http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Giugno 2018 - Radio L'Aquila 1

L'AQUILA - Oltre quindici famiglie abruzzesi su cento, cioè il 15,6% del totale, nel 2017, sono in una condizione di povertà relativa. La situazione è peggiorata drasticamente rispetto al 2016, anno in cui il dato si fermava al 9,9%. Pur essendo la regione in cui si registra il dato migliore del Mezzogiorno, l'Abruzzo è tra le sette regioni con indice di povertà maggiore e con un aumento di oltre cinque punti percentuali, tra i più alti in Italia. Ad analizzare i dati contenuti nel rapporto Istat "La povertà in Italia" è la Cgil Abruzzo, che auspica l'immediata attivazione, da parte della Regione, del tavolo della 'Alleanza contro la povertà', cui partecipano sindacati e soggetti vari, e la predisposizione del Piano nazionale, come previsto dagli accordi nazionali, perché "ad oggi nulla di ciò è stato fatto".

Il 10 maggio, ricorda la Cgil Abruzzo, in Conferenza Unificata è stata raggiunta l'intesa sul decreto di riparto delle risorse del Fondo povertà destinate ai servizi territoriali, previste dal decreto istitutivo del Reddito di Inclusione. Nei giorni scorsi il decreto è stato registrato presso la Corte dei Conti ed è quindi pienamente vigente.

"La pubblicazione del decreto e del relativo Piano di interventi - sottolinea la segreteria regionale del sindacato - rende prioritaria la sollecitazione delle Regioni per la predisposizione dei Piani regionali, al fine di ricevere quanto prima le risorse stanziate per il 2018, e l’avvio di tutte le iniziative possibili nei confronti dei Comuni per la messa in atto degli interventi previsti, a partire dall'assunzione del personale finalizzata al necessario rafforzamento dei servizi territoriali. L'Inps, alla fine del mese, diffonderà i dati relativi alle domande presentate nel primo semestre dell'anno, ma le anticipazioni di stampa mostrano quanto sia importante un’adeguata e corretta informazione sulla misura in tutti i territori così da poter raggiungere i potenziali beneficiari ed impiegare le risorse stanziate".

"In base agli accordi - afferma ancora la Cgil Abruzzo - ogni Regione deve adottare un Piano regionale per la lotta alla povertà, o un altro atto di programmazione, volto a rafforzare il sistema di interventi e dei servizi territoriali necessari per l’attuazione della misura, utilizzando le risorse disposte dal decreto, eventualmente integrate con risorse proprie. La Regione Abruzzo, quindi, deve procedere al più presto a predisporre il Piano regionale, al fine di ricevere le risorse stanziate Le somme che per il 2018 sono state assegnate all'Abruzzo per il finanziamento dei servizi per l'accesso al Reddito di Inclusione ammontano a 6.147.200 euro".

Pubblicato in Economia

L'AQUILA - “Si terrà il 10 luglio la seduta della Commissione Ambiente incentrata sullo stato dei lavori della messa in sicurezza dell’acqua del Gran Sasso. Ho chiesto più volte che alla seduta fossero ascoltate le associazioni a tutela dell’ambiente del nostro territorio. Sono molto soddisfatto per questa audizione fissata su mia sollecitazione dal presidente della commissione Pietrucci e sicuramente Il contributo delle associazioni Wwf, Legambiente, Arci, ProNatura Laga, Cittadinanzattiva, Guardie Ambientali d’Italia, Fiab, Cai, Italia Nostra e Fai (che promuovono l’Osservatorio Indipendente sull’Acqua del Gran Sasso) e dal Forum H2o sarà più che importante.

Ascoltare chi combatte per il nostro territorio anche fuori delle istituzioni è un dovere della politica. La questione è molto delicata ed ha un potenziale impatto sulla salute dei cittadini altissimo. Ecco perché ritengo che soprattutto questi ultimi siano inseriti in un dibattito che si allarga ben oltre l’ambito politico ma impatta fortemente sulla qualità della vita di chi abita la nostra regione”. Così il consigliere regionale Riccardo Mercante del M5S.

Pubblicato in Politica

SULMONA - Il Palio della 24esima edizione della Giostra cavalleresca di Sulmona porta la firma del pittore di Pratola Peligna Elio Lucente. La cerimonia di presentazione del Palio, premio per il Borgo o Sestiere vincitore della manifestazione cavalleresca sulmonese, si è tenuta ieri pomeriggio nel cortile del palazzo dell’Annunziata, alla presenza di Josè Van Roy DalÏ, figlio di Salvador, maestro del Surrealismo. Un palio semplice e di immediata lettura, quello realizzato dall’artista, che ben sintetizza gli elementi chiave del torneo equestre cittadino: la maestosità di piazza Maggiore, l’imponenza dell’acquedotto medievale e, sulla base, i due cavalieri, in sella ai loro destrieri, veri protagonisti del torneo.

Al tradizionale appuntamento con la presentazione del Palio, coordinata da Fiorenza Quadraro, sono intervenuti il sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, il presidente onorario della Giostra, Domenico Taglieri, il presidente della Giostra, Maurizio Antonini,  il vescovo della Diocesi di Sulmona-Valva, monsignor Michele Fusco, e il critico d’arte Massimo Pasqualone.

“Ringrazio tutti coloro che ogni anno rendono possibile la realizzazione della Giostra cavalleresca”, ha detto Taglieri, “attraverso un lavoro che dura un anno intero e coinvolge tutta la città”.

“È un piacere vedere quanta gente risponde alle nostre manifestazioni”, ha aggiunto il presidente Maurizio Antonini, “manifestazioni che sono per il bene di questa città, come conferma la presenza dell'ospite d'onore maestro Dalì”.

Josè Van Roy Dalì, ormai romano di adozione, nel suo perfetto italiano, ha salutato gli intervenuti alla serata, ricordando la sua amicizia con l’autore del Palio. “Sarò breve”, ha esordito, “non riuscirò mai ad essere serio, la mia vita scorre sulla strada dell’ironia ed è molto bello. Conobbi Elio ad una mostra. Mentre guardavo un suo quadro, lui mi si avvicinò e disse: “Lucente”.  Ed io: “M’illumino d’immenso!” Questo fu il nostro primo incontro da cui nacque la nostra amicizia. Sono già stato qui in Abruzzo tanti anni fa, al castello spagnolo dell’Aquila, per una mostra e sono contento di essere tornato”.

“Mi avete fatto emozionare”, è stato l’esordio di Lucente. “Ringrazio tutti coloro che mi hanno dato la possibilità di realizzare questo palio, ne sono stato onorato. Grazie a mia moglie e a mia figlia, per essermi state vicine, grazie al critico Massimo Pasqualone e al maestro Dalì per la sua presenza. Ho realizzato questo palio, con colori acrilici”, ha concluso, "ponendo al centro gli elementi essenziali e caratterizzanti della Giostra. Spero di essere stato all’altezza dei miei predecessori”.

Pubblicato in Eventi

L'AQUILA - "Esprimo, anche a nome di molti residenti e commercianti del quartiere Torrione, soddisfazione e ringraziamenti all'assessore comunale al traffico e mobilità Carla Mannetti nonché al dirigente della Polizia municipale del comune dell'Aquila Tiziano Amorosi, unitamente ai suoi agenti, per la nuova regolamentazione del traffico e della sosta in viale Alcide De Gaspari". Lo afferma in una nota il consigliere comunale dell'Aquila Giancarlo Della Pelle (Forza Italia).

"Infatti - spiega - su questa strada, nota arteria aquilana, insistono molte attività commerciali, una farmacia e una scuola comunale nonché vari accessi di abitazioni private.

Questa grande quantità di utenza, veicolare e pedonale, necessita inevitabilmente di una costante regolamentazione del traffico e della sosta con il ripristino periodico della segnaletica verticale che è stato appena realizzato su tutta la strada.

A questo ordinario lavoro l'assessore Mannetti e il dottor Amorosi, con anche alcune sollecitazioni che il sottoscritto ha rappresentato loro, facendosi portavoce delle istanze di residenti e commercianti della zona, hanno portato a compimento una soddisfacente conciliazione delle varie necessità emerse soprattutto in materia di stalli di sosta (per disabili, liberi senza limiti di tempo, con disco orario e scarico merci)".

"Dunque - termina Della Pelle - il mio plauso per il soddisfacente risultato ottenuto con l'auspicio di estendere presto questa esperienza di buona amministrazione anche sulle altre arterie principali e secondarie dell'intera città".

 
Pubblicato in Politica

L'AQUILA - C’è chi dice che grazie a questa esperienza ha riscoperto il proprio territorio, c’è chi racconta delle persone meravigliose che ci vivono; c’è chi confessa di avere finalmente capito quale può essere la sua strada nella vita; chi vorrebbe prolungare questa esperienza.

Si conclude un anno di servizio civile per i giovani impegnati nelle zone del terremoto del centro Italia grazie al bando straordinario del 2017. 1298 giovani (163 in Abruzzo, 279 nel Lazio, 616 nelle Marche e 240 in Umbria) che hanno vissuto belle esperienze e hanno arricchito il territorio - perché dopo il terremoto occorre non solo ricostruire le strade e gli edifici, ma anche rivitalizzare le comunità - e anche le associazioni e gli enti che li hanno ospitati. E naturalmente loro stessi.

Da queste esperienze è stato ricavato un libro curato dai Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio e da quello dell’Aquila. Il libro si intitola “Il gusto di costruire Comunità” e raccoglie le voci dei ragazzi, le presentazioni delle associazioni e degli enti che li hanno ospitati e le sintesi dei progetti.

Il libro verrà presentato ad Amatrice il prossimo 2 luglio alle ore 10.00 presso la sala mensa dell'area del Gusto, delle Tradizioni e della Solidarietà nella Frazione S. Cipriano.

Pubblicato in Cronaca
L'AQUILA - Nubi sparse durante l'intero arco della giornata con momentanei addensamenti nuvolosi. Assenza di fenomeni di rilievo associati.
VENTI: Deboli prevalentemente da Nord-Ovest (raffiche 15km/h).
TEMPERATURA: Massima prevista 25 gradi.

CAMPO IMPERATORE - Nubi sparse durante l'intero arco della giornata con momentanei addensamenti nuvolosi. Assenza di fenomeni di rilievo associati.
VENTI: Deboli prevalentemente da Nord-Ovest (raffiche 18km/h).
TEMPERATURA: Massima prevista 13 gradi.
 
CAMPO FELICE - Nubi sparse durante l'intero arco della giornata con momentanei addensamenti nuvolosi. Assenza di fenomeni di rilievo associati.
VENTI: Deboli prevalentemente da Nord-Ovest (raffiche 18km/h).
TEMPERATURA: Massima prevista 19 gradi.
Pubblicato in Varie

L'AQUILA - Continua l’azione di contrasto alle indebite percezioni di contributi nel settore della ricostruzione post sisma sul territorio aquilano. Nel corso dei primi sei mesi del 2018, i finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria dell’Aquila hanno dato esecuzione a 15 provvedimenti di sequestro, per un totale di oltre un milione di euro, emessi dal gip presso il locale tribunale nei confronti di altrettanti soggetti beneficiari di contributi per la ricostruzione/riparazione degli immobili danneggiati dal sisma del 6 aprile 2009.

Tutte le misure cautelari eseguite sono giunte al termine di indagini delegate dai sostituti procuratori della repubblica di L’Aquila, Simonetta Ciccarelli e Roberta D’Avolio, nell’ambito delle direttive impartite dallo stesso procuratore della repubblica, Michele Renzo, finalizzate a riscontrare la sussistenza dei requisiti legittimanti l’accesso ai finanziamenti pubblici per la riparazione ovvero la ricostruzione degli immobili costituenti abitazione principale.

L’azione ispettiva è stata possibile anche grazie ad una sinergia investigativa maturata dalla fattiva collaborazione tra la Polizia municipale aquilana e le Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza che ha permesso di ottimizzare sia il patrimonio conoscitivo degli investigatori che le modalità di ricerca degli elementi indizianti.

Le indagini, avviate sulla base dei processi di analisi effettuati nei confronti dei soggetti che risultavano, all’epoca del sisma, residenti presso un indirizzo diverso rispetto a quello oggetto della richiesta, sono state sviluppate mediante la ricostruzione dei procedimenti che hanno portato alla concessione del contributo e la verifica del possesso dei requisiti da parte dei beneficiari.

Proprio con riferimento a tale ultimo aspetto, gli investigatori, al termine delle articolate indagini di polizia giudiziaria, hanno accertato che gli indagati avevano richiesto ed ottenuto i contributi presentando false autocertificazioni.

In molti casi veniva scoperto che i richiedenti avevano attestato di dimorare stabilmente in un immobile di proprietà (quale abitazione principale e dimora abituale), dichiarato inagibile (esito E) a seguito del sisma del 6 aprile 2009.

In realtà, gli accertamenti svolti hanno evidenziato che, all’epoca del sisma, gli immobili (tutti nel capoluogo aquilano) erano stati locati a terze persone e che, comunque, non erano adibiti ad abitazione principale.

Tali condotte, integrando gli estremi del reato di indebita percezione di erogazione a danno dello Stato ha fatto scattare anche le indagini di natura patrimoniale, condotte dalla Guardia di Finanza, che hanno consentito di ricostruire e quantificare i beni e le disponibilità finanziarie riconducibili agli indagati e portato all’esecuzione dei provvedimenti di sequestro nei confronti dei 15 responsabili dei reati, per le somme pari alla provvidenza indebitamente percepita da ogni indagato, per un ammontare complessivo di oltre un milione di euro.

All’esito del sequestro, in alcuni casi gli indagati hanno restituito l'importo indebitamente percepito, in tal modo consentendo al comune di recuperare celermente le provvidenze senza l'avvio di lunghe e dispendiose procedure esecutive.

La magistratura ha espresso plauso e soddisfazione non solo per l’efficacia dell’azione di contrasto svolta dagli investigatori ma anche per la conseguente azione di dissuasione svolta nei confronti dei potenziali richiedenti privi dei necessari requisiti.

Le operazioni di servizio concluse testimoniano come la Guardia di Finanza, anche tramite forme sempre più virtuose di collaborazione con le altre Istituzioni dello Stato, assicuri un sempre più efficiente contrasto agli sprechi di denaro pubblico, che, sovente, come nei casi di specie, si riflettono sulla qualità dei beni e dei servizi offerti alla collettività.

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA - Dopo la fortunata prima riedizione dell'anno scorso, torna a partire da oggi torna il festival Follie d'Estate con il grande sostegno del Teatro Stabile d'Abruzzo: tre giorni (28-29-30 giugno) di spettacoli e convegni, momenti di cultura e di approfondimento all'interno del parco dell'ex Ospedale Psichiatrico di Collemaggio. Si tratta di un'esperienza storica della città di L'Aquila, che è nata con l'obiettivo di creare momenti di incontro tra i "matti" e la città, per alleviare le sofferenze dei "malati" e avvicinare i "benpensanti" aquilani a quella specie di mondo a parte che era il manicomio di Collemaggio. Questa esperienza si è interrotta all'inizio degli anni 2000, a pochi anni dalla chiusura dell'Ospedale Psichiatrico decretata dalla Legge 180/78, altrimenti nota come Legge Basaglia. Oggi l'Associazione 180amici L'Aquila, insieme ad un corposo comitato di associazioni del territorio, intende recuperare questo percorso socio-culturale così importante per la città e contestualizzarlo nello scenario attuale.

L'idea è quella offrire uno spazio culturale che possa raccontare la storia di quel luogo di sofferenza e reclusione, che nell'immaginario collettivo della città era avvertito come una zona d'ombra, dimora per eccellenza dell'alterità. Attraverso la narrazione della sua storia, dalle origini fino all'attuazione della Legge Basaglia che portò finalmente alla chiusura dei manicomi, si vuole costruire una memoria storica legata all'Ospedale Psichiatrico, tanto più in quest'anno in cui ricorre il 40ennale della Legge 180/78. 

La rassegna sarà occasione per porre l'accento su diverse tematiche, una per ogni giornata. L'apertura sarà dedicata alla questione della rivalutazione e del ripristino del parco e delle strutture dell'ex manicomio: a 40 anni dall'inizio del processo che ha avviato la chiusura delle istituzioni manicomiali e a circa 20 anni dalla chiusura effettiva di quella aquilana, quale potrà essere il suo futuro? Nella seconda giornata, si parlerà più da vicino di salute mentale, proprio nel luogo che per anni l'ha rappresentata (o negata?) nell'immaginario collettivo. La conclusione, invece, con uno sguardo tra passato, presente e futuro, sarà ampiamente affidata alle tematiche di stigma e integrazione: integrazione che il manicomio negava e che rischia, ancora oggi, di essere negata in alcuni contesti, contrastati, tuttavia, dalle "buone pratiche di accoglienza".
 
Oggi, domani e sabato saranno giorni ricchi di appuntamenti: i dibattiti apriranno i lavori nel primo pomeriggio, per poi proseguire con i momenti di approfondimento e gli spettacoli. Laboratori per bambini, istallazioni artistiche, passeggiate tra i padiglioni del manicomio e una mostra foto-documentaria sulla storia dell'ex O.P. faranno da cornice alla manifestazione che si concluderà, nella serata di sabato 30 giugno, con lo spettacolo "Interiezioni" di Pierpaolo Capovilla, storico fondatore de Il teatro degli orrori. 

 

Pubblicato in Eventi

L'AQUILA - "La mediazione è l'anima stessa della politica. Questa pillola di saggezza Pagano poteva riservarla a chi in modo scomposto ha aperto il dibattito sulle regionali, stabilendo aperture/veti e arrivando a parlare per nome e per conto del centro destra". Risponde cosi il coordinatore dei Dipartimenti di Lega Salvini Abruzzo, Gianfranco Giuliante al coordinatore regionale di Forza Italia Nazario Pagano.

"Pagano – sottolinea Giuliante - deve assumersi la responsabilità di questo "strappo" laddove, per non essere frainteso, Martino ha detto di parlare di "intesa strettissima" con il coordinatore regionale di Forza Italia. Pagano non ha compreso che sono finiti i tempi del bullismo di coalizione, quando l'insipienza e la tracotanza di una classe dirigente delegittimata (Pagano è riuscito a perdere tutto da segretario in carica: dai congressi interni alle elezioni esterne), utilizzava la cintura di sicurezza dei cerchi magici che coprivano ogni errore. Errori che hanno portato il partito a più che dimezzare i propri consensi. La lega – attacca Giuliante - con Giuseppe Bellachioma ha espresso sull'argomento un'opinione politica, forte ma politica. La risposta è stata insultante e personale: neofita senza esperienza, affermazione dal sen fuggita e via bulleggiando. Ricordiamo a Pagano che il "neofita" ha portato un movimento neonato a ridosso di un partito come Forza Italia e se ciò non è stato difficile è proprio perché Pagano, con la sua "esperienza" l'ha schiantato. Per dar forza a queste argomentazioni, si potrebbero utilizzare i giudizi espressi in questi anni su Pagano da quelli che Martino, definisce la spina dorsale di Forza Italia; ma sarebbe ingeneroso. Noi, al contrario, vogliamo alimentare la necessità di un accordo che veda unito il centro destra, che sappia interloquire con le realtà civiche – non ospiti – ma coprotagoniste. Civiche nuove e non minestre riscaldate. A Teramo,  la Lega è tornata sui suoi passi per amor di coalizione, ma i risultati non hanno soddisfatto nessuno. Lo ribadiamo – chiude Gianfranco Giuliante -, sulla Regione non intendiamo mediare su chi ipotizza soluzioni precostituite e lo fa con la saccenza del bullo di periferia, anche se con abito sartoriale".

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - "L’inaugurazione della sede provvisoria del presidio sanitario distrettuale di Paganica collocata nell’ex tribunale è un altro grande risultato per la comunità di Paganica a cui mi sento particolarmente legato e quindi anche per L’Aquila. Sono molto soddisfatto di essere riuscito, grazie a un’intuizione che ho avuto, resa pratica attraverso il direttore Rinaldo Tordera e la struttura dirigenziale della Asl, coordinando energie e capacità, a contribuire ad arrivare all’avvio di un riferimento così importante per il territorio di Paganica e in generale dell’area est dell’Aquila". Lo afferma in una nota il consigliere regionale del PD Pierpaolo Pietrucci, presidente della commissione "Territorio, Ambiente, Infrastrutture".

"Non è stato facile - aggiunge - riuscire a sbloccare le procedure, ma  ci si è riusciti grazie al concorso di tanti: cito naturalmente oltre a Tordera l’assessore regionale Silvio Paolucci, poi il segretario del circolo del Pd Ali Salem, il presidente della Onlus Salviamo Paganica Berardino Zugaro, il presidente della Asbuc Fernando Galletti e Fernanda Tramontelli, la Federfarma che su suggerimento della famiglia Alessandroni ha indirizzato i fondi su Paganica. E’ un primo passo, a cui seguirà la realizzazione di una struttura definitiva per cui anche in questo caso è stato importante per me coordinare il lavoro di tanti: oltre a quelli già citati voglio menzionare tra gli altri anche Dino Iovannitti ed Elio Masciovecchio che hanno donato il progetto".

"Gli obiettivi successivi - annuncia infine Pietrucci - sono la dotazione per Paganica di un presidio di ambulanze h12 e a seguire un altro grande progetto, a cui ho lavorato con la passione la dedizione di sempre e che intendo condividere con la comunità nei Paganica già dai prossimi giorni, a cominciare dal Ctp di riferimento".

Pubblicato in Politica

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
24 Agosto 2016 16:34:20

L'Aquila: Perdonanza, annullati tutti gli eventi in segno di lutto. Resta forma ridotta del Corteo Storico e apertura Porta Santa

in Cronaca
L'AQUILA: - La giunta comunale, anche sulla scorta del parere della Conferenza dei…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us