http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Febbraio 2018 - Radio L'Aquila 1

L’AQUILA - Con un doveroso omaggio al ventennale della Confraternita Balla che te passa, e la missione di legare, nel 2019, la festa di Sant’Agnese al Carnevale aquilano, Umberto Pilolli è stato eletto ieri per acclamazione “Superpresidente” nel corso della Sant’Agnese delle Sant’Agnesi 2018, l’ormai tradizionale manifestazione che, a un mese dalla “festa strana”, riunisce le Congreghe “storiche” aquilane legate al “culto” laico della patrona della maldicenza, appunto Sant’Agnese, che all’Aquila e solo all’Aquila si celebra il 21 gennaio.

L’evento, giunto alla sedicesima edizione da quando, nel 2002, venne lanciata l’idea proprio da Balla che te passa, è stato organizzato “in casa”, presso il ristorante “La Cascina per un sogno” di Tornimparte, dalla locale Congrega degli Amici di Zeppetella, il cui presidente, Domenico Fusari, era stato prescelto lo scorso anno.

L’edizione 2018 ha visto la partecipazione di Confraternita Aquilana dei Devoti di Sant’Agnese, Club Devote di Sant’Agnese, Confraternita Balla che te passa, Antica e Nobile Congregazione di Sant’Agnese, Congrega Bar Gran Sasso, Gruppo Amici Sant’Agnese Pianola, Congrega Sci-muniti, Congrega delle Ortiche, Congrega degli Amici di Zeppetella e Congrega delle Mejo Agnesine. Folta la partecipazione, a testimonianza della crescita del Movimento Agnesino nel suo complesso. Tra una “lencuata” e l’altra c’è stato anche un vero e proprio show allietato della Benjamin Band.

Per Balla che te passa, fondata nel 1999, sarà la quinta edizione come organizzatore. Al nuovo superpresidente Pilolli, che avrà l’onore e l’onere di gestire con la sua congrega la prossima, l’uscente Fusari ha passato lo “scettro”, ovvero “ju capistiero”, recipiente in legno per selezionare le sementi e, in questo caso, la maldicenza dal pettegolezzo, realizzato a mano da Vincenzo Gianforte detto “Sardella”. Ai colleghi presidenti è andata un’artistica tazza con riprodotta un’immagine di Tornimparte, contenente una “cucchiara” per governare al meglio le rispettive confraternite. A tutti i partecipanti, infine, un vasetto di “Sole di Tornimparte”, marmellata di vicioli realizzata dalla locale proloco.

 

L’ALBO D’ORO DELLA SANT’AGNESE DELLE SANT’AGNESI:

2002 Congrega Balla che te passa

2003 Congrega Bar Gran Sasso

2004 Congrega Miseria e Nobiltà

2005 Congrega Giornalisti in lingua

2006 Club delle Devote

2007 Accademia culturale di Sant’Agnese

2008 Gruppo Amici di Sant’Agnese Pianola

2009 Congrega Balla che te passa

2010 (non celebrata)

2011 Congrega Balla che te passa

2012 Club delle Devote

2013 Antica e Nobile Congregazione di Sant’Agnese

2014 Congrega Sci-Muniti

2015 Congrega delle Ortiche

2016 Congrega Balla che te passa

2017 Congrega Le Mejo Agnesine

2018 Congrega Amici di Zeppetella

2019 Congrega Balla che te passa

Pubblicato in Eventi

L'AQUILA - Ammonta a circa 40 milioni di euro il totale dei contributi per la ricostruzione privata, rilasciati con il 28esimo elenco dei progetti approvati, per complessivi 52 provvedimenti. Lo rende noto il sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi, che detiene la delega alla Ricostruzione.

I progetti approvati sono relativi sia al centro storico della città dell’Aquila che alle frazioni e, in particolare, a Roio, San Gregorio, Arischia e Paganica.

L’elenco è pubblicato sul sito istituzionale del Comune, all’indirizzo www.comune.laquila.it, nella pagina “Area Sisma/Contributi per la ricostruzione”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Dal 19 al 24 febbraio presso l’Istituto superiore “Da Vinci Colecchi” sede “Da Vinci”, in via Monte S. Rocco n. 15 a L'Aquila, si è svolta l’annuale Settimana della Celiachia in collaborazione con AIC, Associazione Italiana Celiachia sezione Abruzzo.

L’iniziativa pone al centro dell‘attenzione l’educare alla diversità. Di qualsiasi genere essa sia, proprio la diversità può, infatti, diventare occasione per agire collettivamente in ambito scolastico sui tre livelli di responsabilità e crescita identificati come prioritari dal Consiglio d’Europa per l’educazione al benessere nella scuola: la responsabilità verso la propria salute (fisica, sociale e mentale), le relazioni interpersonali e la responsabilità riguardo l’ambiente inteso anche come contesto di vita comune.Tra gli obiettivi educativi dell’iniziativa: promuovere una riflessione critica sulla diversità di ciascuno nel modo di alimentarsi; far riflettere sulla dimensione etica del comportamento, come tolleranza, collaborazione e solidarietà; sviluppare un approccio consapevole e positivo nei confronti della diversità come risorsa per il benessere comune; stimolare un atteggiamento orientato alla comprensione, alla condivisione, alla partecipazione e alla solidarietà, nel rispetto delle reciproche differenze; attivare una dimensione di responsabilità individuale in un contesto che unisca divertimento e apprendimento; promuovere l’informazione sui bisogni legati alla celiachia; ridurre il disagio dei celiaci nella scuola e nella società; agevolare il raggiungimento di una equilibrata accettazione della celiachia.

L’attività di formazione ha coinvolto le terze classi dell’indirizzo Enogastronomia e dell’indirizzo Sala e Vendita, che per un’intera settimana hanno preparato cibi e bevande senza glutine.

Il 21 febbraio si è svolta la Giornata della Celiachia dedicata alla formazione teorica e pratica. Il dottore Gianluca Giampietro, docente dietista esperto, ha illustrato gli aspetti salienti del morbo celiaco, descrivendone le caratteristiche e soffermandosi sulle regole da seguire nella ristorazione per accogliere al meglio un cliente celiaco. Poi Paolo Gridelli, cuoco AIC, esperto nella preparazione di cibi gluten free, ha realizzato un menu senza glutine in collaborazione con la classe 3B, guidata dal professore Domenico Di Benedetto. La classe 3D dell’indirizzo Sala e Vendita, invece, sotto la guida del professore Vincenzo Ambrosini, ha realizzato cocktails a base di sciroppi e bevande rigorosamente senza glutine. In conclusione si è tenuto un banchetto di degustazione alla presenza della Dirigente Scolastica Elisabetta Di Stefano, del Presidente AIC Abruzzo Mario Centi Pizzutilli, della Vice Presidente AIC Abruzzo Maria Adele Colicchio, di altri membri del Direttivo AIC Abruzzo e della coordinatrice del progetto Patrizia Formica. Alla degustazione hanno partecipato anche soggetti celiaci esterni.

Pubblicato in Arte e Cultura

L'AQUILA - Oltre 600 mila euro restituiti in 4 anni da 5 consiglieri regionali. E’ questa la cifra che il M5S Abruzzo ha restituito ai cittadini abruzzesi dimezzando i loro stipendi, rinunciando a buona parte delle indennità, rendicontando le spese sostenute e restituendo i rimborsi non utilizzati.

“Tagliare i costi della politica è una scelta di buon senso” commentano Sara Marcozzi, Riccardo Mercante, Domenico Pettinari, Gianluca Ranieri e Pietro Smargiassi. “Per farlo non abbiamo avuto bisogno di una legge che ce lo imponesse ma solo il senso di responsabilità verso i cittadini con i quali abbiamo preso un impegno nella campagna elettorale del 2014. Un impegno, che abbiamo onorato sin dal primo giorno e grazie al quale ad oggi abbiamo finanziato oltre 70 aziende della regione con il Microcredito Abruzzo, abbiamo donato una turbina spalaneve (costata 220.000 euro) alla protezione civile regionale e abbiamo dato vita al contest di idee per giovani studenti in progettazione, Riscattiamo Bussi”.

Sono orgogliosi i consiglieri regionali del M5S che continuano “continuamente si sentono promesse propagandistiche sul taglio dei costi, ma fin ora  l’unica forza politica ad averlo fatto concretamente e solo in virtù di un patto non scritto è stata quella del M5S. Questo è un fatto! L’abbassamento dei costi della politica è un punto cardine della nostra azione istituzionale. Siamo la prova vivente che si può attuare un risparmio sostanzioso di soldi pubblici: questa è la cifra che abbiamo risparmiato in 5 consiglieri in solo 3 anni e mezzo, pensate a quanto avrebbe potuto risparmiare Regione Abruzzo se tutti avessero fatto come noi.

Gli altri consiglieri di centro destra e centro sinistra non hanno avuto la forza di rinunciare ai loro stipendi e hanno affossato in commissione la proposta di legge a prima firma Marcozzi che avrebbe potuto trasformare il gesto di buon senso del M5S in legge per tutto il consiglio abruzzese, per questo governo e per quelli che verranno. Con l’approvazione della nostra legge sul taglio degli stipendi, infatti, la Regione avrebbe potuto risparmiare ben 23 milioni di euro in 5 anni. Stesso destino ha avuto la proposta di legge sull’abolizione del doppio vitalizio per gli ex consiglieri regionali che avrebbe consentito un risparmio annuo di 500mila Euro. Se con i primi 133mila euro il M5S è riuscito a finanziare, fin’ora, oltre 70 aziende, pensate cosa si sarebbe potuto fare per il lavoro degli abruzzesi, o per altre necessità della regione, con oltre 25milioni di euro. Eppure il candidato presidente Luciano D’Alfonso aveva promesso di adeguare gli stipendi a quelli dei sindaci delle grandi città. Promessa, evidentemente, non mantenuta. Poi nella sua personale campagna elettorale promette di tagliarsi lo stipendio una volta diventato senatore. Ma quando ha la possibilità di farlo da Presidente della Regione non lo fa! Ma con quale credibilità parla ancora ai cittadini  abruzzesi? Noi porteremo avanti la nostra battaglia di equità sociale per l’abbassamento degli sproporzionati emolumenti dei politici, E siamo certi – concludono – che, a questo punto, dati alla mano, anche i cittadini abbiano ben capito la differenza tra chi le cose le annuncia per non farle mai e chi, al contrario, prima le fa e poi le comunica!”.

Tutti i rendiconti dei consiglieri regionali sono consultabili a questo link https://goo.gl/mQtCRx

Pubblicato in Politica

PESCARA - La neve che dalla notte scorsa ha imbiancato tutto l'Abruzzo ha portato il Comitato Regionale della Federazione Italiana Giuoco Calcio, presieduto da Daniele Ortolano, a sospendere tutte le attività regionali fino a giovedì 1 marzo. Questo il comunicato ufficiale diramato dalla Figc Abruzzo: "A causa del perdurare delle avverse condizioni atmosferiche, tutte le gare dei campionati regionali in programma fino a giovedì 1 marzo compreso, sono rinviate a data da destinarsi.
Sono annullate anche le amichevoli delle Rappresentative Allievi e Giovanissimi di Calcio a 11, contro le Marche, in programma mercoledì 28 febbraio, e anche il raduno della Rappresentativa Juniores Calcio a 11 programmato per giovedì 1 marzo. Annullati infine i raduni delle selezioni Allievi e Juniores Calcio a 5, previsti per mercoledì 28 febbraio". (ANSA).

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA - Il segretario nazionale di CasaPound Italia Simone Di Stefano domani, martedì 27 febbraio, sarò a L'Aquila dove alle ore 14 incontrerà i cittadini e la stampa presso il Nero Caffè in Corso Vittorio Emanuele.

Nel corso della conferenza - annuncia Claudia Pagliariccio portavoce cittadina di CasaPound Italia nel darne notizia - sarà anche annunciata l'adesione a CasaPound di un Sindaco e di diversi altri amministratori locali del comprensorio aquilano.

 
Pubblicato in Politica

 

GIULIANOVA (TE) - Con una nuova ordinanza firmata oggi, il Sindaco di Giulianova ha disposto anche per la giornata di domani, 27 febbraio, la chiusura delle scuole cittadine di ogni ordine e grado, sia relativamente alle attività didattiche che a quelle amministrative, nonché delle strutture comunali accessibili a richiesta, cioé Sala “Buozzi”, Sottobelvedere di piazza della Libertà e Auditorium del Centro socioculturale di via dei Pioppi.

La decisione è stata presa sulla scorta dell'avviso di condizioni meteorologiche avverse ricevuto alle ore 16.30 di ieri nel quale il Dipartimento della Protezione Civile Nazionale prevede, a partire dal pomeriggio di oggi e per le successive 12-18 ore, il persistere di nevicate fino a quote di pianura.

Si tratta, come ha specificato il Sindaco, di una misura a tutela della pubblica e privata incolumità per quanto la macchina organizzativa messa in atto dal Comune preventivamente, con l'apertura del Centro Operativo Comunale (COC) disposta  alle ore 20 di ieri, abbia funzionato.

Infatti già nella serata del 25 febbraio si è provveduto allo spargimento di sale e stamattina, a partire dalle ore 7, sono usciti gli spazzaneve  messi a disposizione dalle quattro ditte individuate per intervenire nelle zone interessate dove la neve risulta più abbondante. In atto anche lo spargimento di sale sui marciapiedi delle principali vie del Centro storico e del Lido. Il Sindaco ringrazia in proposito tutti coloro che stanno concorrendo ad attenuare i disagi agendo con solerzia e tempestività ma al contempo invita a mantenere alto l'impegno sino a quando l'allerta meteo non sarà cessata.

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - "L'ondata di maltempo che da alcuni giorni sta interessando in maniera continuativa l'intera Penisola evidenzia quanto inizino ad essere evidenti i segnali di un cambiamento climatico; tanto è variegata la "sinottica" del bacino del Mediterraneo, mare sempre caldo e profondo. Gli effetti del maltempo ,poi, determinano problematiche "idrogeologiche"e"biometeorologiche" molto diversificate procedendo dal settentrione verso il Meridione del Paese, in relazione alla sua complessità geografica e morfologica". Lo ha affermato Massimiliano Fazzini, climatologo, Docente dell'Università di Camerino e di Ferrara ed esponente dell'Associazione Italiana di Geografia Fisica e Geomorfologia.  

"Occorre ricordare che  i termini "Burian, Burano e Buriana" non esistono nella nomenclatura meteorologica mentre il BURAN è un vento gelido e secco tipico della Siberia orientale – ha proseguito Fazzini -  e della Mongolia. Le fenomenologie associate a tale avvezione fredda dovrebbero essere complessivamente modeste, visto che l'aria in arrivo è si molto fredda ma decisamente  secca. Il pericolo più impellente per la popolazione diverrà cosi il ghiaccio. Un significativo miglioramento di tali condizioni è atteso per mercoledì ma la situazione non si sanerà totalmente prima del prossimo fine settimana. Evidentemente, dunque, non saranno con ogni probabilità le fenomenologie ad essere eccezionali ma la durata dell'ondata di freddo relativamente al periodo dell'anno, visto che il primo Marzo debutta la Primavera meteorologica. Dovremmo sempre più abituarci a queste anomalie meteo - cliamtologiche,  con ogni probabilità strettamente dipendenti dal riscaldamento globale in atto e la popolazione dovrà "adattarsi" a tali nuove condizioni ed anzi beneficarne attraverso una politica di gestione dell'ambiente che i comuni hanno iniziato a perseguire anche mediante la redazione di Piani di Adattamento ai cambiamenti climatici e ai contratti di fiume – lago – costa".

"Al nord, le nevicate occorse sino alla nottata tra giovedì e venerdì fino alla pianura sono state rapidamente sostituite da piogge intense – ha continuato ancora Fazzini -  fino a quote collinari, con conseguenti  decisi e rapidi innalzamenti dei livelli idrometrici dei fiumi appenninici  - dal Piemonte orientale  alle Marche settentrionali nonché sul dominio geografico alto tirrenico; al centro-sud invece i diffusi e frequenti fenomeni temporaleschi hanno causato estese riattivazioni di frane da colamento o semplici smottamenti con pesanti ripercussioni sul traffico stradale. Il quadro meteoclimatico rimarrà complessivamente immutato nella giornata di oggi, con precipitazioni estese e limite delle nevicate in generale innalzamento  fino a quote di alta collina al nord e medio -  montane – 1300-1600 metri al centro – sud. Tale situazione causerà sulle aree basso montane una fusione del manto nevoso e concorrerà ad aggravare la situazione idrogeologica. Sarà quanto mai necessario "vigilare" sui bacini idrografici medio – piccoli, specie laddove i tempi di corrivazione delle acque correnti superficiali sono brevi. In alta montagna il pericolo valanghe diverrà da marcato  - grado 3 a forte  -grado 4 su una scala europea da 1 a 5 . Pertanto, si raccomanda vivamente di non frequentare le quote sommitali ei rilievi montani per attività sci alpinistica. Da domani, domenica, il quadro sinottico muterà drasticamente;  siamo in attesa di un peggioramento di estrazione "polare – continentale"  - dunque proveniente dal subcontinente euroasiatico - che dovrebbe raggiungere il nord ed i versanti più orientali della Penisola tra il  pomeriggio e la serata, apportando un sensibile calo termico  - al momento mediamente  quantificabile in 8-10°C - e la possibilità di nevicate sino a quote di pianura nonché sui litorali centro – settentrionali adriatici".

Pubblicato in Varie
Lunedì, 26 Febbraio 2018 11:43

Report maltempo di Elio Ursini

L'AQUILA - Al momento sulla città è presente solo nevischio.

Nelle prossime ore le condizioni sono in ulteriore miglioramento. Nel pomeriggio in città non si registreranno precipitazioni di rilievo ad esclusione di qualche isolata residue nevicata di debole intensità. In serata schiarite e assenza di precipitazioni.
Domani nubi con schiarite e assenza di precipitazioni.
Massima attenzione al manto stradale gelato nel pomeriggio e soprattutto nella serata di oggi, nella nottata e nella mattinata di domani. La minima potrà scendere oltre -10 gradi.
Pubblicato in Varie

L'AQUILA - Tutto l'Abruzzo si è risvegliato questa mattina sotto la neve e con temperature vicine, o inferiori allo zero. Dalla notte scorsa nevica anche su Pescara e sulla costa abruzzese dal confine con le Marche e fino a Vasto. Qualche problema al traffico soprattutto nelle zone collinari, nonostante la scarsa presenza di mezzi in strada. Chiuse le scuole nei quattro capoluoghi di regione e in molti comuni. In azione gli operai dei comuni che stanno spargendo sale sulle strade, anche in previsione di un ulteriore ribasso delle temperature per la prossima notte. Le insidie maggiori infatti potrebbero arrivare soprattutto dal ghiaccio. In provincia di Pescara la neve sta cadendo in tutte le zone, dalla costa, fino alle aree pedemontane della zona Vestina e dell'alta Val Pescara. Neve anche intensa sui tratti abruzzesi dell'autostrada A14 e sulle autostrade A24 e A25 dove sono in azione i mezzi spazzaneve e spargisale già dal pomeriggio di ieri. Regolazione del traffico in entrata per i mezzi pesanti in tutto il tratto abruzzese della A14.

Pubblicato in Cronaca

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
24 Agosto 2016 16:34:20

L'Aquila: Perdonanza, annullati tutti gli eventi in segno di lutto. Resta forma ridotta del Corteo Storico e apertura Porta Santa

in Cronaca
L'AQUILA: - La giunta comunale, anche sulla scorta del parere della Conferenza dei…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us