teatrale e moglie del regista Franco Villani scomparso qualche anno fa, a cui è dedicata anche questa seconda edizione della Rassegna, che si terrà presso il Gran Teatro Zeta di Monticchio a L'Aquila, da domenica 10 novembre alle ore 17,00 a domenica 28 marzo 2020 con ben 6 spettacoli, di cui quattro in concorso e due fuori concorso.

Le 4 compagnie teatrali saranno giudicate da due giurie: popolare e tecnica.

La Giuria Popolare composta dagli abbonati che avranno diritto al voto e assegneranno il premio la Migliore Compagnia gradita dal pubblico, scrivendo il proprio voto su una scheda che l'abbonato riconsegna alla fine di ogni spettacolo.

La Giuria Tecnica composta da ben 5 membri competenti ed esperti teatrali: la Giuria Tecnica avrà l'arduo compito di aggiudicare i seguenti premi: la Migliore Compagnia conquisterà il Secondo Trofeo Fita L'Aquila, poi la Migliore Regia, Miglior Allestimento Scenografico, il Migliore Attore Protagonista, la Migliore Attrice Protagonista, il Migliore Attore o Attrice Caratterista, la Migliore Attrice Non Protagonista, il Migliore Attore Non Protagonista, il/la Migliore Attore o Attrice Giovane Emergente.

L'intera Rassegna sarà condotta da Ambra Porreca, segretario/tesoriere e addetto stampa Fita Abruzzo, nonchè aiuto regista e attrice della compagnia "I Marrucini" di Chieti.

Apre Ufficiamente la Rassegna domenica 10 novembre alle ore 17:00 la Compagnia Teatrale "La bottega del sorriso" di Castellalto con la commedia "Na storia 'ngiampate" di Antonio Ranalli con la regia di Elisabetta Gianforte, domenica 24 novembre alle ore 17,00 ci sarà lo spettacolo fuori concorso della Compagnia "Il Gruppo dell'Aquila" de L'Aquila che rappresenterà la favola medievale "Pretatti e Camponeschi" di Franco Villani con la Direzione Artistica e costumi di Rossana Crisi Villani, domenica 2 febbraio alle ore 17,00 la Compagnia "I giovani amici del teatro" di Pescaraporterà in scena "Chi m'abbattezze mi è cumbare" scritto e  diretto da Paolo Crisante, domenica 16 febbraio alle ore 17,00 la Compagnia "La bottega dei Guitti" de L'Aquila si esibirà con la commedia "C'era una volta... forse" di Maria Di Nella e diretta da Marisa Mastracci, domenica 8 marzo alle ore 17,00 la Compagnia "I Sestini" di Teramo concluderà la Rassegna in concorso per i premi con lo spettacolo "N'upirazione a la banche e une a l'uspidale" di Antonio Capuani con la regia di Angelo Del Sordo, nonchè Presidente Fita Teramo, e infine domenica 28 marzo alle ore 17,00 ci sarà la Cerimonia di Premiazione della Rassegna e subito dopo la Compagnia "I Marrucini" di Chieti si esibirà con lo spettacolo fuori concorso "Se tì lu curagge... mò, curreme appresse!" scritto e diretto da Antonio Potere.

Ingresso unico 10,00 euro. Abbonamento (6 spettacoli) 50,00 euro. Acquista anche online su www.ciaotickets.com e nei punti vendita autorizzati di Ciaotickets oppure presso il botteghino del Teatro il giorno stesso dello spettacolo. Per informazioni è possibile contattare il 3287139363 (Rossana) - 3296187565 - 3392314718 - oppure si può visitare la pagina su Facebook "Fita Abruzzo".

 

 

Pubblicato in Arte e Cultura

L'AQUILA - Il Centro Sociale Anziani di Preturo comunica che sabato 19 ottobre si svolgerà presso la sede sociale la “Festa dei nonni e dei nipoti”.

Il programma - si legge in una nota del Consiglio direttivo - prevede diverse attività, tra le quali figurano: attività ludiche e giochi di interesse dei bambini del territorio; concerto del coro “Cantaquila” diretto dalla prestigiosa “Maestra” Rossella Pezzuti; cena sociale, organizzata dal Consiglio direttivo, alla quale hanno aderito quasi tutti i soci.

Pubblicato in Varie

PESCARA - La Campagna Nazionale di Prevenzione delle Malattie della retina e del nervo ottico arriva anche in Abruzzo, con tappe Pescara (19, 20 e 21 ottobre - piazza della Repubblica), Teramo (22, 23 e 24 - piazza Martiri della Libertà) e L’Aquila (25, 26 e 27 - piazza Duomo). Entro il 2021 toccherà tutte le regioni italiane.

L’iniziativa, promossa dall’Agenzia Internazionale per la prevenzione della Cecità-IAPB Italia Onlus, prevede la permanenza nelle tre città abruzzesi, dalle 10,00 alle ore 18,00, di una grande struttura ambulatoriale mobile – un tir hi-tech – dotata di più postazioni, presso la quale sarà possibile effettuare gratuitamente controlli oculistici ad alta tecnologia su retina e nervo ottico, riservati a persone di età superiore ai 40 anni.

La tappa in Abruzzo della Campagna è stata presentata oggi, presso la sede di Pescara del Consiglio Regionale, nel corso di una conferenza stampa alla quale, tra gli altri, ha preso parte anche l’Assessore alla Salute, Famiglia e Pari opportunità della Regione Abruzzo, Dott.ssa Nicoletta Verì che, nel corso del suo intervento, ha sottolineato come "per poter fare prevenzione sia fondamentale disporre di centri di eccellenza dotati di diagnostica all'avanguardia e terapie avanzate, in un percorso che vede coinvolti gli oculisti dei distretti di base, le cliniche universitarie e appunto i centri di riferimento, in un assetto piramidale che vede al centro il paziente.  L’Abruzzo da tempo ha puntato su questo modello, istituendo centri di oftalmologia ad alta tecnologia e sostenendo lo screening della retinopatia diabetica, attraverso la telemedicina, effettuato nei diversi centri del territorio con il coordinamento del centro di eccellenza in oftalmologia di Chieti".

Questo progetto è stato reso possibile grazie al sostegno del Parlamento italiano che, con l’ultima legge di bilancio, ha voluto dare una risposta incisiva al grande bisogno di prevenzione visiva presente nella popolazione. L’iniziativa ha ricevuto il patrocinio del Ministero della Salute, della Conferenza Stato–Regioni, dell’Istituto Superiore di Sanità, della Società Oftalmologica Italiana, dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), oltre che dell’Intergruppo Parlamentare per la Tutela della Vista.

Glaucoma, retinopatia diabetica e maculopatie rappresentano un insieme di patologie che, complessivamente, riguardano oltre 3 milioni di italiani e 400 milioni di persone nel mondo. Dati, questi, da considerarsi in ulteriore aumento a causa del progressivo invecchiamento della popolazione e che lasciano intravedere uno scenario minaccioso per quanto riguarda la qualità della vita degli italiani e la sostenibilità della spesa sanitaria. In proposito, il Vicepresidente della IAPB Italia onlus, Dott. Michele Corcio, ha dichiarato che “…la vista è un bene prezioso, un enorme patrimonio che ereditiamo e dobbiamo preservare sin da piccoli. Da essa ci giunge oltre l’80per cento delle informazioni che ci pervengono dall’ambiente. Trascurarla potrebbe compromettere irreparabilmente autonomia e indipendenza della persona”.

Che quella dell’informazione sia una strategia vincente per il contrasto alle malattie della retina e del nervo ottico è stato sottolineato anche dal Prof. Leonardo Mastropasqua, Direttore del Centro Nazionale Alta Tecnologia in Oftalmologia dell’Università G. d’Annunzio di Chieti-Pescara, il quale ha inoltre rilevato che ”… il secondo e fondamentale passaggio è la diagnosi precoce che deve essere fatta con strumentazioni di altissimo livello, così da assicurare diagnosi molto precise e soprattutto precoci che potranno consentire risultati terapeutici molto migliori. Oggi quest’attività – ha proseguito -  è ulteriormente facilitata grazie all’uso della telemedicina, come abbiamo cominciato a fare qui in Abruzzo per la retinopatia diabetica, una pratica che consentirà di ridurre le liste d’attesa a vantaggio dei pazienti e contribuire alla riduzione dei costi sanitari”.

L’On. Paolo Russo, Presidente dell’Intergruppo Parlamentare Tutela della Vista, che ha patrocinato l’intero progetto, ha sottolineato che “…questa campagna è finalmente un modo concreto per aiutare i pazienti ma anche un modo moderno per orientare la politica verso scelte strategiche che aiutino i percorsi di prevenzione”.

Quattro sono gli obiettivi principali che la campagna si prefigge: far conoscere le principali patologie oculari causa di cecità e ipovisione nella popolazione;accrescere il livello di priorità della prevenzione oftalmica nelle agende sanitarie regionali; utilizzare i dati raccolti per avviare la costituzione di una banca dati nazionale, finalizzata a conoscere l’impatto delle patologie e indispensabile per lo sviluppo di politiche sanitarie pubbliche per la tutela visiva.

Pubblicato in Eventi

L'AQUILA - L’Agenzia delle Entrate informa che in questi giorni stanno circolando delle mail di phishing via Pec, relative alla fatturazione elettronica, con lo scopo di truffare i cittadini. Nel mirino ci sono soprattutto le caselle Pec di strutture pubbliche, private e di soggetti iscritti a ordini professionali.

Si tratta di mail che hanno come oggetto la dicitura “Invio File <XXXXXXXXXX>” e che hanno come obiettivo la raccolta di informazioni da utilizzare verosimilmente per frodare il destinatario. Il testo del messaggio appare plausibile in quanto è ripreso da una precedente e lecita comunicazione inviata dal Sistema di Interscambio (SdI).

A tal proposito, si ricorda che i messaggi Pec del sistema SdI hanno alcune specifiche caratteristiche:

- il mittente è solo del tipo sdiNN@pec.fatturapa.it dove NN è un progressivo numerico a due cifre;

- il messaggio deve contenere necessariamente due allegati composti in accordo alle specifiche tecniche sulla Fatturazione Elettronica (pubblicate sul sito dell’Agenzia delle Entrate).

L’Agenzia, nel dichiararsi estranea a tali fatti, invita i cittadini a fare particolare attenzione alle mail provenienti da utenze sconosciute o sospette che richiedono di modificare l’indirizzo di recapito per le successive comunicazione con il Sistema di Interscambio e a cestinarle immediatamente.

Pubblicato in Cronaca

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us