http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Ottobre 2018 - Radio L'Aquila 1

COLLARMELE (L'AQUILA) - Una modalità semplice e coinvolgente per accompagnare i gli studenti dell’ultimo anno delle superiori della Marsica nell’affascinante ma impegnativo percorso di ingresso del mondo del lavoro. È il senso del progetto “Giovani in un mondo diffuso”, nato da un’idea del consigliere comunale Sara D’Agostino, da tempo impegnata nel mondo del sindacato, del lavoro e dei giovani, e promosso dal Comune e dalla Consulta Giovani Collarmele.

Il progetto mira a favorire negli studenti delle superiori una conoscenza approfondita di cosa le aziende si attendono da loro una volta terminati gli studi, cosa richiedono in fase di selezione del personale, e come affrontare al meglio e con convinzione questo decisivo passaggio. Per fare questo, saranno coinvolti nel progetto i protagonisti dell’imprenditoria locale, il mondo del sindacato, le istituzioni e le agenzie del lavoro Manpower, Openjobmetis SpA, Adecco, Gi Group, che durante l’anno scolastico incontreranno gli studenti nelle scuole che aderiranno al progetto, dove terranno lezioni e workshop.

La presentazione di “Giovani in un mondo diffuso” è in programma giovedì 11 ottobre 2018 alle 17.00 nella sala Eduardo De Filippo a Collarmele con un incontro al quale parteciperanno personalità di rilievo. Dopo i saluti introduttivi di Antonio Mostacci e Sara D’Agostino, rispettivamente sindaco e consigliere comunale di Collarmele, interverranno Sergio Galbiati, vice chairman di Lfoundry, Rocco Palombella, segretario nazionale Uilm, e Giovanni Lolli, presidente vicario della Regione Abruzzo. A seguire, i responsabili delle agenzie di lavoro Manpower, Openjobmetis SpA, Adecco e Gi Group presenteranno l’offerta formativa che sarà sviluppata negli incontri nelle scuole nei prossimi mesi. Coordinerà il giornalista Piergiorgio Greco. All’incontro è prevista la partecipazione dei dirigenti scolastici e dei sindaci del territorio. Il progetto si concluderà a giugno con un convegno finale sempre a Collarmele nel corso del quale si effettuerà un resoconto su quello che è stato fatto durante l’anno e su quello che ancora si può migliorare.

“Si tratta - commenta Antonio Mostacci, sindaco di Collarmele - di un importante percorso di analisi e studio che parlerà agli studenti del mondo del lavoro e di quanto sia importante avere delle prospettive e delle competenze giuste. Ringrazio il referente del progetto, Sara D'Agostino, e tutti coloro che hanno accolto l'invito a collaborare. È molto importante il confronto tra le varie anime del mondo del lavoro in un periodo di grande difficoltà dal punto di vista economico, sociale, ma anche della produzione normativa. Oggi, infatti, è complicato per un giovane approcciare il mondo del lavoro in maniera consapevole, e quindi è necessario che la scuola, il sistema datoriale, il sindacato e la politica forniscano strumenti per aiutarli”.

Pubblicato in Eventi

L'AQUILA - C’è anche L’Aquila a Buenos Aires nelle Olimpiadi Giovanili organizzate dal Comitato Olimpico Internazionale e che vedono in questi giorni nella capitale argentina 300 nazioni partecipanti con oltre 4000 atleti: con la maglia Italia del Basket 3contro3 scenderà in campo infatti Niccolò Filoni, classe 2001, che dai Pulcini della Scuola Minibasket L’Aquila e dai tanti titoli regionali giovanili con il Nuovo Basket Aquilano, esordirà oggi alle 16 nella prima gara che la nostra nazionale avrà contro la Lettonia.

Per il giovane aquilano una convocazione che arriva al culmine di un’estate vissuta da protagonista con i colori azzurri, difesi prima con successo nelle qualificazioni per i Campionati Europei, svoltesi a Luglio a Bari, e poi ad Agosto nella massima rassegna continentale svoltasi a Debrecen in Ungheria.

Filoni, da settembre in prestito all’Oxygen Bassano, giocherà agli ordini del coach Andrea Capobianco, con i compagni Chinellato del Cantù Basket e Ianuale del Torino Moncalieri Basket, rappresentando con orgoglio tutto un movimento giovanile e minibasket che quest’anno sta registrando numeri di iscrizioni da record per il club del PalaAngeli che da sempre coniuga l’attenzione per la crescita motoria e tecnica dei ragazzi con il divertimento e la trasmissione di valori etici e sportivi ai ragazzi ed alle ragazze.

Pubblicato in Sport
Mercoledì, 10 Ottobre 2018 11:51

All'emiciclo giornata in ricordo di Elda Fainella

L'AQUILA - Si terrà domani giovedì 11 ottobre alle ore 16.30 nella sala Benedetto Croce dell'Emiciclo la giornata in ricordo di Elda Fainella.

Consigliere regionale durante la sesta legislatura dal 1995 al 2000, insegnante e preside del liceo classico Domenico Cotugno dell'Aquila, viene ricordata come l'unica donna ad aver rivestito il ruolo di grande elettrice, avendo rappresentato la Regione Abruzzo in occasione del voto del parlamento che portò all'elezione, nel 1999, di Carlo Azeglio Ciampi a presidente della Repubblica.

Elda Fainella vanta anche un buon curriculum politico, avendo ricoperto oltre al ruolo di Consigliere regionale anche la nomina da assessore alla cultura ed all'Urbanistica del Comune dell'Aquila negli anni 1985-1992.

L'evento è a cura dell'Associazione "Con Barbara Micarelli braccia aperte al bene" ed è stato patrocinato dal Consiglio regionale dell'Abruzzo.

Il programma prevede: la presentazione a cura di Arrigo Novelli e Carla Gonnelli (Associazione "Con Barbara Micarelli, braccia aperte al bene"); il saluto della famiglia; i saluti delle autorità (Giuseppe Di Pangrazio, Presidente Consiglio Regionale Abruzzo; Pierluigi Biondi, Sindaco dell'Aquila; Giuseppe Molinari, Arcivescovo metropolita emerito; Giuseppe Soraci, Vicepresidente Centro Studi Sallustiani; Serenella Ottaviano, Dirigente Scolastica Convitto Nazionale "Cotugno" L'Aquila; Walter Capezzali, Presidente Deputazione abruzzese di storia patria; Suore Francescane Missionarie di Gesù Bambino dell'Aquila; Rossella Iannarelli, Presidente Rotary Club L'Aquila; Claudio Corridoni,Presidente Rotary Club L'Aquila Gran Sasso d'Italia.)

Le relazioni sono affidate a: Antonella Ciuffetelli e Roberta Mastropietro (del Convitto Cotugno); Alessandro Cesareo (dell'Issr "Fides et Ratio" L'Aquila); a Lea Contestabile (Presidente Club Soroptimist L'Aquila). Conclude Carlo Fonzi del Centro Studi Sallustiani.

Pubblicato in Eventi

L'AQUILA - "Che fine ha fatto la flat tax? Si era partiti con un 15% per tutti, poi si è parlato di una flat tax modulata in tre scaglioni e infine sembra che riguardi solo il popolo delle partite Iva che abbraccia una platea molto limitata. Invece il Def dovrebbe puntare più sulla flat tax che su un reddito di cittadinanza fine a sé stesso. Sarebbe un modo di fornire nuovi incentivi al settore privato attraverso una differente politica fiscale che riduca il carico per la piccola e media industria e per il settore privato. Sono questi i settori vitali dell'economia italiana e sono anche i settori che hanno più sofferto negli ultimi anni".

Così Antonio Martino deputato di Forza Italia, nonché responsabile regionale in Abruzzo per l’organizzazione degli Azzurri.

Pubblicato in Politica

TORNIMPARTE (L'AQUILA) - Il comune di Tornimparte, in collaborazione con l’associazione Creativamente delle dottoresse Daniela Fiorenzi e Roberta Bernardi, associazione da anni attiva sul territorio aquilano, particolarmente attenta alle problematiche legate alle patologie dell’invecchiamento, promuove un progetto di informazione e prevenzione circa la demenza e le patologie neurodegenerative, intitolato "Il territorio attiva la mente, alleniamo il cervello per prevenire il deterioramento cognitivo e la demenza".

A renderlo noto è l’assessore comunale di Tornimparte alle politiche sociali Martina Pasqualone che spiega che "il progetto si svilupperà in tre fasi. La prima sarà costituita da una serie di incontri finalizzati al coinvolgimento e all’informazione dei cittadini sull’argomento, con lo scopo di sensibilizzare e fornire strumenti adatti al riconoscimento delle patologie e le eventuali strategie di intervento. Il primo incontro si svolgerà il 13 ottobre alle 17.30 presso la palestra comunale di Palombaia. I successivi due incontri saranno il 27 ottobre alle 17.30 presso la sede Ance&Scao, presso il campo sportivo di San Nicola e il 10 novembre alle 17.30 presso la sede Ance&Scao di Villagrande.

La seconda fase è caratterizzata da uno sportello di screening. Durante le due settimane di intervallo tra un incontro e l’altro, un team specializzato farà un screening gratuito presso gli ambulatori medici siti sul territorio. Le modalità e gli orari verranno specificati durante gli incontri. Per tale attività, l’associazione sta cercando studenti di psicologia o psicologi volontari del territorio comunale che si formeranno sullo screening. In particolar modo sarà un’occasione per applicare sul campo conoscenze teoriche acquisite e per collaborare in sinergia con le responsabili.

La terza e ultima fase, sarà il trattamento terapeutico, per i cittadini interessati, il prezzo del trattamento sarà in convenzione con l’associazione".

"Questa iniziativa - termina l'assessore Pasqualone - è fondamentale per il nostro territorio, in particolare, per la popolazione più anziana, importante infatti, è creare una rete in grado di sensibilizzare e coinvolgere più figure specializzate nel campo, affinché ci sia una chiara informazione tra le fasce meno “social” e portatrici del nostro patrimonio culturale, al quale l’amministrazione è particolarmente legata".

Pubblicato in Cronaca
Mercoledì, 10 Ottobre 2018 10:38

Stangata sui conti correnti

L'AQUILA - Versare i propri risparmi in contanti o sotto forma di assegno in banca ora costa il 60% in più rispetto a inizio anno. Ma è un salasso anche prelevare allo sportello (48,02% in più), oppure all’ATM di un altro istituto di credito (+19,3%). Brutte notizie anche per chi ha una carta di credito, il cui canone annuo è cresciuto. A rivelarlo, nel suo ultimo osservatorio, è SosTariffe.it, che ha analizzato nel dettaglio tutti i costi che deve affrontare il titolare di un conto corrente per gestire il proprio patrimonio.

Il picco dei costi riguarda le banche online, con poche filiali sul territorio nazionale. Rispetto a nove mesi fa, anche gli istituti bancari tradizionali fanno rilevare alcuni rincari, in particolare nel costo delle commissioni sui bonifici disposti in banca (11% in più). In compenso, è diventato del tutto gratuito l’accredito dello stipendio, che fino a gennaio costava in media 3 euro. Nel complesso si registra una tendenza all’aumento dei prezzi di alcuni servizi accessori al conto corrente e delle operazioni in filiale.

L'indagine ha preso in esame tutti i costi per usufruire delle funzionalità principali di un conto corrente, sostenuti a gennaio dai clienti di 17 banche italiane, e messi a paragone con i prezzi degli stessi servizi aggiornati a settembre 2018. Se prendiamo in considerazione le sole banche online, gli istituti cioè privi (o quasi) di una rete capillare di filiali sul territorio nazionale, notiamo come la voce che ha subito il maggior aumento in assoluto (60% in più) sia quella relativa ai versamenti di contanti e assegni: mentre a gennaio bastavano 0,55 euro ad operazione, oggi ne occorrono 0,88 euro.

Sono diventate molto più salate (circa il 48,02% in più) anche le commissioni necessarie per prelevare contanti allo sportello: da 1,77 euro in media di gennaio, ai 2,62 euro di settembre. Non va meglio ai clienti che decidono di prelevare in un ATM, soprattutto se di un’altra banca. Anche qui si registra un aumento pari al 19,30%: per ogni operazione spenderanno cioè 0,68 euro di commissione, mentre nove mesi fa ne avrebbero consumati solo 0,57 euro. Rappresentano una nota dolente anche i movimenti allo sportello (rincarati del 12,36%): da 1,78 euro di gennaio a 2 euro attuali. Anche il canone annuo della carta di credito è cresciuto (del 5,40%): a gennaio si aggirava intorno ai 12,22 euro annui, mentre ora è a 12,88 euro ogni dodici mesi.

Alcune voci di spesa sono rimaste del tutto immutate nel corso dell’anno: come il canone annuo di tenuta conto, l’accredito dello stipendio o i movimenti online sul proprio gruzzoletto, che erano e restano in media gratuiti. Inalterati anche i bonifici online, il prelievo dalla propria banca anche nel resto dell’Ue, e i costi per le domiciliazioni delle utenze domestiche. Il canone annuo della carta di debito, era e resta di 2 euro, in media.

Inoltre, ci sono anche novità positive per chi ha scelto di aprire un conto corrente in una banca online: i costi dei singoli assegni sono scesi molto (circa il 40% in meno) e da 0,05 euro di gennaio ora si attestano intorno agli 0,03 euro. Si risparmia (circa il 10,98%) anche sui bonifici disposti allo sportello, i quali da 2,55 euro ora costano 2,27 euro.

Esaminando, invece, i costi sostenuti dai clienti delle banche tradizionali, ci si accorge come i rincari siano davvero molto più esigui. Più di tutti (11%) è lievitato il prezzo dei bonifici allo sportello (salito da 3,91 a 4,34 euro). È cresciuto inoltre il canone annuo per la carta di credito, che a gennaio si aggirava intorno ai 37,50 euro, mentre ora è balzato a 39,87 euro. In salita (4,84%) anche il canone annuo di tenuta conto (nove mesi fa era in media di 27,47 euro, oggi è di 28,80 euro) e il prelievo ATM da un'altra banca, aumentato del 4,55% da 1,54 a 1,61 euro.

Restano pressoché immutate la gran parte delle voci di spesa: dai movimenti allo sportello, fermi a 1,44 euro, ai movimenti online, da sempre gratuiti come il prelievo ATM dalla propria banca. Si pagano le stesse cifre per effettuare bonifici online (cioè 0,78 euro) e per la domiciliazione delle utenze (in media 0,10 euro). È interessante notare come nel corso dell’anno i conti correnti delle banche tradizionali siano diventati nel complesso più convenienti. Il costo di accredito dello stipendio, ad esempio, è stato del tutto abbattuto: mentre a gennaio era in media di 3 euro, oggi è gratuito, con un risparmio del 100%.

Anche prelevare contanti allo sportello costa molto meno (il 21,21%): da 1,32 euro di gennaio a 1,04 euro di settembre. È calato in modo significativo il canone annuo delle carte di debito (il 18,18% in meno): nove mesi fa avremmo speso 2,75 euro l'anno, mentre ora ne bastano 2,25. Infine anche prelevare da altri paesi dell'Unione europea ci costa meno (11,69 %): da 1,54 euro di inizio anno a 1,36 euro attuali. (Adnkronos)

 

Pubblicato in Economia

L'AQUILA - L’Abruzzo si colloca al 13° posto tra le regioni italiane con 446 domande di titoli in proprietà industriale ivi domiciliate depositate durante il primo semestre 2018. Esse costituiscono il solo 1,2% del totale italiano (36.979) ben lontano dalla prima posizione della Lombardia (10.607 domande pari al 28,7%) e quelle immediatamente successive di Lazio (4.801 cioè il 13,0%) e Piemonte (3.887 corrispondente al 10,5%). E’ quanto risulta dai dati resi disponibili dall’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi istituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico ed elaborati dal Cresa.

Tra le domande domiciliate in Abruzzo e depositate nei primi sei mesi del 2018 prevalgono principalmente quelle relative ai marchi che raggiungono l’88,1%, percentuale superiore a quella italiana (82,9%). Le altre tipologie di domanda sono più rare, con pesi inferiori al 5%, anche se per disegni e brevetti per modelli di utilità risultano più frequenti che in Italia (rispettivamente 3,4% contro 1,5% e 4,3% contro 2,6%). Al contrario, le domande di brevetto per invenzioni industriali costituiscono in Abruzzo il solo 4,3%, valore nettamente inferiore a quello italiano (13,0%).

Pubblicato in Economia

L'AQUILA - Giovedì 11 ottobre alle ore 10,00 presso l’aula magna dell’edificio Alan Turing nel polo didattico di Coppito, sarà presentato il nuovo microscopio elettronico a scansione (Sem) installato presso il Centro di Microscopie dell’Università degli Studi dell’Aquila.

Si tratta del Sem più avanzato attualmente installato in Italia per analisi di campioni ad ampio spettro. La caratteristica principale di questo tipo di microscopio elettronico, consiste nel fatto che, grazie alla presenza di diversi sistemi per l’analisi degli elettroni e di vari accessori, permetterà l’analisi, con altissime risoluzioni (fino a 0.6 nm), di campioni di diversa natura, dai nuovi materiali a campioni biologici, reperti archeologici, campioni da opere d’arte, materiali per costruzioni, particelle di inquinanti presenti in atmosfera, materiali contenenti amianto, ecc.

L’acquisto di questo microscopio, completamente finanziato con fondi di Ateneo, è stato fortemente sostenuto dalla Rettrice e reso possibile grazie alla disponibilità dei Direttori di Dipartimento dell’Ateneo a potenziare il Centro di Microscopie che da oltre 30 anni lavora per tutti gli studenti e ricercatori sia dell’Ateneo dell’Aquila che di Atenei vicini e che ha contribuito alla crescita della ricerca e sviluppo di diverse imprese del territorio, anche legate alla ricostruzione della città.

Infatti il Centro di Microscopie fin dalla sua istituzione, nella metà degli anni 80, si occupa di analizzare campioni di diversa provenienza, nell’ambito di attività di ricerca di base e applicata, nel campo della didattica, nell’analisi di prodotti dell’industria, di materiali provenienti da ritrovamenti archeologici, e negli ultimi anni, anche di materiali utilizzati nella ricostruzione dell’Aquila e nel restauro delle sue opere d’arte. Grazie all’utilizzo del nuovo Microscopio il Centro potrà implementare le sue attività in questi campi permettendo un notevole salto di qualità in termini di qualità delle immagini, dettaglio delle informazioni che potranno essere ottenute, velocità di analisi, possibilità di analizzare campioni prima impossibili da studiare, capacità di osservare particolari di dimensioni nanometriche (1 milione di volte più piccole di una formica). Tutto ciò al servizio della ricerca, della didattica e dell’industria, del territorio abruzzese ma non solo.

La giornata dedicata alla presentazione della nuova apparecchiatura in dotazione all’Ateneo, costituirà anche l’occasione per illustrare le potenzialità della microscopia elettronica in ambiti molto diversi tra loro, quali ad esempio i nuovi materiali, nel campo del restauro, nella biologia e medicina.

Pubblicato in Varie
L'AQUILA - In mattinata cielo poco nuvoloso. Nel pomeriggio addensamenti nuvolosi senza fenomeni di rilievo associati. In serata possibilità di qualche isolata precipitazione.
VENTI: Deboli prevalentemente da Sud-Est.
TEMPERATURA: Massima prevista 23 gradi.

CAMPO IMPERATORE - In mattinata cielo poco nuvoloso. Nel pomeriggio e in serata addensamenti nuvolosi con possibilità di qualche rovescio.
VENTI: Deboli prevalentemente da Sud-Est.
TEMPERATURA: Massima prevista 13 gradi.
 
CAMPO FELICE - In mattinata cielo poco nuvoloso. Nel pomeriggio addensamenti nuvolosi senza fenomeni di rilievo associati. In serata possibilità di qualche isolata precipitazione.
VENTI: Deboli prevalentemente da Sud-Est.
TEMPERATURA: Massima prevista 18 gradi.
Pubblicato in Varie
Mercoledì, 10 Ottobre 2018 10:17

La rivolta dello scontrino

L'AQUILA - Qualcuno l'ha già ribattezzata 'la rivolta dello scontrino'. Una 'protesta' partita silenziosamente, dopo l'entrata in vigore delle nuove regole per le rendicontazioni degli stipendi pentastellati, ma col passare dei mesi divenuta sempre più rumorosa. Al punto che - raccontano all'Adnkronos fonti grilline di Montecitorio - alcuni parlamentari sarebbero arrivati a chiedere ai vertici del gruppo, con il placet di molti colleghi, una 'rateizzazione' degli importi che gli eletti sono periodicamente chiamati a restituire alle casse.

E come se non bastasse, a rinfocolare i malumori ci sarebbe anche la richiesta di 2mila euro a testa da versare per l'organizzazione della festa di 'Italia 5 Stelle': una cifra 'indicativa' giudicata però troppo gravosa da non pochi deputati e senatori.

Stando alle nuove regole interne pubblicate sul Blog delle Stelle lo scorso 28 giugno, i parlamentari del M5S hanno dovuto versare - per il periodo che va dal 23 marzo al 30 giugno - un importo forfettario pari a 6.500 euro da destinare al fondo del microcredito e 950 euro come contributo all'Associazione Rousseau, per il mantenimento delle piattaforme tecnologiche 5 Stelle.

A partire dal mese di luglio sono state applicate le modalità di rendicontazione indicate nel nuovo regolamento, che prevede: un importo minimo mensile di 2mila euro; un 'contributo Rousseau' di 300 euro; una quota di mille euro per "l'organizzazione e la partecipazione ad eventi ufficiali del Movimento 5 Stelle". "Versare questi soldi, tutti in una volta, ciclicamente, è un impegno troppo oneroso: per questo - si sfoga con l'Adnkronos un deputato - abbiamo chiesto una sorta di 'diluizione' delle restituzioni".

Ma a tenere banco nelle ultime settimane è anche un altro tema: la 'spinosa' questione della kermesse 'Italia 5 Stelle' in programma al Circo Massimo il 20 e 21 ottobre. Quest'anno la raccolta fondi è partita in ritardo rispetto alle precedenti edizioni e per far fronte alle spese sarebbe stato chiesto agli eletti uno 'sforzo' di 2mila euro a testa (cifra 'indicativa' e non obbligatoria). Ma non tutti hanno accettato di ottemperare alle richieste. "Io - spiega ad esempio un deputato, polemico con la scelta dei vertici - ho versato solo mille euro. Di più mi sembrava eccessivo. Quei soldi preferisco spenderli per progetti sul territorio e non per una festa...".

Per l'edizione 2018 della manifestazione grillina i vertici del Movimento hanno voluto fare le cose in grande, inserendo in scaletta big della musica come Edoardo Bennato (che avrebbe chiesto espressamente di suonare assieme a Beppe Grillo). Sul palco della kermesse dovrebbe esibirsi anche Cristiano De André. Ma anche Giorgia, a quanto apprende l'Adnkronos, sarebbe stata 'sondata' dagli organizzatori della festa.

(Adnkronos)
Pubblicato in Politica

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us