http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Ottobre 2018 - Radio L'Aquila 1
L'AQUILA - Fino ad ora di cena possibilità di qualche isolata precipitazione. In serata e durante la notte nubi sparse. Domani mattina poco nuvoloso. Domani pomeriggio addensamenti nuvolosi con rischio di rovesci localmente intensi. Domani sera schiarite e termine delle precipitazioni.
VENTI: Domani deboli prevalentemente da Sud.
TEMPERATURA: Minima prevista per la notte 10 gradi, Massima prevista per domani 22 gradi.
Pubblicato in Varie

L'AQUILA - “Facciamo chiarezza sui fondi stanziati nel decreto Genova per le Autostrade A24 e A25. Grazie al Governo possiamo avviare subito lavori per 192 milioni di euro per la messa in sicurezza della nostra rete regionale. Dopo anni di immobilismo, pedaggi alle stelle e piloni pericolanti, questa è l’unica notizia da dare e non il presunto taglio ai fondi Masterplan. Bene ha fatto il Ministro Toninelli dunque a smentire ufficialmente le bufale veicolate in queste ore da chi ci ha malgovernato negli ultimi anni.

I 192 milioni di investimento sulla rete vengono anticipati dal Fondo Masterplan, in modo da poter avere la liquidità disponibile per intervenire subito: perché la sicurezza di chi viaggia in autostrada non può non essere trattata come una priorità. Ma quelle stesse risorse è già previsto che vengano ripristinate al fondo in questione.

Nessun furto, nessuno scandalo se non quello di chi riesce a far polemica anche sulla sicurezza degli Abruzzesi. Infine, d'intesa con il Ministero delle Infrastrutture, al fine di non rallentare la progettazione e la realizzazione degli interventi già inclusi nei patti di sviluppo sottoscritti da Abruzzo e Lazio, e ritenuti prioritari dalle Regioni rispetto a quelli inseriti nel Piano operativo infrastrutture, ho ottenuto l'impegno di ristorare le risorse in legge di Bilancio”. Così in una nota la candidata M5S alla Regione Abruzzo, Sara Marcozzi.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Il sindacato e l’ordine dei giornalisti abruzzesi esprimono il più profondo cordoglio per l’improvvisa scomparsa, avvenuta questa mattina a Milano, di Loredana Ranni, 56 anni, caporedattore centrale a “Immagine” del gruppo Rcs. Lo affermano in una nota congiunta il segretario Sga Ezio Cerasi e il presidente dell'Odg Abruzzo Stefano Pallotta.

Nata a Carunchio (Chieti), Loredana era cresciuta a Pescara dove, dopo la laurea in Lettere, aveva mosso i primi passi nel giornalismo, prima a "La Nuova Gazzetta" e Tvq, quindi collaborando col quotidiano Il Centro. Iscritta all'ordine dal 1984, col primo corso sperimentale per giornalisti di moda alla Marzotto iniziò l’avventura nel mondo che più l’appassionava. Tra le sue esperienze, la rivista Fashion, Cipria e “Io Donna” il supplemento del Corriere della Sera, con la quale collaborava ancora.

Volontaria e addetta stampa dell'Admo, attività iniziata dopo la personale esperienza col tumore che riuscì a sconfiggere e su cui scrisse il libro "Io viva di tumore" (Proedi editore), Loredana era consulente "wedding planner" e collaborava con la Regione al progetto "The Beautiful Wedding in Abruzzo", con l'attore Ron Moss ("Ridge di Beautiful") come testimonial.

Al papà Mario Ranni e ai familiari tutti le condoglianze di sindacato, ordine giornalisti abruzzesi e di Radio L'Aquila 1.

Pubblicato in Cronaca

ROMA - Al via con la Vespa elettrica. E' partita infatti la campagna di booking online della versione green dell'iconico scooter del Gruppo Piaggio. Dal sito www.vespa.com o da quello dedicato https://elettrica.vespa.com/ sarà possibile prenotare i primi esemplari del popolare motociclo. La commercializzazione su larga scala attraverso i concessionari Piaggio sarà poi avviata a novembre, in concomitanza col salone di Milano EICMA 2018, prima dai mercati europei, poi con Stati Uniti e Asia da inizio 2019.

All'insegna di connettività avanzata e silenziosità, personalizzazione e accessibilità, oltre ovviamente del rispetto dell'ambiente, Vespa Elettrica è spinta da una Power Unit in grado di erogare una potenza massima di 4 kW, per ottenere prestazioni superiori a quelle di un tradizionale scooter 50 cc, soprattutto per quanto riguarda l'accelerazione e lo spunto in salita, che beneficia della tipica erogazione brillante dei motori elettrici. Ne deriva una guida facile, agile e piacevole nei percorsi cittadini, anche alle bassissime velocità tipiche dei contesti urbani congestionati, in silenzio e senza vibrazioni.

Vespa Elettrica si presenta forte di un'autonomia massima fino a 100 km, senza significative variazioni tra circuito extraurbano e urbano grazie a una batteria agli ioni di litio e a un sistema di recupero dell'energia cinetica (KERS, Kinetic Energy Recovery System), che ricarica la batteria nelle fasi di decelerazione. Per ricaricarla è sufficiente collegare la spina del cavo nel vano sottosella a una normalissima presa elettrica a muro oppure a una delle colonnine di ricarica, sempre più diffuse. Il tempo standard necessario per una ricarica completa è pari a 4 ore.

Vespa Elettrica è disponibile nei principali Paesi dell'area Euro al prezzo di 6.390 euro o, in alternativa, con una nuova soluzione di acquisto in rate mensili di 99 euro. Possibile inoltre un pacchetto servizi che comprende interventi di manutenzione, estensione garanzia, check batteria e assistenza. (ANSA)

Pubblicato in Varie

SULMONA (AQ) - Continua la collaborazione fertile e positiva tra il Comune di Sulmona e ACS Abruzzo e Molise, per dar forma e sostanza a questa nuova Stagione Teatrale del Maria Caniglia, che segue anni di successi e ottimi riscontri di pubblico e critica.

Il cartellone per la stagione teatrale 2018/2019 del Teatro Maria Caniglia di Sulmona promette un vortice di emozioni e grande qualità per titoli e interpreti. Si tratta di otto spettacoli che vedranno in scena attori del teatro italiano del calibro di Massimo Dapporto, Roberto Ciuffoli, Daniele Pecci, Lello Arena, Paolo Bonacelli, Alessandro Benvenuti impegnati in lavori teatrali di spessore. Novità di quest'anno un testo della letteratura classica, Troiane di Seneca, classici che tornano sul palco dei grandi teatri nazionali dopo qualche anno di assenza e un musical, A Christmas Carol, che incontrerà il favore di un largo pubblico. Per la Danza incontreremo importanti compagnie come il Balletto del Sud nella Bella Addormentata del coreografo Fredy Franzutti con orchestra dal vivo e la NoGravity Dance Company che propone la novità di quest’anno: Comix, uno spettacolo di circo contemporaneo, una performance di grande impatto, assolutamente da non perdere per l’altissima qualità della proposta artistica, dove tutto dalle luci, ai costumi, alle incredibili performance atletiche degli artisti in scena, è accuratamente studiato per portare lo spettatore in un mondo fantastico e magico.

Confermato l’appuntamento al Teatro Maria Caniglia con la Rassegna di Teatro Ragazzi, in programma 4 appuntamenti due dei quali avranno un orario serale alle 21.00. In parallelo, si svolgeranno i Laboratori di formazione per i bambini con la collaborazione di Classe Mista Teatro, per avvicinare i piccoli spettatori al magico mondo dello spettacolo dal vivo.

Anche per la stagione 2018/19 il Teatro Maria Caniglia di Sulmona partecipa alla iniziativa SKY Extra “UAO Theatre”, che premia i clienti Sky con 1 biglietto gratuito per ogni biglietto acquistato. Tutte le informazioni per poter usufruire di questo sconto sono sul sito di Sky (https://extra.sky.it/uaotheatre/).

La campagna abbonamenti avrà inizio giovedì 11 ottobre (orari botteghino: martedì e giovedì dalle ore 10.30 alle ore 12.30 e dalle ore 16.00 alle ore 18.00 e nei giorni di spettacolo a partire da un’ora prima dell’inizio).

Il Sindaco Annamaria Casini dichiara: “E’ con grande soddisfazione che alziamo il sipario sulla terza stagione teatrale di prosa che presenta ancora una volta un calendario ricco di proposte di alta qualità all’interno del circuito nazionale, con la presenza di importanti artisti che avremo l’onore di ospitare nel nostro bellissimo teatro. Un cartellone che dedica anche quest’anno spazio anche ai più piccoli e alle loro famiglie. In questi anni la città ha risposto con entusiasmo e sono veramente orgogliosa di aver riportato a Sulmona grandi nomi a calcare le scene del nostro prestigioso "Maria Caniglia", sicura che sarà consolidato il consenso di pubblico registrato nelle due stagioni precedenti”.

L’Assessore Alessandro Bencivenga aggiunge: “La nuova stagione teatrale di prosa si conferma di grande qualità e ritengo sia molto importante aver inserito un testo della letteratura classica: è un modo per riappropriarci della cultura classica, che si inserisce nel solco della nostre antiche origini,  rappresentando sicuramente un’eccellenza per l’intero territorio. Ringrazio Acs e le Compagnie per le rappresentazioni teatrali di alto livello e il ventaglio di proposte e iniziative messe in campo”.

Benedetto Zenone Direttore Artistico ACS spiega: “E’ una stagione impegnativa, ricca dal punto di vista dei grandi nomi che saliranno sul palco, ma anche dei testi teatrali proposti tra cui spiccano alcuni grandi classici come Troiane di Seneca, L’avaro di Moliere per l’adattamento e la regia di Ugo Chiti, testi di impegno sociale come Un borghese Piccolo Piccolo, lavoro profondo e impegnato, ma anche testi brillanti come Parenti Serpenti con un sorprendente Lello Arena o il Musical, tutti generi apparentemente molto differenti ma uniti dalla grande qualità dei testi e la professionalità degli interpreti. Per quel che riguarda la Rassegna di teatro ragazzi Racconti d’Inverno, le Compagnie che ospitiamo, narrano le storie classiche attraverso i più disparati linguaggi teatrali, utilizzando sagome, ombre, pupazzi, proiezioni multimediali, modalità che saranno capaci di attrarre l’attenzione del giovane pubblico. Proporre ai più giovani questa varietà di espressioni è un modo importante di insegnare come una stessa storia possa essere raccontata in mille modi diversi”.

Eleonora Coccagna, Direttore Danza conclude: “Sono contenta che Sulmona e il suo pubblico abbiano apprezzato e continuino ad amare i grandi balletti che ACS ha portato sul palcoscenico del Maria Caniglia, confermando la grande presa che la danza ha sul pubblico, quando si parla di produzioni di alta qualità. Quest’anno due appuntamenti di grande spessore, La Bella Addormentata che Fredy Franzutti propone con un tocco sempre originale che è la sua cifra stilistica, in scena vedremo il Balletto del Sud accompagnato dall’Orchestra Nazionale Ungherese dal vivo. E poi il circo contemporaneo, il physical theatre della meravigliosa NoGravity Dance Company, che ci immergerà in un mondo magico e in assenza di peso. Davvero imperdibile”.

Pubblicato in Musica e Spettacolo

L'AQUILA - I suggestivi ambienti naturalistici e le bellezze monumentali del comprensorio dell'Aquila saranno protagoniste delle Giornate d'Autunno, iniziativa nazionale del Fai programmata per sabato 13 e domenica 14 ottobre, che, nel territorio del capoluogo d'Abruzzo, interesserà cinque località.

Il programma è stato presentato stamani in Comune dal capo della delegazione del Fai dell'Aquila, Vincenza Turco, e dall'assessore all'Ambiente, Emanuele Imprudente. L'amministrazione comunale del capoluogo sostiene l'iniziativa. Erano presenti, tra gli altri, l'assessore del Comune di Castel del Monte, Enrica Petronio, il consigliere comunale di Santo Stefano di Sessanio, Daulia Pannunzio e il coordinatore del comitato Pro Santuario Madonna d'Appari, Marino Volpe.

Sabato 13 si comincerà con le visite guidate al santuario della Madonna d'Appari, la caratteristica chiesa che si trova tra le rocce, lungo la strada statale che porta a Fonte Cerreto e a Campo Imperatore, tra le frazioni aquilane di Paganica e Camarda. A partire dalle 10 saranno possibili visite guidate al Santuario (che per la sua caratteristica è molto richiesto per le celebrazioni dei matrimonio, risultando, in base a quanto riferito dal comitato del Santuario stesso, seconda per numero di sposalizi alla sola Basilica di Collemaggio). Si potranno effettuare anche delle escursioni nell'area circostante, grazie ai sentieri realizzati per opera dell'Amministrazione separata dei beni di uso civico di Paganica.

A Tempera, invece, è stata programmata, sempre per sabato 13 sempre a partire dalle 10, la visita guidata alle sorgenti del fiume Vera, con partenza dalla piazza della frazione dell'Aquila. Alle 11, inoltre, sarà riaperto lo storico mulino Gasbarri reso inagibile dal sisma del 6 aprile 2009; chi vorrà, potrà arrivare anche all'antica rameria sempre con l'ausilio di guide.

Negli gli altri Comuni che partecipano alle Giornate d'Autunno del Fai i programmi saranno articolati nella giornata di domenica 14 ottobre. A Santo Stefano di Sessanio, con inizio alle 10 dalla piazza Medicea, ci saranno delle visite guidate al borgo, con servizio di baby sitting per bambini e ragazzi dai 4 ai 12 anni che non volessero prendere parte alla visita. Nel pomeriggio, dalle 14.45 alle 16.45, è in programma una passeggiata fino a Piano delle Locce, per incontrare i produttori di lenticchie. Completeranno la giornata iniziative musicali e gastronomiche.

A Castel del Monte, dalle 10, sarà attivo una sorta di museo della pastorizia a carattere diffuso, visto che interesserà diverse abitazioni del centro montano. Potrà essere visitata anche la chiesa della Madonna del Suffragio dedicata alla pastorizia ed è prevista, tra l'altro, anche una dimostrazione degli organizzatori della Notte delle Streghe, manifestazione che richiama tantissimi visitatori a Castel del Monte nella notte estiva in cui viene rappresentata.

A Calascio, infine, sia al mattino che nel pomeriggio, sono in programma visite guidate al convento dei Gesuiti.

"Abbiamo pensato di stimolare l'interesse delle popolazioni puntando su luoghi poco conosciuti o addirittura completamente dimenticati, nonostante facciano parte a pieno titolo delle bellezze della nostra terra - ha commentato il capo delegazione Fai dell'Aquila, Vincenza Turco - Se la gente non conosce certi monumenti o certi luoghi dalle straordinarie connotazioni naturalistiche, come fa a rispettarli? Nell'Aquilano e in Abruzzo abbiamo tantissime 'perle' seminascoste; è ora di portarle all'attenzione della gente".

"Siamo davvero lieti di poter collaborare con il Fai per le Giornate d'Autunno - ha osservato l'assessore all'Ambiente del Comune dell'Aquila, Emanuele Imprudente - il territorio del capoluogo di regione sarà presente con due luoghi, la Madonna d'Appari e le sorgenti del Fiumte vera, dal valore artistico-architettonico e ambientale di altissimo spessore. Sarà un momento molto significativo per la promozione ambientale e turistica dell'Aquila".

Maggiori informazioni saranno reperibili tra oggi e domani sui siti internet del Fai e dei Comuni partecipanti.

 

Pubblicato in Varie

L'AQUILA - "Per l'ennesima volta la nostra interrogazione in Consiglio comunale dell'Aquila sulle cosiddette casette post sisma (quante, come e dove sono? che intenzioni ha l'amministrazione in merito?) è stata rinviata. Presentata il 4 maggio scorso, dopo varie sollecitazioni era stata finalmente calendarizzata all'ordine del giorno del Consiglio comunale a luglio per essere rinviata, incredibilmente, per "complessità". Chiaramente nessuna risposta scritta pervenuta, nonostante il regolamento del Consiglio comunale preveda che venga fornita entro dieci giorni dalla richiesta" sono le parole dl consigliere comunale Carla Cimoroni a margine dei lavori del consiglio comunale di oggi, lunedì 8 ottobre.

"Oggi, stesso copione, anzi peggio: l'onorevole-assessore all'urbanistica D'Eramo non si è nemmeno presentato in aula per impegni romani. È da tempo che chiediamo a Luigi D'Eramo di scegliere. L'Aquila non può permettersi un assessore a mezzo servizio; all'urbanistica poi. Tra l'altro viene il sospetto che oggi non abbia voluto esporsi alle critiche sulla sottrazione dei fondi del masterplan per l'Abruzzo che il suo governo sta mettendo in atto" dice la Cimoroni.

Quanto all'interrogazione, per il consigliere di opposizione, è evidente a questo punto l'imbarazzo dell'amministrazione su una questione spinosa, su cui all'interno della stessa maggioranza ci sono come noto posizioni molto diverse. Una questione su cui evidentemente è meglio non esporsi secondo il capogruppo di "L'Aquila chiama chi ama L'Aquila" perchè è un'amministrazione in perenne clima da campagna elettorale.

La sorte dei manufatti temporanei realizzati a seguito del sisma del 2009 è strategica nell'elaborazione del Piano Regolatore Generale e per la Cimoroni questo è un argomento praticamente scomparso dal dibattito pubblico cittadino. Non si tratta solo di dimensionamento abitativo, ma di decidere se riconoscere il paesaggio naturale ed agricolo, soggetto da tempo a pesanti pressioni antropiche, come bene comune e patrimonio collettivo da tutelare.

Del resto, secondo la Cimoroni, quest'amministrazione non chiarisce ancora dove vuole portare gli uffici comunali e sfugge persino al confronto sulla localizzazione del nuovo istituto scolastico Cotugno.

"Nel sottrarsi con tanta arroganza al confronto sulla pianificazione del territorio, la Giunta e l'assessore D'Eramo in particolare mostrano totale disattenzione e mancanza di rispetto non solo nei confronti del consiglio comunale ma della città intera che da anni aspetta un indirizzo in questo senso. Torniamo a chiedere che l'onorevole assessore scelga il proprio ruolo e che in questa città si torni a parlare di come pianificare e gestire un territorio complesso che merita un'attenzione a tempo pieno" conclude il capogruppo di "L'Aquila chiama chi ama L'Aquila".

Pubblicato in Politica

PESCARA - Le autostrade tra Abruzzo e Lazio A24 e A25 "sono dello Stato e non può pagare l'Abruzzo con i propri soldi". Lo afferma il presidente vicario della Regione Abruzzo, Giovanni Lolli, che in una conferenza stampa ha giudicato "gravissimo lo scippo di 200 milioni" caricati, come previsto nel decreto Genova, sul Masterplan dell'Abruzzo. "Se questo abominio non viene cancellato chiameremo l'Abruzzo a scendere in campo". Lolli ha sottolineato che i 750 milioni di Masterplan sono già impegnati per il 70%.

"Dei 753 milioni di progetti del Masterplan dell'Abruzzo - ha spiegato Lolli - 700 sono già convenzionati; e di questi 536 milioni di euro sono stati già caricati sulla banca dati unitaria del ministero. L'Abruzzo per una volta è virtuoso, infatti ha la percentuale larghissimamente più alta d'Italia di questo impegno". "Dove dovremmo tagliare - chiede Lolli - sul dissesto idrogeologico? o sulle strade provinciali? Qui la cosa è gravissima". Mercoledì, riferisce Lolli, è stata fissata una riunione al Ministero della Coesione "dove vado anche io, insieme al dg della Regione Vincenzo Rivera". Lolli annuncia inoltre l'intenzione di convocare lunedì prossimo un'assemblea con tutti i beneficiari dei progetti del Masterplan, i sindacati, e Confindustria "per decidere tutti insieme come reagire a questo scippo. Io - aggiunge - non mi devo candidare e vorrei fare un fine carriera con dignità".

Inoltre a Di Maio e a Salvini dice: "Come dicono loro, prima i cittadini ma anche siamo buoni, istituzionali, ma non siamo fessi". "Spero di non arrivare a tanto ma qualora ci mettessero all'angolo, andiamo a Roma", aggiunge Lolli sottolineando che con le dovute differenze e con la dovuta gravità di quello che è successo a Genova "cosa sarebbe successo se avessero detto ai Liguri il ponte ora ve lo pagate voi?".

Il dg Rivera ha precisato che si tratta di un "rallentamento di flussi di cassa e non di un definanziamento". Viene chiesto all'Abruzzo di anticipare la somma per la messa in sicurezza immediata dell'A24 e dell'A25 e questa somma verrebbe restituita dal 2021 con 50 milioni l'anno. Ma - fa notare Lolli - c'è il problema di chi e come anticipare queste somme che spettano per l'80% alla Regione Abruzzo e il 20% alla regione Lazio. Contatti ci sono stati con il presidente Nicola Zingaretti. Il Lazio, fa notare Lolli, è però più indietro rispetto alle convenzioni del Masterplan.

 

Ansa

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - Esperto di letteratura e nell’arte della traduzione, scrittore lui stesso, docente universitario, traductor official - oltre che amico personale - di Jorge Luis Borges, Norman Thomas Di Giovanni (1933-2017) è stato quello che si può ben definire un figlio illustre dell’emigrazione abruzzese nelle Americhe. In Abruzzo - in particolare nel paese di origine della famiglia, Sant’Eusanio Forconese - tornò più volte nell’ultimo periodo della sua vita, come appassionato viaggiatore. Chi lo ha conosciuto ricorda di lui la straordinaria carica umana e l’interesse fremente per gli aspetti più nascosti della storia, la cultura e il paesaggio della nostra regione. Tra gli anni Cinquanta e Settanta Di Giovani aveva pure aderito attivamente alla campagna per la riabilitazione di Sacco e Vanzetti, affiancando l’impegno civile alle attività letterarie.

Alla poliedrica personalità di Di Giovanni è dedicato l’incontro che si terrà mercoledì prossimo, 10 ottobre, alle ore 17.15, nel Dipartimento di Scienze Umane dell’Università dell’Aquila (Viale Nizza 14, terzo piano, Aula 3A). Nel corso dell’incontro sarà anche presentato il libro al quale Di Giovanni stava ancora lavorando poco prima di morire: My Father’s Villagge / Il paese di mio padre (Greenbaks books, 2018). Ai saluti istituzionali del Direttore del Dipartimento di Scienze umane, Simone Gozzano, e del Sindaco del Comune di Sant’Eusanio, Giovanni Berardinangelo, seguiranno le testimonianze della compagna di Di Giovanni, Susan Ashe (curatrice del volume) e di uno dei due figli, Edward, che pure ha contribuito al testo; poi quelle di Edoardo Caroccia (editore) e di Andrea Lolli (traduttore) che conobbero e collaborarono con lo scrittore. Chiuderanno l’incontro gli interventi di due studiosi: la professoressa María Josefa Flores Requejo (Università degli Studi dell’Aquila) e il professor Marcello Gallucci (Accademia di Belle Arti dell’Aquila).

Pubblicato in Arte e Cultura

L'AQUILA - "Esprimo soddisfazione per l'approvazione, da parte del Consiglio comunale dell'Aquila, dell'ordine del giorno su 'Manutenzione Parchi e giardini'". Lo afferma il consigliere comunale Lelio De Santis (capogruppo Cambiare Insieme-Idv).

"L'Assemblea - spiega - ha approvato infatti, all'unanimità, il documento da me presentato per l'affidamento e la gestione dei lavori di manutenzione di parchi, giardini e aree cimiteriali al sistema delle Cooperative sociali di tipo B, ricorrendo a tale procedura invece di esperire una gara aperta con il criterio del massimo ribasso".

"In questo modo - termina De Santis - il Consiglio ha inteso tener conto della specificità delle Cooperative sociali, che svolgono un lavoro importante, con l'utilizzo di personale locale e con il coinvolgimento, per il 30 per cento, di categorie svantaggiate. Si salvano, così, circa 40 posti di lavoro e si evitano affidamenti, anche nel settore dei servizi, con il massimo ribasso che, come è avvenuto di recente, non tutelano i livelli occupazionali né la qualità del servizio".

 
Pubblicato in Politica

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us