http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Giugno 2018 - Radio L'Aquila 1

L'AQUILA - "E’ una grande giornata per Paganica, l’inaugurazione del presidio sanitario distrettuale collocato provvisoriamente nell’ex tribunale di Bazzano è un risultato importantissimo". E' quanto si legge in una nota del circolo di Paganica del Partito Democratico.

"La presenza di una struttura come questa - si spiega - permetterà agli abitanti della nostra frazione di avere un riferimento fondamentale per la cura e la salute. Vanno ringraziati il direttore della Asl Rinaldo Tordera e l’assessore regionale Silvio Paolucci, e il consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci che si è speso con profitto e capacità per sbloccare le procedure e sciogliere i nodi burocratici che impedivano il via libera ai lavori e a quelli che permetteranno la realizzazione della struttura definitiva, coordinando e raccogliendo una serie di contributi decisivi. Poi vanno citati tra gli altri il segretario del nostro circolo Ali Salem, il presidente della Onlus Salviamo Paganica Berardino Zugaro, Dino Iovannitti ed Elio Masciovecchio che hanno donato il progetto della sede definitiva, il presidente della Asbuc Fernando Galletti e Fernanda Tramontelli".

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA - È stata presentata stamani, in Comune, l’edizione 2018 della manifestazione “I Cantieri dell’Immaginario”, promossa dal Comune dell’Aquila e realizzata grazie ad una sinergia che vede in primo piano le istituzioni culturali aquilane finanziate dal Fondo unico per lo spettacolo (Teatro stabile d’Abruzzo, che ha svolto una funzione di coordinamento, Istituzione sinfonica abruzzese, Società dei Concerti “Bonaventura Barattelli”, Solisti Aquilani, gruppo E- Motion, Inscena e TeatroZeta).

Sono 24 gli eventi in cartellone, che comprendono laboratori e spettacoli teatrali, musicali e di danza, in programma dal 7 al 31 luglio.

L’iniziativa si avvale del contributo del Consiglio Regionale d’Abruzzo e della Fondazione Carispaq.

Alla conferenza stampa di presentazione sono intervenuti il sindaco dell’Aquila Pielruigi Biondi, il presidente del Consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio, l’assessore alla Cultura del Comune dell’Aquila Sabrina Di Cosimo, il direttore artistico della manifestazione Leonardo De Amicis e Leonardo Bizzarri, componente del Consiglio di amministrazione del Teatro stabile d’Abruzzo.

“Questo progetto, che ha valenza triennale, va nella direzione richiesta, in termini di indirizzo, dall’amministrazione comunale - ha dichiarato il sindaco Biondi - Attraverso gli eventi in cartellone la città ritroverà spazi di straordinaria bellezza, come il palazzo dell’Emiciclo. Quest’ultimo, in particolare, sarà il fulcro delle iniziative, grazie alla disponibilità e alla collaborazione della Presidenza del Consiglio regionale. La cultura ha certamente un valore come volano di ripresa e come incentivo allo sviluppo turistico ma rappresenta, soprattutto, uno strumento di emancipazione che, come tale, deve spogliarsi di velleità elitarie per aprirsi a tutti. Grazie ad un programma pensato e misurato per un pubblico eterogeneo questo obiettivo è stato centrato in pieno e ne sono profondamente soddisfatto. Ringrazio, dunque, quanti hanno contribuito alla riuscita dell’evento, a cominciare dalla direzione artistica del maestro Leonardo De Amicis, dal Tsa, che ha coordinato le attività, con la vice presidente Rita Centofanti e il componente del Cda Leonardo Bizzarri, e da tutte le istituzioni culturali coinvolte. Il lavoro, la passione e l’impegno di tutti - ha concluso il sindaco - hanno consentito di concretizzare questo progetto straordinario e ambizioso, nonostante un taglio dei finanziamenti superiore al 20 per cento”.

“A partire dal 7 luglio, - ha dichiarato nel suo intervento l’assessore alla Cultura Sabrina Di Cosimo - con l’avvio dei Cantieri dell’Immaginario, iniziano due mesi di eventi culturali, a cadenza pressoché quotidiana, nella nostra città. Se, infatti, la manifestazione termina il 31 luglio, subito dopo avremo il ‘Cinema sotto le stelle’, dall’1 al 15 agosto, la Perdonanza Celestiniana, che inizia il 16 agosto con il Cammino del Perdono dall’eremo di Sant’Onofrio, per culminare nei grandi eventi previsti nella settimana Celestiniana dal 23 al 29 agosto, e, infine, il ritorno della grande maratona Jazz il 2 settembre. Un programma di grande qualità, in grado di andare incontro ai gusti di un pubblico vasto, che unisce al valore artistico e aggregativo ,la possibilità di riscoprire una città che sta rinascendo più suggestiva e attraente. Gli ingredienti per il successo ci sono tutti, dalla qualità delle istituzioni e associazioni culturali che hanno dato vita al programma, alla magistrale regia del maestro De Amicis, con le meravigliose location monumentali della nostra città a fare da impareggiabile cornice”.

Il direttore artistico Leonardo De Amicis ha sottolineato l’originalità dei progetti artistici, in gran parte pensati e realizzati per ‘I Cantieri dell’immaginario’, “un solco - ha dichiarato - nel quale intendiamo muoverci nel futuro”.

Leonardo Bizzarri, Cda del Teatro stabile d’Abruzzo, ente che ha curato il coordinamento della manifestazione, ha parlato di festival della ‘sinergia’, in relazione al lavoro svolto in maniera collaborativa e nel segno della condivisione dei percorsi.

Pubblicato in Musica e Spettacolo

L'AQUILA - “Il Consigliere Mauro Febbo lecca le ferite dell’Assessore Silvio Paolucci, forse nel goffo tentativo di salvarsi dalla inesorabile debacle che attanaglia Forza Italia. Ormai il fronte congiunto PD-Forza Italia è palese a tutti e le parole pronunciate alla stampa dal consigliere Mauro Febbo ne sono una chiara dimostrazione” ad affermarlo sono i consiglieri regionali del M5S Domenico Pettinari e Sara Marcozzi che continuano “non accettiamo lezioni da chi è complice del disastro sanitario che stiamo vivendo in Abruzzo. La giunta Chiodi, in cui Mauro Febbo è stato Assessore, in 66 mesi ha declassato 5 ospedali: Tagliacozzo, Pescina, Guardiagrele, Gissi e Casoli. Febbo dov’era quando accadeva tutto ciò? Oggi, invece di tacere, difende addirittura l’operato della Giunta D’Alfonso che in 48 mesi è riuscita a ridurre la sanità abruzzese ai minimi storici con il declassamento, in continuità col precedente governo di centro destra, degli ospedali di Penne, Popoli, Atessa, Ortona e Atri.

Parole che fanno sorridere” incalzano Marcozzi e Pettinari “se si pensa al Mauro Febbo che fino a qualche mese fa urlava in consiglio affinchè la Giunta regionale non chiudesse i punti nascita o non depotenziasse gli ospedali. Oggi cosa è cambiato? Sbagliava prima o sbaglia oggi? O forse non importa l’onesta intellettuale, importa portare avanti un gioco delle parti nel tacito assenso di alternanza governativa tra destra e sinistra. Alternanza che in 10 anni ha prodotto il depotenziamento di 10 ospedali. Il consigliere Febbo sferra attacchi pretestuosi nei confronti del M5S, forse nel tentativo di recuperare un briciolo di credibilità sul territorio, ma i fatti passati e presenti raccontano un’altra storia. Il Ministro Grillo è già a lavoro per rimediare al progressivo depotenziamento della sanità pubblica posto in essere negli ultimi anni dai governi di centro destra e centro sinistra. Stia tranquillo Febbo, si preoccupi di ciò che accade in Regione che pare, fino ad oggi, essere stato un po’ distratto. L’Abruzzo deve dotarsi nell’immediato di uno strumento veloce ed efficace per risollevare la sanità regionale, nel pieno delle competenze legislative e di programmazione della giunta regionale, in attesa che il Governo centrale rimedi ai numerosi danni creati dai suoi predecessori”.

Concludono i Consiglieri del M5S “Il resto è una disperata intesa PD-FI finalizzata al si salvi chi può da parte di coloro che hanno governato e hanno ridotto una intera regione in ginocchio”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - "E’ aberrante come la politica continui a giocare sulla pelle delle imprese aquilane". Così il presidente dell’Associazione nazionale piccole e medie industrie edili e manifatturiere (Aniem) provinciale dell'Aquila, Danilo Taddei, sulla vicenda della restituzione delle tasse sospese a circa 350 imprese e professionisti dopo il sisma del 2009 ed ora richieste dalla Commissione europea perché le somme ingenti, circa 100 milioni di euro, sono state considerate aiuti di Stato. Il richiamo su "una questione sul tappeto da anni e mai risolta con il rischio che una economia di un territorio ancora in ginocchio per il sisma muoia definitivamente" è in particolare alla politica nazionale intesa come governi uscente e governo attuale. L’intervento dell’Aniem giunge in un momento in cui non c’è all’orizzonte nessun provvedimento, compresi gli emendamenti fermi nella commissione speciale del Senato, che possa sbloccare la situazione con imprese e professionisti che sono alle prese con cartelle esattoriali che scatteranno, dopo l’ultima proroga, a dopo l’estate.

"Seppure si debba riconoscere che l’attuale classe politica ha ereditato un problema già esistente, e nonostante la stessa si stia adoperando per l’innalzamento della soglia del cosiddetto de minimis da 200mila a 500mila euro per 'alleggerire' il salasso della restituzione delle tasse sospese per 18 mesi dopo il terremoto del 2009, neanche questa volta si è addivenuti ad una soluzione - continua l’imprenditore -. L’emendamento che la Commissione speciale per il Senato sta valutando, e che riguarda meramente l’innalzamento del de minimis, può considerarsi una soluzione temporanea, ma non è affatto sufficiente".

L’Aniem della provincia dell’Aquila, non ritiene "a questo punto, che ai decisori sia chiaro il danno che attualmente grava sugli operatori economici del cratere sismico, che si ritrovano ad essere costretti a chiudere i propri bilanci con significative perdite derivanti dalle maggiori ed inaspettate richieste economiche da parte degli organi preposti al recupero delle imposte sospese post-sisma 2009, rischiando anche di costringere le propria società a chiudere, licenziando i propri dipendenti, e mettendo sul lastrico migliaia di famiglie".

"In un momento in cui si parla di miliardi di euro futuri come se fossero noccioline - spiega ancora Taddei - ritengo che si debba guardare ai problemi presenti, che potrebbero essere risolti senza aggravio di fondi, e nel semplice rispetto delle leggi emanate dal Parlamento italiano, leggi alle quali tutte le imprese coinvolte si sono attenute, e che a suo tempo hanno puntualmente rispettato".

Secondo il presidente Aniem provincia dell’Aquila, "il governo giallo-verde ha l’obbligo di riparare il danno causato esclusivamente dai precedenti esecutivi in seguito alla mancata notifica, a suo tempo, del provvedimento di agevolazione del territorio colpito dal sisma", ed inoltre ritiene "doveroso per chi attualmente governa, pensare, oltre che all’annullamento di ogni tipo di azione di recupero, allo stanziamento di somme per ristorare i danni alle realtà economiche del cratere, causati dalla permanenza dello stato delle cose: spese legali, consulenze, perizie e quant’altro necessario all’accertamento  e/o quantificazione delle posizioni individuali richieste dal Commissario per il recupero delle somme".

Pubblicato in Economia

AVEZZANO - Dal 29 giugno al 1 luglio prossimi, con un anticipo per gli equipaggi provenienti dall’estero il 28, Avezzano, accoglierà 100 selezionatissime autovetture d’epoca, invitate dall’organizzazione e provenienti dall’Italia e dall’Estero.

Nutrita la pattuglia dal Giappone, con 5 equipaggi, poi USA, Inghilterra, Germania. Tutte le auto sono scoperte, dagli anni 20, passando per le oltre 40 da corsa degli anni 50, le così dette “barchette” , e Spider fino al 1965.

La manifestazione a calendario ASI (Automotoclub Storico Italiano) ed organizzata dal Jaguar Drivers’ Club Italy giunta alla sesta edizione, è stata premiata con il prestigioso premio “La Manovella ad Honorem”, a testimonianza della qualità organizzativa e dell’alto livello di equipaggi ed autovetture presenti e dell’ospitalità riservata.

Le novità di questa edizione sono molteplici.

Il Tema: La Tiburtina Valeria , una strada consolare ricca di storia e tradizioni popolari. Un giorno in più per gli equipaggi provenienti dall’estero, La modifica del percorso del Circuito Cittadino in notturna e l’incremento del numero degli equipaggi che ha sfondato quota 100.

Patrocini, Sponsor, Sostenitori: Il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, con la Presidenza della Regione Abruzzo, la Fondazione Carispaq, CONAPI L’Aquila, Terrextra DMC, Le associazioni di Categoria del Commeiico, i Comuni di Avezzano, Tagliacozzo, Collarmele e Raiano hanno patrocinato questa sesta edizione.

Il main sponsor Xfuel, L’Auto-Concessionaria Mercedes-Benz, BCC Roma, Di Cola Antonangelo Assicurazioni, Bove - vini classici d’Abruzzo, Ottica d’Amore, Casa di Cura Di Lorenzo, Sicurform, NIVES-CONV . Time Keeper Eberhard & Co.

Sempre presente il supporto delle famiglie del motorismo storico Avezzanese, Gli eredi Micangeli: Natale e Seritti, La Famiglia Di Lorenzo ed il Cavaliere del Lavoro Donato Lombardi.

Venerdì 29 giugno Le verifiche tecniche dalle 11 alle 13:30 si svolgeranno presso la sede del nostro Main Sponsor Xfuel, con la possibilità di preparare le autovetture, rifornire e lavarle e rilassarsi prima della partenza. www.xfuel.it

Alle 14:30 di venerdì la partenza dalla strada antistante il Palazzo Torlonia di Avezzano, con uno starter d’eccezione : l’Assessore allo Sport del Comune di Avezzano Angela Salvatore.

Il Palazzo, andato completamente distrutto dal terremoto del 1915, costruito tra il 1870 e il 1875 strutturato su tre piani, disponeva anche di una torre campanaria e di un orologio che scandiva le ore della giornata. Ospitava uffici, foresteria e anche una cappella. Lo stemma della famiglia Torlonia faceva mostra di sé da ogni finestra e una balconata permetteva di affacciarsi sui giardini della villa comunale con la bella fontana fatta edificare dai coniugi Anna Maria Torlonia-Giulio Borghese nel 1899. Il tutto era sormontato da una superba facciata. Il palazzo di due piani, ricostruito per volontà di Giovanni e Carlo Torlonia, venne inaugurato nel 1925.

A seguire, sui tornanti del Monte Salviano, il primo blocco di prove di abilità scandite dalle lancette dei cronometri meccanici per la rievocazione del Trofeo Elia Micangeli disputato dal 1952 in occasione della Cronoscalata Avezzano - Pietracquaria, valevole come eliminatoria regionale per l'assegnazione del "Volante d’Argento".

Alle 16 la visita di Tagliacozzo, uno dei borghi più belli d’Italia, https:// www.youtube.com/watch?time_continue=7&v=rXI9wgAvmrA; Piazza dell’Obelisco, Chiesa di SS Cosma e Damiano, il Palazzo Ducale ed un rinfresco di benvenuto.

Alle 17, nel Teatro “ Talia” il saluto del Sindaco Dottor Vincenzo Giovagnorio ed il concerto per pianoforte e voce da famose arie d’opera a cura di “D’Altrocanto” - programma a cura della Soprano Donata D’Annunzio Lombardi. La sera, cena di Gala presso villa Seritti nel Museo Di Lorenzo, tra auto da corsa e d’epoca, assaporando la cucina dello chef Alfonso Bucci, del Ristorante Roma di Amatrice, duramente colpito dal terremoto.

Sabato 30 giugno ll sabato partenza alle 9:30 da Collarmele, il Sindaco Antonio Mostacci, accoglierà i partecipanti attratti da una ricca colazione a base di dolci tipici fatti a mano dal Centro anziani.

A seguire il Trofeo XFuel, nella splendida cornice di Forca Caruso. “Lungo l’antica via Tiburtina Valeria”, raggiungeremo Raiano, per una visita al suggestivo Eremo di San Venanzio e sosta per il pranzo. Percorremo il tracciato dell’antica consolare costruita nel 250 d. C. dal censore Quinto Valerio Massimo sulla strada percorsa fino allora da greggi transumanti.

Alle 14:30 il sindaco Marco Moca, sventolerà la bandiera tricolore per la partenza. Alle pendici del Monte Sirente l’aggiudicazione del Trofeo Rothschild. L’ultimo settore della manifestazione si snoda alla scoperta dei borghi delle “Dolomiti d’Abruzzo”.

Alla base del massiccio una distesa di prati a 1000 metri di quota ed un laghetto di forma leggermente ellittica ritenuto da sempre originato da un meteorite. L’esposizione delle autovetture in Piazza Risorgimento sarà, come tutti gli anni, teatro di curiosità per centinaia di persone pronte ad ammirare le oltre 100 autovetture dagli inizi del novecento e fino a 50 anni fa, si mostreranno al pubblico nella loro bellezza. In via Sergio Cataldi l’esposizione degli automezzi d’epoca dei Vigili del Fuoco.

Su via Corradini, in fila le Mercedes AMG della concessionaria L’Auto che faranno da apripista per il circuito cittadino. Alle 21:30 il Sindaco della Città, Dottor Gabriele De Angelis, sventolerà la bandiera tricolore per lo start del 6° il Circuito di Avezzano. Madrina di questa edizione , l’attrice e show girl Antonella Mosetti.

L’unico circuito cittadino in notturna della Penisola presentato dal Giornalista ed appassionato Francesco Arcieri.. Al termine delle prove di abilità verrà aggiudicata l’ambita Coppa Di Lorenzo al primo classificato.

Le auto sfileranno sotto gli occhi di migliaia di persone assiepate lungo il percorso, per assistere al passaggio dei personaggi dello spettacolo e di quelle autovetture testimoni del passato e di vecchi ricordi.

Domenica 1° Luglio La domenica alle 10, a bordo piscina, le premiazioni nell’Hotel Olimpia di Avezzano, alla presenza del Vicepresidente A.S.I Alberto Scuro,ed altre autorità. Al Vincitore un prezioso orologio Eberhard & Co, consegnato dal concessionario di zona Corrado Ranalletta.

Le auto Il Circuito di Avezzano è una manifestazione a calendario ASI riservata ad automobili costruite fino al 1965 scoperte. La più prestigiosa di questa edizione sarà la Alfa Romeo RL Targa Florio del 1924.

Si tratta di una delle vetture più importanti della casa del Biscione, La Alfa Romeo RL TF, per la FIVA (Fédération Internationale des Véhicules Anciens) è l'ultima delle quattro che partecipò nel 1924 della celebre gara stradale sicula, portata dal Cavaliere Giuseppe Campari giungendo quarta. Queste Alfa RL, erano derivate dalla Tipo RL 22/90 di serie. Una coppia avevo un motore di 3.0 litri, quella di Campari e di Wagner, l'altra di 3.6 litri, di Ascari e Masetti.

Terminata la gara fu venduta a L.G. Styles, primo importatore dell'Alfa in Gran Bretagna e immatricolata con la targa XX 5060 nel marzo del 1925. Passò trenta anni nel Regno Unito, prima di essere acquistata da Michael Crowley-Milling, scienziato che lavorava al Cern di Ginevra, che poi la cedette al Conte Lurani, il quale la restaurò esattamente allo stesso stato orinale della Targa Florio.

Lo storico marchio del portello sarà rappresentato delle tre Alfa Romeo 6c 1750 La prima GS del 1953, chiamata la “Perla Nera”, appartenuta a Tazio Nuvolari, altre due, una del 1931 Gran Sport Zagato, l’altra del 1929 con carrozzeria Viberti. La Porsche 550 RS Spyder del 1955 la favorita di James Dean. Una BMW 318/55 Frazier Nash proveniente dall’Inghilterra. Alcune Mercedes 190 SL Le auto Dall’Inghilterra il presidente del prestigioso” The Benjafield’s Racing Club” http:// benjafields.com/about-us-2/ a bordo della mastodontica Bentley 4.5 Blower del 1930.

Ed ancora la OM SSMM del 1930, la prima auto a vincere la Mille Miglia. Molte le novità tra il nutrito gruppo di auto “Sport Barchetta”, costruite negli anni 50 per correre .Molti i pezzi unici a testimonianza del genio Italico. La Jaguar SS100 del 1937 nella sua livrea rossa aprirà il corposo gruppo di Soci del Jaguar Drivers’ Club, presenti con tutte le versioni XK ed e-type.

Pubblicato in Eventi

L'AQUILA - Si terrà il 10 luglio, a meno che una eventuale seduta del Consiglio regionale la differisca di pochi giorni, la seduta della Commissione Ambiente del Consiglio regionale, incentrata sullo stato dei lavori della messa in sicurezza dell’acqua del Gran Sasso. La seduta verrà convocata a breve dal presidente della Commissione Pierpaolo Pietrucci e fa seguito a una richiesta di audizione presentata dalle associazioni Wwf, Legambiente, Arci, ProNatura Laga, Cittadinanzattiva, Guardie Ambientali d’Italia, Fiab, Cai, Italia Nostra e Fai (che promuovono l’Osservatorio Indipendente sull’Acqua del Gran Sasso) e dal Forum H2o.

“Saranno audite come richiesto le associazioni, e interverrà il vicepresidente della Giunta regionale Giovanni Lolli. Si tratta - spiga Pierpaolo Pietrucci, presidente della commissione permanente Territorio, Ambiente, Infrastrutture - di una vicenda delicata e centrale perché impatta questioni come la salute della popolazione e la necessità di garantire protocolli e procedure che siano sicuri al massimo grado. Per questo, quando le associazioni hanno fatto richiesta di audizione rilanciata dal collega del Movimento Cinque Stelle Riccardo Mercante, non ho avuto difficoltà ad accordarla, assicurandomi anche della presenza del vicepresidente in maniera da garantire una seduta puntuale, esaustiva, produttiva. Del resto sin da quando quattro anni fa ho assunto la responsabilità di presiedere la Commissione Territorio, Ambiente, Lavori Pubblici e Infrastrutture del Consiglio regionale mi sono anche impegnato pubblicamente a coordinarla come un organismo aperto alle istanze dei cittadini e che tenesse conto delle esigenze dei gruppi di minoranza”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Il Cetemps annuncia l’accreditamento ufficiale, da parte del Miur (Ministero Istruzione Università e Ricerca), della prima laurea magistrale interateneo e internazionale in Italia dedicata esclusivamente alla Scienza e tecnologia dell’atmosfera (LMAST, Laurea magistrale in Atmospheric Science and Technology). La laurea magistrale Lmast (http://www.dsfc.univaq.it/it/offerta-formativa-fisica/laurea-magistrale-lmast.html) è un corso di studi nato dalla collaborazione tra l’Università degli Studi dell’Aquila e la Sapienza Università di Roma, collaborazione di cui Cetemps è uno dei perni scientifici e tecnologici.

L’iniziativa del corso di studi magistrale Lmast emerge dalla considerazione che le problematiche della scienza dell’atmosfera, di cui la meteorologia e il clima sono parte fondante, sono di grande interesse e, purtroppo, di estrema attualità nel nostro paese, continuamente colpito da eventi atmosferici severi con conseguenze disastrose. Non da meno sono le problematiche riguardanti la meteorologia ambientale, l’evoluzione della composizione atmosferica e le applicazioni tecnologiche in termini di sensoristica e metodologie di osservazione atmosferica da satellite, da aereo e da stazioni di superficie. Tale ruolo cruciale delle scienze e tecnologie atmosferiche è testimoniato dall’Organizzazione Meteorologica Mondiale (www.wmo.int), la cui fondazione risale al 23 marzo 1950.

Storicamente in Italia la formazione nelle discipline atmosferiche all’interno della struttura universitaria è sempre stata parte minoritaria della formazione in fisica, mai programmata come principale argomento in un corso di studio a sé, ma solamente come indirizzo o al più curriculum in un ambito di formazione più generale. Visto il livello di specializzazione e rigore scientifico raggiunto dalle discipline atmosferiche, un numero relativamente esiguo di crediti ad essi dedicati non permette di dedicare insegnamenti in settori specifici. L’unica eccezione in questo panorama è rappresentato dall’Università di Bologna che tuttavia ha recentemente ridimensionato la sua offerta formativa nel settore.

In questo scenario nazionale il Cetemps, attraverso il Dipartimento di Scienze Fisiche e Chimiche (Dsfc) dell’Università degli Studi dell’Aquila unitamente al Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione, Elettronica e Telecomunicazioni (Diet), Dipartimento di Fisica (Df) e Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambiente (Dicea) della Sapienza Università di Roma, hanno promosso l’ambizioso progetto di realizzare una laurea magistrale interateneo e internazionale nel settore specifico delle scienze e tecnologie atmosferiche. Il Comitato promotore di Lmast ha coinvolto oltre 30 docenti di valore internazionale dei 2 atenei su uno spettro di materie che va dalla meccanica dei fluidi all’elettromagnetismo, dalla meteorologia alla climatologia, dalla osservazione della Terra alla radar meteorologia, dalla meccanica statistica all’idrologia, dalla meteorologia ambientale alla fisica dei sistemi non lineari, dai sistemi lidar al trasferimento radiativo.

La laurea magistrale Lmast (classe di laurea Lm-17 estesa con Dm 987/16) prevede 2 anni di corso per 120 crediti formativi universitari (Cfu) con lo svolgimento delle lezioni in lingua inglese con sede nel primo anno presso Roma nella sede di San Pietro in Vincoli della Sapienza e nel secondo anno presso il polo universitario di Coppito dell’Università dell’Aquila. La tesi finale è di circa 6 mesi e include anche un tirocinio presso agenzie, enti e imprese di settore. Il titolo di laurea magistrale Lmast è conforme alle direttive della raccomandazione OMM n. 1083 per cui il laureato magistrale in Lmast otterrà anche l’attestato della qualifica di Meteorologo (Bip-M). Inoltre, la laurea magistrale consentirà l’iscrizione alla neonata Federazione degli Ordini Professionali dei Chimici e dei Fisici.

Alla laurea magistrale Lmast possono accedere i laureati triennali in Fisica, ma anche quelli di lauree scientifiche (come Ingegneria, Chimica e Matematica) che abbiano solide basi fisico-matematiche. È necessaria una buona conoscenza della lingua inglese. Le pre-iscrizioni alla laurea magistrale Lmast per gli studenti sia europei che non europei sono già possibili tramite il sito di rete dedicato http://en.uniroma1.it/node/13540. Le lezioni della Lmast inizieranno lunedì 24.9.2018 presso la sede didattica di San Pietro in Vincoli a Roma.

Affermano i coordinatori del comitato promotore della laurea magistrale Lmast, la professoressa Rossella Ferretti, docente di meteorologia presso l’Università dell’Aquila oltre che coordinatrice della linea di ricerca in modellistica meteorologica del Cetemps, e il professore Frank Marzano, docente di radar meteorologia alla Sapienza e direttore del Cetemps: "La proposta del nuovo corso di laurea magistrale in Atmospheric science and technology ha rappresentato un grande sforzo culturale e organizzativoche ha coinvolto 2 atenei, 4 dipartimenti e 3 facoltà di varia estrazione, dalle scienze fisiche all’ingegneria dell’informazione e all’ingegneria ambientale. Tuttavia, il valore interdisciplinare della proposta Lmast e la necessità di coprire un vuoto formativo in questo settore in Italia è stato il motore che ha convinto tutti gli attori coinvolti a sostenere con grande determinazione l’iniziativa. In questo senso il Centro di Eccellenza Cetemps, che fu fondato nel 2001 proprio con l’intento di mettere a sistema le competenze fisiche e quelle ingegneristiche valorizzando le convenzioni con Sapienza Università di Roma e Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), ha rappresentato la sede naturale di ideazione ed elaborazione della proposta Lmast. Con Lmast il Cetemps diventa protagonista in Italia anche della formazione universitaria nel settore delle scienze e tecnologie atmosferiche. E questo nuovo polo tra L’Aquila e Roma, dedicato all’alta formazione nazionale e internazionale in questo settore strategico e aperto alle collaborazioni istituzionali, alla divulgazione sociale, alle progettualità europea e al mercato del lavoro, non potrà che avere ricadute importanti anche a livello territoriale e regionale".

Pubblicato in Arte e Cultura

L'AQUILA - "Il laboratorio di architettura partecipata che, con la precedente amministrazione, aveva dato vita al Masterplan del nuovo polo scolastico di Sassa ha portato oggi alla premiazione del vincitore del concorso internazionale di progettazione bandito a tale scopo. Questo non può che renderci soddisfatti. Ma la scelta, lucidamente operata all'epoca, di partire dall’ascolto della comunità locale nasceva dalla necessità di ricucire il tessuto urbano delle frazioni basse di Sassa attraverso la definizione di linee guida che partissero dalla nuova scuola, certo, ma in un unicum progettuale di verde pubblico e nuova viabilità, che amalgamasse il territorio locale e contribuisse alla sua riconnessione con l’Aquila". Lo afferma il capogruppo del Partito Democratico al consiglio comunale dell'Aquila, Stefano Palumbo.

"Il nuovo plesso, nella sua ubicazione - aggiunge -, è il perno di un delicato sistema di bilanciamento urbano tra la nascita di nuove funzioni, di spazi abbandonati da recuperare e di congestioni urbane da risolvere; problematiche che se non affrontate tutte insieme secondo una visione territoriale organica rischiano di compromettere la funzione di 'civic center' della nuova scuola immaginata come uno spazio aperto alla comunità, un punto di contatto e di relazione tra i cittadini e l'ambiente naturale, un luogo dedicato alla didattica ma anche al territorio.

Diventa quindi oggi inderogabile per l'amministrazione affrontare questioni che gravano da decenni su Sassa come macigni e indicate tutte nel masterplan: realizzazione della tanto invocata variante, concepita come una nuova viabilità aderente quanto più possibile all’area urbanizzata secondo il tracciato emerso dalle innumerevoli analisi e riflessioni fatte nei workshop tecnici già svolti e recepito anche nell’ambito del nuovo piano regolatore generale in fase di stesura; apertura di un confronto pubblico con la cittadinanza finalizzata all'individuazione di possibili soluzioni idonee alla riqualificazione della Sercom e compatibili con l'immediata vicinanza dei centri abitati; riqualificazione dell'area della vecchia scuola media di Sassa Scalo potendo disporre nell'immediato dei fondi previsti nella rimodulazione della legge regionale 41 destinati al recupero della palestra della scuola stessa".

"Il masterplan - termina Palumbo - ha senso dunque nella sua integrità perchè frutto di un lungo e faticoso percorso di pianificazione e progettazione partecipata, che ha contemperato le esigenze degli utenti, dei residenti e del patrimonio comune e che, secondo il principio della continuità amministrativa, l'attuale governo cittadino ha il dovere di attuare".

 
Pubblicato in Politica
Mercoledì, 27 Giugno 2018 10:50

Gsa: interruzione fornitura idrica a Pizzoli

L'AQUILA - L’ufficio tecnico della Gran Sasso Acqua Spa, nello scusarsi per gli eventuali disagi, informa che nella giornata di giovedì 28 giugno, salvo imprevisti, nella fascia oraria tra le ore 8.30 e le 17.30, per lavori urgenti ed indifferibili nell’ambito delle opere di infrastrutturazione della rete idrica in via Villa S. Pietro, potrebbero crearsi delle interruzioni nella fornitura di acqua corrente, in una vasta area del comune di Pizzoli.

Ad essere interessate: via Villa S. Pietro, via S. Lucia, via S. Giuseppe e via del Vallone.

Pubblicato in Cronaca

CASALBORDINO (CH) - 27 giugno 2018 - Un elegante e affascinante show cooking in riva al mare, con la degustazione delle realizzazioni culinarie accompagnate dai vini delle cantine La Valentina e Zaccagnini. È tutto pronto a Casalbordino per l’evento “Emozioni e narrazioni dal mare in cucina”, in programma domani, giovedì 28 giugno, alle 21.00 al largo Bachelet del lungomare sud di Casalbordino lido (in caso di maltempo l’evento si svolgerà all’Hotel Calagary, nei pressi di largo Bachelet). Partecipazione gratuita.

Ai fornelli, la chef Cinzia Mancini, della Bottega Culinaria di San Vito Chietino, che interpreterà due ricette che rivisitano il pesce con ingredienti e tecniche sorprendenti, in un viaggio tra gusto, emozioni e storie di mare e di vita. Presenta l'evento il giornalista Piergiorgio Greco, che accompagnerà Cinzia Mancini nel racconto dei piatti e della sua passione per la cucina, diventata innovazione e creatività sorprendenti.

L'evento è promosso dalla Dmc Costiera dei Trabocchi, Open Day Abruzzo, in collaborazione con il Comune di Casalbordino e l'associazione A.Mare, ed inaugura all’insegna del gusto e dell’eleganza il ricco programma di eventi dell’estate 2018 nella cittadina.

Pubblicato in Varie

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
24 Agosto 2016 16:34:20

L'Aquila: Perdonanza, annullati tutti gli eventi in segno di lutto. Resta forma ridotta del Corteo Storico e apertura Porta Santa

in Cronaca
L'AQUILA: - La giunta comunale, anche sulla scorta del parere della Conferenza dei…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us