http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Maggio 2018 - Radio L'Aquila 1

L'AQUILA - “Ben 25 milioni di euro di multa, tanto costerà ai cittadini italiani, abruzzesi compresi, la 'competenza' della classe politica degli ultimi 20 anni sulla gestione delle acque del nostro Paese e della nostra regione”. La stoccata arriva dal M5S abruzzese che da sempre si batte sul tema acqua pubblica e la gestione delle acque.

“Sia in Regione che in Parlamento abbiamo portato numerosi atti volti alla tutela delle sorgenti e delle acque in Abruzzo” commentano il deputato Gianluca Vacca e la consigliera regionale Sara Marcozzi “ma siamo stati inascoltati e oggi ci troviamo davanti a questa ennesima mazzata da parte dell’Ue.

Pescasseroli e Lanciano” incalzano “risultano già nella lista nera della Ue, ma decine di comuni sono sotto procedura e potrebbero essere sanzionati in futuro. L'incapacità di mettere a norma i depuratori e gli scarichi di ben 74 agglomerati urbani, sparsi in 18 regioni d'Italia, costringe gli utenti a pagare sia un servizio scadente di depurazione che la successiva sanzione da parte dell’Ue.

Mezzo servizio e doppio pagamento, che palesano una gestione delle acque reflue pessima. L’Acqua pubblica e la sua integrità” concludono Marcozzi e Vacca “è una priorità del Governo nazionale, come lo sarà per il Governo regionale sotto la guida del M5S”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - “Si è conclusa l’attività di divulgazione della cultura di protezione civile nelle scuole di ogni grado del territorio comunale, nell’ambito del relativo progetto, approvato dalla giunta, giunto alla sua terza edizione”. Lo rende noto l’Assessore alla Protezione Civile Emanuele Imprudente.

“L’iniziativa, che si avvale della preziosa collaborazione della Direzione scolastica regionale e provinciale, - ha proseguito Imprudente - è stata strutturata in moduli differenti, articolati in base all’età dei ragazzi, ed è rivolta alle classi quinte delle scuole primarie, alle classi terze delle scuole medie e alle quinte delle scuole superiori. Nel primo caso le attività hanno riguardato i comportamenti da adottare in caso di eventi sismici. Le lezioni sono state effettuate anche con l’ausilio della di un cartone animato, grazie al quale sono state spiegate le cause dei terremoti. La visione del filmato ha suscitato una serie di interessanti domande da parte di alunni e docenti, a cui il personale dell’Ufficio di Protezione civile comunale ha fornito adeguate risposte. Tutte le iniziative si sono concluse con la partecipazione di gruppi cinofili delle organizzazioni di protezione civile (in particolare L’Aquila 2009 Onlus Protezione civile, Gruppo di protezione civile di Tempera, Gruppo Cinofilo Volontari di Protezione Civile Rescue Dogs School Abruzzo, Pivec Rescue Dog, Croce Rossa Italiana - Comitato Locale L’Aquila, Sam L’Aquila Protezione Civile) che, durante le giornate di formazione, hanno mostrato le capacità e le professionalità, nonché la sinergia, di conduttori e cani, attraverso una serie di dimostrazioni, tra le quali hanno suscitato particolare interesse fra i bambini quelle di obbedienza e di ricerca dispersi. Le 'giornate' nelle scuole medie e superiori sono state organizzate in collaborazione con il Laboratorio di Geologia dell'Università dell'Aquila. Le lezioni , in questo caso, sono state tenute, oltre che dal personale dell’Ufficio comunale di protezione civile, anche da docenti e ricercatori universitari. Sono stati affrontati i temi della prevenzione e della condotta da tenere in emergenza, della mitigazione del rischio e delle buone pratiche di protezione civile, anche e soprattutto in riferimento ai terremoti.

Il progetto - ha concluso Imprudente -  ha visto complessivamente il coinvolgimento di circa mille e 500 ragazzi. L’iniziativa sarà ripetuta anche nel prossimo anno scolastico, sempre avvalendoci della collaborazione della Direzione Scolastica Regionale e Provinciale”.

Pubblicato in Cronaca

ASSERGI (L'AQUILA) - Si inaugura oggi l’orto didattico realizzato nell’immediata periferia di Castelvecchio grazie alla collaborazione attiva tra l’Amministrazione Comunale e il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

Questo progetto, pensato dal Comune di Castelvecchio Calvisio e spinto in prima persona dalla sindaca Luigina Antonacci, è stato inserito dall’Ente Parco nel Piano di Azione della Cets, la Carta Europea per il Turismo Sostenibile, che nel 2017 ha ricevuto l’ambita certificazione da Europarc Federation, presso la sede del Parlamento Europeo a Bruxelles.

L’Orto Didattico sarà gestito dai bambini della scuola dell'infanzia e primaria del plesso di San Pio delle Camere insieme con gli insegnanti, i genitori ed il contributo dei “nonni ortolani”.

L’attività pratica dei bambini, che ha carattere interdisciplinare ed intergenerazionale, verrà accompagnata da momenti di informazione tecnica e di inquadramento storico e culturale. Il Comune, inoltre, intende coinvolgere, nel periodo estivo, i giovani ospiti in villeggiatura nel paese e gli studenti residenti disponibili.

A conclusione di ogni anno scolastico e di ogni periodo di raccolta il Comune realizzerà, insieme agli insegnanti, momenti di aggregazione con “merende” o “mercatini” da effettuarsi all’interno dell’area pic-nic messa a disposizione della comunità.

Il Presidente del Parco Tommaso Navarra dichiara: “Coltivare un orto è valorizzare 'i sapori' e fare crescere 'i saperi', per attribuire loro dei 'valori territoriali'. L'orto è quindi il luogo pratico e tuttavia simbolico che permette di conoscere i prodotti del territorio ed il loro collegamento con la storia locale. E’ di fondamentale importanza per tutta la comunità questo impegno dei numerosi bambini che hanno deciso di crescere sulle nostre montagne protette”.

Un’altra azione della Carta Europea per il Turismo Sostenibile trova dunque attuazione, nell’orgoglio dell’Ente, dell’Amministrazione Comunale e degli operatori che hanno creduto in questo progetto e sul quale il Parco impegnerà le proprie forze per gli anni a venire.

Pubblicato in Arte e Cultura

AVEZZANO (AQ) - Una nuova sferzata per il programma di edilizia scolastica portato avanti dall’amministrazione comunale di Avezzano. Sono stati firmati questa mattina, alla presenza dell’assessore Chiara Colucci, due nuovi contratti di appalto, uno relativo ai lavori di adeguamento alla normativa sismica della scuola elementare “Don Bosco”, l’altro per l’intervento di realizzazione della nuova scuola materna, nel quartiere di Borgo Angizia.

La prima firma è stata quella del contratto che riguarda i lavori alla “Don Bosco” mediante demolizione e ricostruzione di una parte dell’edificio. “L’importo complessivo dell’intervento è pari a 500.000 euro di fondi della ricostruzione - spiega il dirigente del settore di Edilizia scolastica, Sergio Pepe, - l’intervento prevede la demolizione di un corpo del fabbricato e la sua ricostruzione. La struttura interessata ha una superficie di 374 metri quadrati, su due piani, in cui sono presenti 6 aule oltre ai servizi e al corpo scala. La durata dei lavori è prevista in 180 giorni”.

Il contratto è stato stipulato con Costruzioni Lbc srl (capogruppo) e Palermini costruzioni srl (mandante).

L’altro contratto è stato stipulato con Cataldi restauri e costruzioni srl (capogruppo), Euroimpianti tecnologici srl (mandante) e Dolmen legno srl (mandante), per i lavori di realizzazione della nuova scuola materna in via America (Borgo Angizia). “L’importo complessivo dell’intervento è pari a 1.220.000 euro, di cui 629,370 di finanziamento concesso dal Miur con decreto interministeriale del 06/06/2017 (Mutui BEI) mentre la restante somma di 590.630 euro è finanziata con fondi dell’amministrazione comunale, - precisa l’assessore Colucci -. L’intervento prevede la realizzazione di una nuova scuola materna di 3 sezioni che potrà ospitare 90 alunni, avrà una superficie utile di 668,50 metri quadrati. La struttura è prevista in cemento armato con copertura in legno, l’edificio sarà ad alta efficienza energetica e prevede un ampio utilizzo di materiali ecocompatibili. Sarà inoltre dotato di un impianto fotovoltaico da 16 kW di potenza. La durata dei lavori è prevista in 222 giorni”.

“La conclusione del processo di affidamento dei lavori di costruzione del nuovo complesso scolastico di Borgo Angizia darà al quartiere una struttura nuova e moderna dove i bambini riceveranno, in piena sicurezza, la formazione necessaria che li porterà ad essere i cittadini del domani. La nuova scuola andrà a riqualificare un'area ad oggi abbandonata e spesso anche degradata - conclude l'assessore Colucci, - l'altro appalto, invece, renderà la scuola Don Bosco finalmente rispondente ai criteri antisismici, cosa importantissima in un territorio come il nostro, che subisce spesso le ingiurie della forza della terra. La sicurezza è una delle responsabilità amministrative a cui tengo di più. L'edilizia scolastica è un settore nodale di un paese che vuole dirsi civile ed è da qui che se ne misura la modernità e l'intelligenza”.

Pubblicato in Cronaca

TERAMO - “I territori di Teramo e L'Aquila sono tra i più vasti e belli d'Italia. Il sisma che li ha colpiti deve rappresentare un'occasione di riflessione e pianificazione integrata dell'area finalizzata alla riqualificazione urbanistica, improntata sulla sicurezza dei luoghi e degli edifici e, dall'altro lato, sullo sviluppo delle attività economiche. A disposizione abbiamo un pacchetto di strumenti, incentivi e risorse specifiche da utilizzare per far ripartire l'economia del territorio”. Lo ha detto il presidente della Camera di commercio di Teramo, Gloriano Lanciotti, aprendo i lavori del convegno “Riqualificazione del territorio e del patrimonio immobiliare. Prevenzione antisismica: eco bonus e sisma bonus 2018”, che si è tenuto oggi, nella sede della Camera di commercio di Teramo.

All'evento, organizzato dalla Cna di Teramo e dalla Cna dell'Aquila, con il patrocinio dell'ente camerale, della Provincia di Teramo e della Regione, hanno preso parte, tra gli altri, il presidente della Cna di Teramo, Bernardo Sofia, il presidente della Cna dell'Aquila, Gianfranco Torrelli, il direttore della Cna dell'Aquila, Agostino Del Re, Claudio Carpentieri, responsabile politiche fiscali Cna nazionale, Giovanna Aiello, politiche fiscali e societarie Cna nazionale, Giovanni Lolli, vice presidente della Regione, Graziano Di Costanzo, direttore regionale Cna Abruzzo, Giorgio Stringini, presidente Fidimpresa Abruzzo, Aurelio Malvone, presidente regionale Cna costruzioni.

“Le province di Teramo e dell'Aquila, con il 70% del movimento turistico abruzzese, 79mila imprese e 155 comuni, tutti inseriti nella classificazione sismica di fascia 1, 2 e 3 rappresentano un territorio da riqualificare e mettere in sicurezza usufruendo dei numerosi incentivi a disposizione. Una rinascita fisica che deve essere accompagnata dalla ripresa economica”, ha sottolineato Lanciotti, “la Camera di commercio di Teramo, dopo il sisma del Centro Italia, ha istituito il Tavolo del terremoto, con tutte le associazioni di categoria, da cui è venuto fuori un documento recepito dal Misce come strumento di programmazione socio- economica del territorio. Abbiamo messo a disposizione oltre 284mila euro su tre bandi per l'abbattimento dei passi di interesse alle imprese, il settore turistico e contributi alle imprese guidate da giovani e da donne. Dopo il sisma abbiamo avviato un progetto triennale, partito nel 2017, che gode di un investimento di 1 milione di euro, disponibili utilizzando il diritto camerale delle imprese, per lo sviluppo turistico del territorio, compresa la valorizzazione eno-gastronomica”.

Scendendo nello specifico degli strumenti finanziari a disposizione per la riqualificazione antisismica degli edifici, Carpentieri ha illustrato tutte le opportunità legate all'utilizzo dell'eco bonus e del sisma bonus. La legge di bilancio 2018”, ha dichiarato, “prevede anche la possibilità di trasformare le detrazioni, in particolare il sisma bonus per i condomini e l'eco bonus anche per le abitazioni singole, in credito ai fornitori o a terzi privati. Il cliente può pagare parte della merce o delle prestazioni attraverso la cessione del credito, ottenendo sconti immediati che possono arrivare anche al 70-80%. Un'idea, questa, lanciata proprio dalla Cna nazionale nel 2014, diventata operativa quest'anno. Stiamo strutturando delle piattaforme operative che incrocino domanda e offerta consentendo alle famiglie di effettuare lavori di risparmio energetico o riqualificazione antisismica e alle imprese di lavorare”. Il sisma bonus, in vigore fino al 31 dicembre 2021, prevede detrazioni dal 50 all'80% sulle singole abitazioni e dal 75 all'85% sulle parti condominiali. L'eco bonus detrazioni dal 50 al 65% sulle singole unità immobiliari e dal 70 al 75% sulle parti condominiali.

Del Re, nel suo intervento, ha puntato sulla “rigenerazione urbana come valore di tutela, sicurezza e sviluppo. Sono questi gli strumenti-chiave per la salvaguardia del territorio e dei centri storici su cui puntare anche con l'utilizzo di incentivi come il sisma bonus che garantiscono regole certe e facile accessibilità”.

Pubblicato in Economia

L'AQUILA - È stato riapprovato in data odierna all’unanimità nella seduta della terza commissione consiliare attività produttive il progetto di legge del Movimento 5 Stelle “Misure a sostegno delle imprese e dell’occupazione sul territorio regionale e di contrasto alle delocalizzazioni produttive”.

La legge, che dopo un anno di iter aveva già goduto dell'approvazione unanime delle commissioni bilancio e attività produttive, degli uffici legislativi, del comitato per la legislazione e del delegato competente di Giunta Giovanni Lolli, aveva infatti subito lo stop in Consiglio da parte del presidente Luciano D’Alfonso con motivazioni che si sono rilevate ben presto stridenti con il contenuto della proposta ed era stata rinviata in commissione.

Oggi, all’unanimità, il progetto di legge è stato riapprovato. Riconfermandosi un buon testo per incentivare l’occupazione in Abruzzo.

“Sono soddisfatto del risultato che si è nuovamente raggiunto” commenta il consigliere Riccardo Mercante del Movimento 5 Stelle, primo firmatario del testo. “Lavoro Abruzzo, si propone di rilanciare e salvaguardare l’occupazione sul territorio regionale attraverso premialita', contributi e agevolazioni alle imprese di nuovo insediamento a patto che le stesse si impegnino a mantenere strutture e forza lavorativa all’interno della nostra regione per un determinato numero di anni. Prevista per il mancato rispetto dei parametri di legge la restituzione alle casse regionali dei contributi ricevuti”.

Previste inoltre agevolazioni per favorire il rientro in regione di quelle imprese che hanno già delocalizzato all’estero, cosiddetto back reshoring.

Grande compiacimento è stato espresso dal Consigliere anche perché la proposta di legge è stata molto apprezzata oltre che dal delegato di giunta Giovanni Lolli dagli assessori D’Ignazio e Berardinetti e dal Consigliere regionale Olivieri che hanno deciso di apporre la loro firma al testo.

“Una legge come questa” continua Mercante ”in Abruzzo è più che mai necessaria e di fondamentale importanza; allarmante infatti è il numero sempre più crescente delle aziende che decidono di licenziare e delocalizzare le attività produttive all’Estero. Non è solo la massimizzazione del profitto a scatenare il fenomeno e a rendere difficile il fare impresa, ma una serie di fattori tra i quali burocrazia, costo del lavoro, tasse, deficit logistico-infrastrutturale, difficoltà di accesso al credito e costi energetici. Da qui la necessità di prevedere una legge con l’obiettivo principale di contrastare il fenomeno e di favorire nuovi insediamenti d’impresa ridando slancio ai livelli occupazionali.

Ora, vista l’importanza del provvedimento, non resta che aspettare che l’intero consiglio regionale approvi al più presto la legge”.

Pubblicato in Politica

AVEZZANO (AQ) - Nell’affidamento dei servizi di progettazione e direzione lavori, relativi all’intervento di valorizzazione di villa Torlonia e parco Torlonia (ricompreso nel programma “Masterplan”) gli uffici del Comune di Avezzano hanno operato correttamente.

È quanto sancito dalla sentenza, n° 228/2018 del 30/05/2018, con cui il Tar dell’Aquila ha respinto il ricorso presentato dal secondo classificato, Hub Enginering Consorzio Stabile Scarl, nella procedura di gara per l’affidamento dei servizi di progettazione e direzione lavori relativi all’intervento. La sentenza, che dichiara il ricorso “infondato”, conferma l’aggiudicazione al raggruppamento temporaneo di professionisti Promotec Srl, Arch. Zaccaro, +39 Energy Srl e Arch. Gualtieri, disposto con determinazione dirigenziale n° 287/2018.

“Sono in corso di acquisizione i documenti per la sottoscrizione della convenzione con i progettisti, - spiega Sergio Pepe dirigente del Settore IV -, in attesa dell’erogazione del primo acconto sul finanziamento da parte della Regione”.

Per procedere con la redazione del progetto definitivo, manca ora l’accredito quanto meno di un primo acconto, da parte della Regione Abruzzo, di una somma di circa 200mila euro, per la copertura delle spese per la progettazione. Per la valorizzazione di villa Torlonia e del parco, ricompresa nel Masterplan definito dalla Regione, sono stati stanziati oltre 4 milioni di euro.

“Il Comune sta procedendo con tutti gli adempimenti che gli competono, - il commento del vice sindaco Lino Cipolloni - con delega ai Lavori pubblici, la sentenza del Tar dimostra la competenza del dirigente e degli uffici che svolgono quotidianamente un lavoro encomiabile. Speriamo ora che la Regione proceda con l'accredito dei fondi in modo che i lavori possano partire nel minor tempo possibile”.

 

Pubblicato in Cronaca

L’AQUILA - “Insopportabili emissioni di fumi e propagazione di gas nocivi prodotti dagli idrocarburi impiegati nella lavorazione degli asfalti. Il tutto a ridosso di diverse abitazioni e con il dubbio derivante dalla circostanza secondo la quale, probabilmente, la distanza dell’impianto rispetto al centro abitato non sarebbe stata presa in considerazione nell’ambito delle relative procedure autorizzative”. Le tematiche che attengono all’ambiente continuano a essere trattate e approfondite daI Consigliere regionale Leandro Bracco e questa volta l’esponente di Sinistra Italiana si occupa di una vicenda assai delicata che riguarda il Comune chietino di Ortona e, nello specifico, la frazione di Tamarete nella quale da diverso tempo molte famiglie si lamentano a causa di una specifica realtà industriale che, a loro dire, è causa della non salubrità del contesto ambientale.

“La Pavimental – spiega Bracco – è una società per azioni che si occupa di manutenzione autostradale e che produce asfalti speciali. L'impianto di produzione si trova nella zona industriale ortonese di Tamarete ed è stato costruito in un periodo successivo rispetto alle abitazioni, le più ‘anziane’ delle quali risalgono agli anni ‘50. Proprio l’impianto che produce tipologie specifiche di asfalti si trova a una distanza limitata rispetto al nucleo di abitazioni e questa determinata circostanza non può che essere fonte di molteplici interrogativi e parecchie preoccupazioni”.

“Proprio l’aspetto della distanza dal nucleo residenziale – prosegue il Consigliere Segretario – sembrerebbe non essere stato rilevato nell’ambito delle procedure autorizzative quando invece la presenza delle abitazioni non può che essere una peculiarità parecchio rilevante. Mi chiedo infatti come una realtà industriale così fortemente impattante possa essere attivata e operare a distanza ridottissima rispetto proprio a delle abitazioni”.

“Per quanto concerne la non salubrità delle lavorazioni – nota Bracco – nel corso del tempo i residenti hanno presentato diversi esposti nell’ambito dei quali si è fatto espresso richiamo a uno specifico studio epidemiologico effettuato sei anni fa dalla ASL Lanciano Vasto Chieti. L'indagine, disposta nel 2012 a seguito delle problematiche denunciate dalla popolazione, ha riconosciuto come le lavorazioni messe in atto dalla Pavimental fossero insalubri e dannose. Ciononostante tutto appare fermo e di conseguenza la collettività ortonese che vive in quella frazione continua a essere esposta agli effetti nocivi causati dalle sostanze rilasciate da quelle specifiche lavorazioni industriali”.

“Solamente nell'ultimo mese – sottolinea Bracco – ben tre sono stati gli esposti presentati alla magistratura nel tentativo di vedere risolta una situazione non più accettabile e sopportabile. La vicenda inoltre lascia basiti anche per un'altra circostanza ovvero l'autorizzazione dell'impianto che attualmente risulta sospesa. L’azienda infatti dovrebbe presentare alcune integrazioni documentali che a oggi non sono ancora state protocollate. Nonostante ciò la lavorazione prosegue indisturbata anche nottetempo e senza controllo alcuno e così fumi e polveri pericolosi e maleodoranti vengono senza sosta rilasciati nell'aria”.

“Appare incredibile – conclude Leandro Bracco – che un impianto tanto impattante possa operare senza autorizzazioni e che le legittime rimostranze della popolazione rimangano sostanzialmente lettera morta”.

 

Pubblicato in Politica

AVEZZANO (AQ) - È in agenda per domani, venerdì 1 giugno, allo Stadio dei Marsi, la 4^ edizione del Color Music Festival di Avezzano, manifestazione organizzata dall’associazione culturale “Giovani” che porta l'antica “Festa dei colori” di tradizione indiana, nel capoluogo marsicano.

A partire dalle 19, centinaia di ragazzi lanceranno pugni di polvere colorata verso il cielo, per simboleggiare l’abbattimento delle diversità e esaltare spirito di gioia ed uguaglianza. I lanci delle polveri colorate saranno scanditi da un conto alla rovescia in grado di portare il divertimento collettivo alla giusta atmosfera, garantita dalla musica degli artisti emergenti del territorio e dai Djs che si esibiranno alternandosi sul palco.

"Non c’è futuro senza i ragazzi", esordiscono gli organizzatori ed è con questo spirito che daranno vita all'evento che, grazie alla collaborazione dei rappresentanti della Consulta Provinciale degli Studenti aprirà le porte del Color Music Festival già dalla mattina, regalando un’anteprima del Festival a tutti gli studenti degli istituti superiori del territorio.

A partire dalle 10, prenderà vita la “Giornata dell’Arte”. Tutti gli studenti lavoreranno insieme, per condividere esperienze artistiche, grazie al supporto di materiali di riciclo e di cancelleria, per realizzare opere e espressività artistiche varie a tema: “Il linguaggio dei giovani”.

Durante la mattinata verrà distribuito un questionario che ha lo scopo di portare la voce e le aspettative dei ragazzi sul futuro del territorio con l’obiettivo di stilare un documento che sia un valido supporto per la costruzione, anche in ambito istituzionale, di percorsi più vicini alle esigenze dei giovani.

Per assicurare tutti gli interventi utili per migliorare le condizioni di ordine e di sicurezza pubblica, al fine di prevenire il verificarsi di episodi di inciviltà e vandalismo che arrecano disagio e pregiudicano l’incolumità dei cittadini e dei partecipanti all’evento (rilevato in particolare che la dispersione di bottiglie, contenitori di vetro e lattine può costituire pericolo per l’incolumità dei presenti in occasione di manifestazioni che comportino comunque la concentrazione di un alto numero di persone), il sindaco di Avezzano, Gabriele De Angelis, ha emanato un'ordinanza (n.166 del 31.5.2018) di sospensione della somministrazione e/o vendita di acolici e superalcolici, divieto di vendere, introdurre e/o consumare bevande in bottiglie, contenitori di vetro e lattine.

In particolare, richiamata la circolare del Ministero dell'Interno n° 555/OP/0001991/2017/1 del 07.06.2017 (circolare Gabrielli):

1) nell’interesse generale pubblico e a salvaguardia della pubblica incolumità, è fatto divieto assoluto di porre in vendita all’interno dello stadio e in ogni esercizio commerciale e di somministrazione ricadente entro una distanza di 500 metri lineari dallo stesso stadio, alcolici e superalcolici di ogni tipo , dalle ore 08:00 alle ore 24:00 per il giorno 01/06/2018 e dalle ore 00.00 fino alle ore 02:00 del giorno 02 giugno 2018;

2) nell’interesse generale pubblico e a salvaguardia della pubblica incolumità, è fatto divieto assoluto a chiunque, introdurre all’interno dell’area interessata alla manifestazione e/o consumare bevande in bottiglie, contenitore di vetro e lattine;

3) è fatto divieto assoluto di vendita per asporto di bevande in bottiglie, contenitori di vetro e lattine, anche ove dispensate mediante distributori automatici.

 

Pubblicato in Musica e Spettacolo

L’AQUILA - Il consigliere regionale del Pd, Antonio Innaurato, è il nuovo Presidente della Commissione Consiliare “Agricoltura, Sviluppo economico e Attività produttive” del Consiglio regionale. Innaurato subentra al consigliere Lorenzo Berardinetti (Regione facile) che in questi giorni ha ricevuto la nomina di Assessore. Il nuovo Presidente ha ringraziato Berardinetti per il lavoro finora svolto, auspicando di continuare i lavori della Commissione nell'attuale clima di leale collaborazione tra i commissari. Berardinetti ha rivolto gli auguri al neo Presidente per il suo nuovo incarico dichiarando la sua totale disponibilità ad affiancarlo nel passaggio delle consegne.

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 76

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
24 Agosto 2016 16:34:20

L'Aquila: Perdonanza, annullati tutti gli eventi in segno di lutto. Resta forma ridotta del Corteo Storico e apertura Porta Santa

in Cronaca
L'AQUILA: - La giunta comunale, anche sulla scorta del parere della Conferenza dei…

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us