http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Febbraio 2018 - Radio L'Aquila 1
Martedì, 27 Febbraio 2018 10:21

All'Aquila Il sangue delle donne

L'AQUILA - Vissuti personali e storie anonime, tra memorie antiche e incursioni nel presente, per esplorare il mondo femminile partendo dalla percezione che le donne hanno del proprio ciclo mestruale e dal ricordo di quelle pezze di lino che fino agli anni '60 del secolo scorso venivano usate per assorbirlo, ripiegate e appuntate all'interno degli slip con una spilla da balia. Ruota attorno all'idea del "pannolino" la mostra "Il sangue delle donne. Tracce di rosso su panno bianco", ideata e curata da Manuela De Leonardis, che sarà ospitata all'Aquila presso la Sala Esposizioni di Palazzo Fibbioni dall'8 al 17 marzo, in occasione della Giornata internazionale della Donna. Il percorso espositivo dà vita a una sorta di diario intimo, in cui 58 artiste provenienti da tutto il mondo, dall'Italia alla Tunisia, dal Pakistan all'India, e poi Cina, Oman, Spagna, Turchia, Usa, Giappone e tanti altri paesi, sono state chiamate a intervenire sul cotone e sul lino interpretando il bianco delle pezze con il rosso del sangue. Attraverso tecniche e linguaggi diversi, le artiste hanno portato alla ribalta vari aspetti della vita delle donne, dalla nascita alla maternità fino a toccare la violenza, utilizzando la poesia, la metafora, l'ironia e le citazioni pittoriche e letterarie per parlare dell'unione indistinguibile di corpo ed emozione, al di là dei confini di genere. Tutte le opere, che affrontano il tema della mostra dal punto di vista storico, sociale e psicologico, sono accompagnate da un testo scritto dalle autrici. Il progetto, il cui obiettivo finale sarà la pubblicazione (in italiano e inglese) di un libro con testi critici e immagini, è nato per caso nel dicembre del 2013, mentre la curatrice girovagando tra i banchi di un mercatino ha scovato alcuni vecchi quadrati di tela bianca usati anni fa per le mestruazioni: "Per le donne il legame fisico e psicologico tra il proprio sangue mestruale e l'oggetto pannolino è sempre stato strettissimo. Per questo, quando in un mercato di Roma mi sono casualmente imbattuta in un mucchio di vecchi pizzi e merletti riconoscendo quei vecchi pannolini, ho pensato di acquistarli e consegnarli ad artiste internazionali perché indagassero aspetti diversi legati al femminile: la nascita, la pubertà, la maternità, la menopausa, la sessualità, la violenza, il femminicidio", spiega De Leonardis. All'esordio della mostra a Roma nel 2015 alla Casa Internazionale delle Donne (con la pubblicazione del catalogo in italiano che raccoglieva i lavori delle prime 14 artiste), sono poi seguite diverse tappe espositive, presso lo Teatro Stabile Comunale di Isola del Liri nel 2016, il Centro per l'Arte Contemporanea La Rocca di Umbertide, la Galerija Forum di Zagabria e la Galeria Rigo di Novigrad-Cittanova in Croazia e il Monastero di San Benedetto a Conversano nell'ambito del progetto Conversano - la città delle Donne nel 2017.

Pubblicato in Eventi

L'AQUILA - "Un provvedimento che va nella giusta direzione. Segno che l'amministrazione comunale ha compreso le esigenze espresse dal mondo produttivo, in un momento economico estremamente delicato, in cui bisogna individuare ed attuare strumenti e strategie in grado di rilanciare l'economia locale". Così Confartigianato Chieti-L'Aquila commenta la decisione della Giunta comunale del capoluogo abruzzese che, in sede di approvazione del Bilancio del Comune, prima del successivo passaggio in Consiglio, ha recepito, nelle delibere licenziate, le istanze pervenute dal Tavolo delle Attività produttive, promuovendo un taglio delle tasse comunali a favore delle imprese.

In particolare, la Giunta ha intrapreso un'opera di riduzione progressiva della tassazione: la Tari sarà diminuita del 9,33% relativamente alle utenze non domestiche, così come la Tasi prevedrà una riduzione del 20% riservata ai soli immobili di categoria D/1 (opifici), D/2 (alberghi), D/7 (immobili destinati ad attività industriale) e D/8 (immobili destinati allo svolgimento di attività commerciale).

"Non possiamo che esprimere un plauso all'operato del sindaco, Pierluigi Biondi, e di tutta l'amministrazione comunale - affermano il direttore ed il vicedirettore di Confartigianato Chieti-L'Aquila, Daniele Giangiulli e Pierluigi Arduini - che con questo provvedimento dimostrano di essere consapevoli del ruolo che sono chiamati ad assolvere e, soprattutto, di aver ben compreso quali siano le priorità da cui partire per il rilancio del sistema economico locale".

Pubblicato in Politica

L’AQUILA - “Ho appoggiato con convinzione il Patto di unità per lo sviluppo della Marsica, di cui condivido tantissime idee su trasporti, infrastrutture, depuratori, sviluppo economico e la salvezza dei tribunali”.

Lo afferma Antonio Martino, candidato del centrodestra alle elezioni politiche 2018 nel collegio uninominale per la Camera numero 1 - L’Aquila.

Si tratta di un lavoro che abbiamo avviato da settimane e ora siamo arrivati a una sintesi - prosegue - Eletto o non eletto, sarò sempre al fianco degli amministratori di centrodestra, a partire dal sindaco Gabriele De Angelis”.

“È anche una risposta concreta, non a chiacchiere, alle critiche strumentali che mi vengono rivolte da politici fantasiosi, senza un passato e senza un lavoro, che sanno di stare perdendo il collegio e non trovano di meglio che attaccare la mia persona”, aggiunge poi.

La Marsica, per Martino, “ha tutte le potenzialità per proporsi come attrattore competitivo e uscire dal guscio. In tal senso, in base alla mia esperienza di imprenditore vi dico che, quando un’impresa investe, guarda anche alla risposta che il territorio è in grado di dare in termini di attività giudiziaria”.

“Ecco perché - conclude - mantenere il Tribunale ad Avezzano significa avere la forza di fare economia, chi investe milioni di euro vuole la certezza del diritto”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - 100 tonnellate di sale, 40 operai del settore Opere pubbliche al lavoro dalle 3:30 del mattino, 15 mezzi spartineve e spargisale impegnati su oltre 3500 chilometri di strade comunali. Sono i numeri messi in campo dal Comune dell'Aquila per fronteggiare il maltempo e le precipitazioni nevose che dalle prime ore della giornata hanno colpito il territorio comunale.

“Ringrazio le donne e gli uomini del Comune che per l'intera giornata hanno lavorato instancabilmente per strada e a presidio della sala operativa allestita negli uffici di via Nurzia – ha dichiarato il sindaco, Pierluigi Biondi – Un plauso anche ai volontari di Protezione civile che, sopratutto nelle frazioni, si sono adoperati per liberare le strade più impervie dagli accumuli nevosi e limitare al massimo i disagi per la popolazione. Considerato l'annunciato abbassamento delle temperature il vero pericolo nelle prossime ore sarà il ghiaccio e invito, pertanto, tutti i cittadini alla massima cautela negli spostamenti, limitandoli a quelli strettamente necessari”.

L'attività didattica delle scuole rimarrà sospesa anche per la giornata di domani, mentre sono in arrivo ulteriori 100 tonnellate di sale che il Comune ha acquistato da un fornitore specializzato in Puglia.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - “Nel corso di queste settimane e nei numerosi dibattiti politici a cui ho preso parte, c’è stato sempre un unico grande assente, il dott. Antonio Martino candidato pescarese del centrodestra nel collegio Marsica-L’Aquila-Alto Sangro. Il confronto deve essere alla base della politica, anche e soprattutto, come garanzia al cittadino, per un voto davvero consapevole, per non ritrovarsi, il 5 marzo, nuovamente fuori dalla scelte future dei partiti. Per questo credo che sia doveroso un confronto tra le forze politiche, in particolare con la presenza del candidato del centrodestra Antonio Martino. Io sono a disposizione in qualsiasi momento”.

Ad affermarlo è Giorgio Fedele, candidato Uninominale Camera per il M5S che spiega “Dal 25 gennaio è partito il nostro Tour. Tutti i nostri candidati sono stati in giro tra la gente, parlando con i cittadini, prendendo parte a convegni pubblici o grandi eventi. Ma il Dottor Marino non ha mai sentito la necessità di incontrare la cittadinanza nel territorio che vuole rappresentare a Roma. Non voglio dover credere che possa avere remore nel confrontarsi pubblicamente di fronte a un territorio, che non ha mai vissuto, ma che chiede di rappresentare, anche se ne capisco l’imbarazzo. La Politica protagonista nella vita dei cittadini è possibile solo mettendo al centro tutte le realtà territoriali. Si tratta di un passaggio doveroso per chi vuole tornare davvero al servizio del cittadino e il M5S lo ha colto pienamente. Niente paracadutati da altri partiti e soprattutto da altre zone della Regione che non vivono i problemi delle realtà dell’entroterra abruzzese, ma esponenti che sono diretta espressione dei territori in cui vivono”.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Nei prossimi giorni, l’intero territorio della provincia dell’Aquila sarà interessato da un’ondata di maltempo, caratterizzata da un abbassamento repentino delle temperature che andranno, in fascia oraria notturna, ben al di sotto dello zero.

Al fine di scongiurare la possibilità di formazione di ghiaccio al misuratore di utenza, che potrebbe generare interruzioni dell’erogazione idrica, talvolta anche prolungata, la Gran Sasso Acqua S.p.A. raccomanda ed invita i propri utenti a provvedere alla protezione di nicchie e/o vani predisposti al contenimento dei contatori, particolarmente esposti all’effetto del gelo, mediante l’adozione di semplici accorgimenti che possano mantenere tali ambienti e conseguentemente misuratori di utenza ed apprestamenti idraulici costituenti l’impianto privato, comunque protetti e/o riscaldati.

Il numero verde per le segnalazioni è il seguente 800383310.

 

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA - La conferenza stampa di presentazione del nuovo canale tv di Telesirio prevista per martedì 27 febbraio, è stata posticipata a venerdì 2 marzo, alle ore 10, a Palazzo dell'Emiciclo sede del Consiglio della Regione Abruzzo.

Pubblicato in Eventi

L'AQUILA - Domani martedì 27 febbraio ai candidati alle elezioni politiche, rispettivamente alla Camera e al Senato, Stefania Pezzopane e Massimo Cialente, incontreranno la cittadinanza a Teramo alle 18 presso l’Hotel degli Abruzzi, assieme agli altri candidati Sandro Mariani, Dino Pepe, Luciano Monticelli, Manola Di Pasquale e al presidente della Provincia Renzo Di Sabatino. Modererà l’avvocato Stefania Di Padova.

Alle 20.30 Pezzopane e Cialente incontreranno la cittadinanza presso il Circolo anziani del Progetto Case di Cese di Preturo, con il consigliere comunale Antonio Nardantonio e il segretario del circolo del Pd di Sassa Quirino Crosta.

Si informa inoltre che l’incontro di stasera a Montereale è annullato.

Pubblicato in Politica

MILANO - Secondo dati della Società italiana di Nutrizione artificiale e metabolismo si stima che in Italia il 15% della totalità dei pazienti sia a rischio di malnutrizione. Se si guarda poi ai dati specifici sui pazienti maggiormente a rischio “In ospedale e nelle RSA un paziente su 3 è malnutrito o a rischio di malnutrizione e, ancora più grave, un paziente oncologico su 5 muore di malnutrizione”, afferma Mariangela Rondanelli, professore associato in Scienze e tecniche dietetiche applicate, Università degli Studi Pavia.

 “Se poi consideriamo che in Italia abbiamo 3 milioni di pazienti oncologici, si può dedurre che questo deficit nutrizionale colpisca almeno mezzo milione di persone”, prosegue Maurizio Muscaritoli, professore Associato di Medicina interna, Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università La Sapienza di Roma. “Lo studio PreMiO (Prevalence of malnutrition in patients at first medical oncology visit) ha recentemente dimostrato l’innalzamento di questo dato. Ovvero che in media circa il 50% dei pazienti in prima visita medica oncologica è a rischio di malnutrizione o malnutrito”.

Un quadro epidemiologico, dal quale è partita la ricerca del Cergas, Centro di Ricerche sulla Gestione dell’Assistenza Sanitaria e Sociale della SDA Bocconi, presentata oggi a Milano, ricerca focalizzata in particolare sui Supplementi Nutrizionali Orali (ONS).

Si tratta di prodotti destinati alla prevenzione o al trattamento della malnutrizione calorico-proteica da utilizzare per via orale o come unica fonte di nutrizione o ad integrazione della normale alimentazione quando questa non sia sufficiente a coprire i fabbisogni nutrizionali.

Il Centro ha tracciato un quadro complessivo sulle evidenze di impatto degli ONS, sulla relativa dimensione di mercato e sulle politiche sanitarie attuate a livello regionale e locale.

Il rapporto Cergas SDA Bocconi fornisce un quadro sistematico delle evidenze di impatto economico degli ONS. I dati sono tendenzialmente positivi, poiché gli ONS consentono una riduzione del rischio di ospedalizzazioni per i pazienti i cui problemi di nutrizione sono appropriatamente affrontati. A fronte dei loro potenziali effetti economici positivi, il mercato degli ONS non presenta valori particolarmente rilevanti. Nel 2015 il mercato complessivo è stato di circa 49,5 milioni di Euro. Il 68% di questo ammontare deriva dalle vendite in farmacia, in larga parte una spesa sostenuta dal paziente. Il 32% è rappresentato dagli acquisti da parte delle aziende sanitarie, per uso ospedaliero o per uso domiciliare, coperto interamente dal SSN.  Non è noto quanto questo mercato rispecchi il fabbisogno potenziale, ma se così fosse, l’inclusione di tali prodotti nelle liste di rimborsabilità LEA sarebbe un investimento sostenibile per il SSN, stimato attualmente in 34 milioni a prezzi industriali, se consideriamo il mercato che transita dalle farmacie.

La ricerca Cergas SDA Bocconi pone poi in evidenza che malnutrizione ed in particolare gli ONS non sembrano considerati a sufficienza da regioni ed aziende sanitarie. Esistono differenze abbastanza significative su diversi aspetti: dall’assegnazione di priorità a categorie di pazienti cui vengono forniti i prodotti gratuitamente, alla presenza di centri e specialisti di riferimento per la gestione della nutrizione artificiale e la prescrizione di ONS alle strategie di acquisto. “Quello che è certo è l’attenzione ancora limitata alla gestione del processo assistenziale di un paziente malnutrito”, spiega Claudio Jommi, coordinatore della ricerca,“dimostrata, tra gli altri aspetti, dalla rarità di Percorsi Diagnostico Terapeutici Assistenziali (PDTA) su malnutrizione o patologie correlate in cui esplicitamente si faccia riferimento, come rilevante parte del percorso, alla diagnosi e trattamento dei pazienti malnutriti”.

A partire da tali evidenze, il report Cergas-Bocconi propone alcune possibili raccomandazioni a livello tecnico e politico per un impiego appropriato degli ONS: rafforzare le evidenze di impatto della nutrizione artificiale orale; qualora non fosse possibile una copertura totale da parte del SSN, definire a livello nazionale criteri di accesso prioritario per categorie di pazienti; rafforzare, in un’ottica di rete, la gestione integrata del paziente con malnutrizione, inclusa la prescrizione di ONS; affidare un ruolo centrale a medici specialisti in scienza dell'alimentazione e nutrizione clinica operanti preferibilmente in centri di riferimento ed in team multiprofessionali.

Ma esistono benchmark regionali? “Certamente possiamo pensare alla Regione Piemonte che rappresenta un esempio per determinazione e coerenza interna delle proprie politiche”, aggiunge Claudio Jommi, “ma resta ad ogni regione il compito di disegnare la rete nel modo più coerente con l’assetto del proprio sistema sanitario”.

 

Infine, il Cergas sottolinea la necessità di sensibilizzare tutti i clinici interessati sull’importanza di ricondurre i pazienti ai centri specialistici di riferimento, estendendo la prescrizione di ONS ad altri clinici se il “referral” ai centri è troppo complesso e l’importanza di definire ed implementare PDTA sulla malnutrizione nonché richiamare la gestione della malnutrizione nei PDTA di altre patologie.

 

“L’applicazione di tali raccomandazioni garantirebbe al paziente, in particolare a quelli più fragili come quelli oncologici, di essere anzitutto diagnosticati per malnutrizione”, afferma Francesca Traclò, responsabile Area ricerca della Federazione italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia, FAVO, “e di essere presi in carico da specialisti della nutrizione che sappiano come equilibrare il fabbisogno nutrizionale in base alla condizione del paziente e alla terapia o trattamento farmacologico in corso. FAVO chiede inoltre che si dia quanto prima applicazione all’accordo Stato Regioni sulle Linee di Indirizzo sui Percorsi Nutrizionali nei Pazienti Oncologici approvato a dicembre 2017”.

 

“Infine, prevedere che l’aspetto nutrizionale, dalla presa in carico da parte di personale formato, al tempestivo accesso alla diagnosi e ai trattamenti più appropriati, sia presente nei molteplici PDTA, rappresenta una prima e importante risposta che deve essere garantita da parte delle Regioni”, conclude Tonino Aceti, coordinatore Nazionale del Tribunale per i Diritti del Malato e del Coordinamento nazionale delle Associazioni dei Malati Cronici, “al fine di garantire a tutte le persone, in qualunque territorio risiedano, le stesse opportunità di cura e lo stesso livello di garanzia del Diritto alla Salute”. 

Pubblicato in Varie

CANISTRO (AQ) - La Società Santa Croce è tornata a imbottigliare acqua minerale nello stabilimento di proprietà di Canistro (L’Aquila) che quindi ha ripreso la produzione dopo il blocco legato allo stop della concessione Sant'Antonio Sponga.

L’acqua proviene dalla sorgente "Fiuggino", la più piccola del comune marsicano, tornata nella disponibilità della società dopo il contenzioso vinto al Tribunale amministrativo regionale contro la Regione Abruzzo che ne aveva revocato la concessione. Grazie alla ripresa dell’attività sono così tornati al lavoro 6 addetti, in una delle tre linee produttive.

A renderlo noto la stessa Santa Croce, dell’imprenditore Camillo Colella.

La società ha chiesto l’utilizzo della Fiuggino il 12 maggio 2017 dopo che la Regione aveva revocato, senza concedere proroghe, la concessione della sorgente Sant’Antonio Sponga, che ha una portata ben maggiore rispetto alla Fiuggino.

La decisione, impugnata legalmente dal patron Colella, ha causato un contenzioso molto pesante tra le parti, nonché il licenziamento dei 75 operai conseguenza dello stop all’imbottigliamento.

Per quanto riguarda l’utilizzo della sorgente Fiuggino, la Regione, attraverso la dirigente del servizio Risorse del territorio e attività estrattive, Iris Flacco, aveva respinto l’istanza della Santa Croce, emettendo nell’agosto scorso un provvedimento di decadenza della concessione. Immediato il ricorso al Tar che nel novembre scorso ha dato ragione a Colella "su tutti i fronti".

L'attività di imbottigliamento è ripresa solo in questi giorni perché l'azienda ha portato avanti severe verifiche sul processo produttivo d'intesa con le istituzioni preposte.

"E’ un motivo di orgoglio tornare a produrre e ad imbottigliare acqua nel nostro stabilimento di Canistro - ha commentato Colella - e tornare a creare posti di lavoro, dopo che per colpa della Regione Abruzzo che ci ha revocato ingiustamente e illegittimamente la concessione della Sant’Antonio Sponga, siamo stati costretti nostro malgrado a procedere ai licenziamenti e allo stop della produzione".

"Resta il rammarico - ha proseguito - per aver dovuto anche in questo caso andare per le vie legali, per contestare l’assurda presa di posizione della Regione, che ci aveva negato anche l’utilizzo della sorgente Fiuggino, di cui deteniamo regolare concessione fino al 2022, e nonostante avessimo ottemperato a tutte le richieste e prescrizioni ordinate dall’ente, a seguito di ispezioni e controlli. E nonostante siano sempre stati versati gli oneri".

La Santa Croce ha sottolineato che la preziosa acqua della sorgente Sant’Antonio Sponga, da oltre due anni inutilizzata, va ancora a finire nel fiume Liri, mentre non arriva a definizione l'esito del bando di gara del 15 dicembre 2016 sfociata finora nel marzo del 2017 all'assegnazione provvisoria alla Norda spa. La Santa Croce ha contestato l’esito della gara e ne ha chiesto la revoca per la mancata presentazione entro i termini da parte della nuova concessionaria della Valutazione di impatto ambientale.

"Da tutta questa vicenda - ha concluso Colella - sembra essere chiaro chi a Canistro vuole continuare a produrre e creare lavoro e ricchezza, e chi invece, la Regione Abruzzo e il Comune di Canistro, con un atteggiamento persecutorio nei nostri confronti, e di cui siamo pronti a rivalerci con risarcimento milionari, ha creato una situazione di drammatico stallo, da quando ci è stata revocata la concessione della Sant’Antonio Sponga, che viene pagato in primis dai lavoratori licenziati, dall’intero territorio e da tutti i cittadini abruzzesi e italiani, visti i mancati incassi da parte dell’erario ed i futuri risarcimenti".

Pubblicato in Cronaca

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
24 Agosto 2016 16:34:20

L'Aquila: Perdonanza, annullati tutti gli eventi in segno di lutto. Resta forma ridotta del Corteo Storico e apertura Porta Santa

in Cronaca
L'AQUILA: - La giunta comunale, anche sulla scorta del parere della Conferenza dei…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us