http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Settembre 2018 - Radio L'Aquila 1

L'AQUILA - “L’arresto di tre dei quattro componenti della banda criminale che ha rapinato e picchiato selvaggiamente i coniugi Martelli a Lanciano è una straordinaria notizia per quanti ancora credono nello Stato italiano e nella legalità”. Lo dichiara il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi.

“Nel rinnovare i sentimenti di vicinanza e solidarietà al dottor Carlo e alla signora Niva, formulo i più vivi e sentiti complimenti a Polizia e Carabinieri che, in tempi rapidissimi, hanno individuato i malviventi, consegnandoli alla giustizia e rafforzando, così, i sentimenti di orgoglio e riconoscenza nei confronti delle Forze dell’Ordine in ognuno di noi”.

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA - CasaPound Italia interviene nuovamente sul problema della sicurezza a L’Aquila, a seguito dell’ondata di furti e rapine che ha colpito negli ultimi mesi in particolare le frazioni a sud della città.

“L’ultimo episodio di una lunga serie - afferma Claudia Pagliariccio, responsabile provinciale della tartaruga frecciata - è avvenuto venerdì sera a Roio, dove l’abitazione della madre di una nostra simpatizzante è stata svaligiata da una banda di ignoti, che hanno persino trafugato le ceneri del defunto marito della donna. Nei mesi scorsi eventi simili si sono verificati con preoccupante frequenza anche a Pianola e Sant’Elia, con furti notturni negli appartamenti, compreso quello della sottoscritta, e il tentato scassinamento di due distributori di benzina. In quest’ultimo caso erano stati individuati come responsabili tre cittadini rumeni senza fissa dimora provenienti dal Lazio”.

“La situazione - prosegue l’esponente di CasaPound - è diventata ormai preoccupante e ciò che inquieta di più è il fatto che manchi un adeguato presidio del territorio da parte degli organi preposti: nell’episodio della settimana scorsa, ad esempio, le vittime del furto hanno dovuto attendere addirittura l’arrivo di una pattuglia dei Carabinieri da San Demetrio né Vestini, dal momento che quelle presenti in città non erano disponibili. Si tratta della conseguenza sciagurata dei tagli agli organici e ai mezzi delle forze dell’ordine praticati in questi anni da governi di ogni colore”.

“Uno Stato che, come dimostra anche quanto accaduto giorni fa a Lanciano, non riesce a garantire adeguatamente la sicurezza dei propri cittadini - conclude Pagliariccio - fallisce uno dei suoi scopi primari. Di fronte a questo fallimento CasaPound non può restare a guardare: nel corso delle prossime settimane, dunque, presidieremo con delle passeggiate per la sicurezza diverse aree della città proprio a cominciare dalla frazione di Roio, per scoraggiare eventuali malintenzionati e continuare a tenere alta l’attenzione su un problema così importante”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Gazebo in 500 piazze italiane e anche in quelle di L'Aquila, Sulmona, Avezzano e Carsoli per la prima giornata nazionale della prevenzione sismica. L'iniziativa, promossa dagli Ordini nazionali degli Ingegneri e degli Architetti, è stata presentata a Sulmona dall'assessore Antonio Angelone, con Pierluigi De Amicis, presidente dell'Ordine degli Ingegneri dell'Aquila, ed Edoardo Compagnone, presidente dell'Ordine degli Architetti dell'Aquila.
Dalle 9 alle 20 di domenica 30 settembre, ad esempio, in piazza XX Settembre, ingegneri e architetti saranno a disposizione dei cittadini per informarli sull'iter riguardante le opere di miglioramento sismico degli edifici, sul bonus sisma e le agevolazioni fiscali previste per opere di miglioramento sismico. Da domenica 30 sul portale www.prevenzionesismica.it i cittadini potranno fare richiesta di sopralluoghi in edifici, condomini o aggregati che si terranno dal 22 ottobre al 30 novembre.

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - Per la prima volta il Conservatorio A. CaselladellAquila partecipa a Sharper la Notte dei Ricercatoriche si svolgerà anche allAquila, liniziativa si tiene in molte città europee, venerdì 28 settembre prossimo.

In particolare lIstituto musicale aquilano si inserisce nel programma organizzato dallInfn con un concerto dal titolo Mito, Poesia e Ricerca nei nuovi linguaggi della musicasi tratta di nove prime assolute di altrettanti docenti compositori del Conservatorio ideate per il bimillenario di Ovidio. Il concerto, che si terrà nel rettorato del Gssi alle 21.30, fa parte anche del cartellone di iniziative organizzate per festeggiare il cinquantenario dellistituzione.

Diverse sono state le occasioni, in questo 2018, per commemorare lanniversario di un’istituzione che ha scritto gran parte della storia della musica più recente in Abruzzo - spiega il Direttore Giandomenico Piermarini - Per questo, per un conservatorio in cui il momento compositivo assume costantemente ruoli cardine e di eccellenza, non poteva mancare un momento celebrativo con un contenuto fondamentalmente creativo, mettendo insieme quei docenti che la musica la scrivono in un progetto unitario, eppure declinato nelle diverse sfaccettature poetiche di ciascuno. Un momento anche di ricerca che ben si combina con lidea che muove liniziativa di Sharper di cui questanno facciamo parte anche noi.

Per questo concerto si è scelta, come riferimento, una figura che campeggia fra gli astri dellumanità, un abruzzese di nascita, Ovidio, nella convinzione che la coincidenza con il bimillenario della morte assuma il senso di un potenziamento celebrativo dalle forti connotazioni simboliche. Si è poi scelta unopera, Metamorfosi, che è sì il suo capolavoro, ma che ha il valore aggiunto di essere stata una delle più importanti fonti ispiratrici per i musicisti di tutti tempi: storie umane che si rispecchiano e si confondono in storie di dei. Questoggi i compositori sono nove, diversi nelle loro esperienze di vita e artistiche. Ciascuno ci consegna la sua unità di opera, distinta dalle altre: eppure tutte partecipano a un progetto comune legandosi al testo di Metamorfosi, alle sue suggestioni e provocazioni, magari anche alla sua tradizione in musica.

Nove compositori per altrettanti brani: Luciano Bellini La Fuga - Paola Ciarlantini La Storia di Piramo e Tisbe - Daniele Gasparini La Folle corsa di Pan - Roberta Vacca NARCISsum - Carlo Crivelli La Luna nera - mauro Cardi Arethusa - Marco della Sciucca Fetonte - Mariella di Giovannantonio - Dal Caosalla vitae poi- Claudio Perugini Orfeo e Euridice. Il concerto sarà eseguito dallEnsemble Casella 900 diretta da Luciano Bellini, Massimiliano Caporale e Marcello Bufalini e dal Coro del Conservatorio diretto da Rosalinda Di Marco.

 

Pubblicato in Eventi

L'AQUILA - Alla manifestazione nazionale promossa dal Partito Democratico “Per l’Italia che non ha paura” in programma domenica 30 settembre alle 14 in Piazza del Popolo a Roma il partito aquilano sarà presente con un pullman, a cui si aggiungeranno delle macchine. Stamattina in conferenza stampa c’è stata la presentazione da parte della deputata Stefania Pezzopane e di dirigenti del Pd cittadino, tra cui Gilda Panella (membro della segreteria e responsabile Diritti e Pari Opportunità) e Fabiana Costanzi (responsabile Cultura), che hanno anche lanciato un appello alla partecipazione: il pullman partirà alle 11 dal piazzale del centro commerciale Meridiana.

Per Pezzopane “la manifestazione segna una fase nuova del lavoro del Pd nel Parlamento e nel Paese. Abbiamo avvertito sin dall’inizio della legislatura un pericolo incombente per le sorti del Paese, l’alleanza tra Movimento Cinque stelle e Lega è costruita a tavolino e non è frutto di una sinergia politica. Nel cosiddetto contratto le questioni erano sfumate ma ora che siamo all’azione vediamo il cumulo di problemi irrisolti e la presenza costante di ira e paura nel gergo e negli atti politici”. La deputata del Pd ha portato come esempio i fatti di Lanciano: “La politica dovrebbe annunciare un rafforzamento del sistema di sicurezza e non le armi in casa”.

Per Pezzopane “il Pd ha deciso di fare un evento forte in piazza del Popolo e chiamare a raccolta i militanti. C’è stata una adesione importante nella nostra città, i posti in pullman sono già quasi interamente prenotati. E’ significativo che si torni a organizzare un pullman nella nostra città, ne partirà un altro da Avezzano. Faccio un appello alla partecipazione, la manifestazione è promossa dal Pd ma ci saranno associazioni, società civile, sindacati. Il tema è la paura dilagante indotta dall’irrigidimento del sistema politico e sociale”.

Gli esempi sono quelli del decreto sicurezza, che produrrà all’opposto più insicurezza, e il lavoro, con il decreto dignità che come temuto sta creando disoccupazione. La deputata del Pd ha poi sottolineato i temi che riguardano, e saranno portati all’interno della manifestazione, la realtà e le esigenze dell’Aquila: “La nostra città è stata abbandonata come mai prima. Abbiamo sempre avuto negli anni passati riferimenti a cui porre problemi e con cui discutere le soluzioni, adesso navighiamo a vista. L’Aquila abbandonata è il vero tema, o sottovalutano la questione o la stanno discutendo nell’ottica di una spartizione”.

Le questioni citate al riguardo da Pezzopane sono quelle portate all’attenzione nelle settimane scorse e che rivelano l’assenza del governo: la vicenda della restituzione degli aiuti fiscali richiesta alle imprese del cratere, le necessità che scaturiscono dal terremoto e dalla ricostruzione uscite dall’agenda politica, la cancellazione delle risorse per la riqualificazione delle periferie, un investimento la cui sottrazione all’Aquila si sentirà il peso in modo particolare.

Riguardo alla questione tasse Pezzopane ha raccontato di avere parlato con il “collega D’Eramo e incrociato il sottosegretario Giorgetti, ma ancora non è stato fissato un incontro. Ho avuto la sensazione di un arretramento, visto che eravamo arrivati a un passo dall’approvazione del de minimis. Avevo presentato emendamento che prorogava il de minimis del 2011, e mi è stato bocciato, e di tutti gli esponenti del governo in Aula nessuno ha ripreso il tema in maniera puntuale: la sensazione è che sia stato archiviato, ma è una vera e propria emergenza, il rapporto con l’Europa si sta incattivendo e alle porte ci sono le elezioni europee. Non sappiamo che Unione ci sarà tra qualche mese, per questo la partita va chiusa prima della legge di bilancio almeno riportando il de minimis alla normativa italiana”.

Per informazioni e adesioni alla manifestazione di domenica il riferimento è il responsabile organizzazione del Pd dell’Aquila, Mario Schettino (3497270835).

 

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Alcune strade del centro storico saranno interdette al transito dei mezzi dei cantieri in occasione delle manifestazioni Sharper e Street Scienze. E’ quanto prevede un’ordinanza del sindaco, in ragione dell’ “afflusso considerevole” che registreranno le iniziative e “al fine di agevolare le attività organizzative e di coordinamento nonché per motivi di sicurezza e pubblica incolumità”.

In particolare, dalle 17 di domani, giovedì 27 settembre, fino alle 7 di sabato 29 settembre, i mezzi a servizio dei cantieri non potranno circolare e sostare lungo corso Federico II, corso Vittorio Emanuele, piazza Duomo, corso Principe Umberto I, piazza Palazzo, via Bafile, piazza dei Gesuiti, via Camponeschi, via Sallustio, via San Bernardino, largo Pischedda, piazza Regina Margherita, piazza del Teatro, via Garibaldi (tratto corso Vittorio Emanuele-piazza Chiarino), piazza Chiarino, via Verdi.

Venerdì 28 settembre, inoltre, per l’intera giornata, sarà sospesa l’attività di tutti i cantieri che incidono sulle stesse vie e piazze.

Il provvedimento completo è pubblicato nell’area “Amministrazione Trasparente” del sito internet del Comune dell’Aquila, all’indirizzo https://trasparenza.comune.laquila.gov.it/archivio28_provvedimenti-amministrativi_0_380358_725_1.html

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA - “L’arresto immediato di tre degli autori della efferata rapina in casa dei coniugi Martelli a Lanciano è un fatto da salutare con estrema soddisfazione”. Questo il primo commento del senatore Fabrizio Di Stefano appena appresa la notizia.

“Alle forze dell’ordine, in particolare ai Carabinieri, va innanzitutto il plauso per l’eccellente operazione. Nessuno potrà risarcire fino in fondo le vittime alle quali rinnovo la mia vicinanza - afferma Di Stefano - tuttavia l’arresto dimostra non solo che vi è un nuovo impegno a reprimere e colpire il crimine violento ai danni dei cittadini, ma anche che il nuovo decreto sicurezza promosso dal Ministro Salvini consente di mettere in atto misure utili alla prevenzione per dare così a tutti una maggiore e concreta sicurezza nelle nostre case e in generale nelle nostre città”.

“Ora - conclude Di Stefano - la legge deve continuare fare la sua parte e, pur nel rigoroso rispetto della legge, il gravissimo delitto andrà sanzionato in tempi rapidi, senza clemenza, senza sconti e applicando letteralmente il concetto di certezza della pena”.

 
Pubblicato in Politica

L’AQUILA - “Con stupore leggiamo la dichiarazione del consigliere provinciale Calvisi circa il fatto che nessuno prima dell’attuale amministrazione provinciale aveva mai stanziato somme per la messa in sicurezza del liceo Cotugno, perché tutto questo non è vero”. Così scrivono Fabio Camilli, sindaco di Acciano e consigliere provinciale, e Antonio De Crescentiis, già presidente della provincia dell’Aquila.

”Infatti apprendiamo con soddisfazione che sono finalmente iniziati i lavori di miglioramento sismico dei corpi F e G del Cotugno e ringraziamo l’attuale presidente Caruso per aver portato a termine un progetto programmato ed avviato dalla nostra amministrazione provinciale nel 2016 con lo stanziamento nel bilancio annuale di oltre 700mila euro e l’incarico per la progettazione all’ingegnere Giuseppe Pace, apprezzato professionista di Acciano. Fa piacere” concludono Camilli e De Crescentiis “vedere che il lavoro svolto con Nicola Pisegna Orlando, Agata Di Meo, Fabrizio D’Alessandro, Gianclemente Berardini ed Emilio Cipollone non è stato vano”.

 

Pubblicato in Politica

L’AQUILA - Sensibilizzare la gente sulla donazione d’organi e raccogliere fondi per la ricerca: è l’obiettivo dell’Aido che sabato 29 settembre all’Aquila, nei pressi del parco del castello, dalle ore 11.00 alle 13.00, sarà presente con i medici dell’ospedale San Salvatore per informare la cittadinanza.

'Un anthurium per l’informazione' è il titolo della campagna di sensibilizzazione in programma sabato prossimo nel capoluogo regionale. Sarà presente il noto personaggio televisivo Gianni Ippoliti, da anni vicino all’Aido, associazione che quest’anno festeggia i 45 anni di attività, un traguardo importante raggiunto grazie all’impegno profuso dai volontari che sono sempre in primo piano nella diffusione dei valori etici e morali che ispirano la tematica della donazione d’organi.

Per l’occasione ai cittadini verranno fornite tutte le informazioni dai medici del centro regionale trapianti Abruzzo e Molise che saranno presenti con il coordinamento locale e il centro regionale immunoematologia e tipizzazione tessutale. L’iniziativa si svolgerà presso il parco del castello, nei pressi del bar e dei giochi per bambini.

Va sottolineato che Aido non riceve sostegni dalle istituzioni e può contare solo sulla raccolta fondi degli associati, del 5x1000 e delle donazioni volontarie. Aido sostiene la scelta volontaria, gratuita e anonima che ogni cittadino può esprimere: sono oltre 3 milioni e 300 mila i cittadini italiani che hanno fatto una scelta, di cui l’86% circa favorevole alla donazione. Di questi circa 1 milione e 360 mila hanno espresso la loro volontà attraverso l’Aido; circa 1 milione e 300 mila hanno deciso per il sì alla donazione all’atto del rilascio o del rinnovo della carta d’identità presso gli uffici anagrafe dei Comuni italiani che hanno attivato il progetto “Una scelta in Comune”. Per questo appare sempre più importante il tema dell’informazione e del sostegno alla diffusione di una coscienza civica e solidale: dire sì alla donazione vuol dire scegliere la vita.

E’ possibile iscriversi ad Aido scaricando il modulo online sul sito www.aido.it e spedirlo a: laquila.provincia@aido.it accompagnato da una fotocopia del documento di riconoscimento.

Pubblicato in Eventi

L'AQUILA - "Dicevano di essere l’amministrazione che ritiene prioritaria la tutela del lavoro, sia in termini di garanzie contrattuali che di consolidamento. E così, in una delle delibere più delicate che riguarda le risorse impegnate nella ricostruzione della città, hanno rinnovato i contratti per ben tre anni (cioè fino a scadenza naturale secondo i termini di legge) ai 37 precari del Comune dell’Aquila. Precari, oramai storici e di comprovata professionalità, che fino ad oggi si erano visti rinnovare i contratti sempre di anno in anno, vale a dire, per il lasso di tempo nel quale il Comune godeva di volta in volta della copertura finanziaria del Cipe. Tre anni filati di rinnovo: così l’hanno venduta". Lo affermano Paolo Romano ed Emanuela Iorio, consiglieri de Il Passo Possibile.

"Ma - aggiungono - a ben guardare la delibera di Giunta n. 355 del 10 settembre 2018 si nota una clausola di salvaguardia per l’Ente in grado di mettere al sicuro i bilanci comunali nel caso in cui non si dovesse verificare il trasferimento annuale pattuito da parte dello Stato. Una clausola che suona quasi come una sfiducia all’attenzione del Governo su L’Aquila e, di certo, lo è all’operato del parlamentare eletto, assessore all’urbanistica, Luigi D’Eramo".

"In parole semplici - spiegano i due consiglieri -, quegli stessi precari che si diceva di voler preservare potrebbero essere, tramite questa clausola, in mancanza di stanziamenti, licenziati tutti e con buona pace del diritto del lavoratore e della garanzia triennale sbandierata nella delibera. Di più: la clausola di salvaguardia è stata inserita senza la concertazione preventiva con i sindacati proprio per nascondere la natura vessatoria della stessa per il lavoratore che, in caso di licenziamento, non potrebbe opporsi. Dicevano di essere contro ogni forma di precariato: casomai non fossero bastati il ritiro dell’avviso per gli stagionali della Polizia Municipale e la situazione stagnante per il personale a tempo determinato degli asili nido, con questa clausola se ne capisce finalmente il senso: l’ennesimo spot".

"Se proprio - terminano Romano e Iorio - questa Amministrazione vuole essere dalla parte dei lavoratori cominciasse ad eliminare la clausola beffa dalla delibera, aprisse un tavolo con il Governo per rendere più certi e sicuri i trasferimenti per la copertura economica dei precari e per risolvere la difficile situazione dei lavoratori Ripam valutando, piano del fabbisogno personale alla mano, un principio di stabilizzazione".

 
Pubblicato in Politica

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us