http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Ottobre 2017 - Radio L'Aquila 1
Lunedì, 30 Ottobre 2017 10:54

Recuperati i due escursionisti olandesi

L'AQUILA - Sono stati raggiunti dai soccorritori ieri sera intorno alle 20 e sono tornati a valle dopo le 22 i due escursionisti olandesi che nel pomeriggio avevano lanciato l'allarme dal monte Camicia (2564 metri) dove, non avendo a disposizione i ramponi, erano rimasti bloccati a causa della neve e del ghiaccio. Erano in buone condizioni di salute, anche se molto spaventati. Le squadre del Cnsas, Soccorso Alpino, e della Guardia di Finanza, una ventina di persone in tutto, hanno percorso due diversi itinerari per raggiungerli, lungo la via Normale che sale al monte Prena e da lì al monte Camicia, e anche da fonte Vetica su per il Vallone di Vradda da dove sono scesi. La coppia ha poi ringraziato i soccorritori 'Non ce l'avremmo mai fatta da soli'.

Pubblicato in Cronaca
Lunedì, 30 Ottobre 2017 10:49

La Seggiovia Fontari e i Fondi Comunitari

L'AQUILA - Riceviamo e pubblichiamo:

Ricordate il caso “scoppiato” nell’estate del 2015? Sostanzialmente venne “rigettato” dagli uffici dell’Ente Parco GS il progetto di sostituzione della seggiovia con un nuovo tragitto, più sicuro e razionale. Una seggiovia più lunga che metteva in collegamento la zona Scindarella con l’imbarco della funivia evitando inutili e rischiose passeggiate, specialmente senza sci e in caso di maltempo, al riparo da una zona ventosa sin dai tempi della nascita di Eolo.

Una scelta dettata da motivi di sicurezza, non certo dalla stoltezza umana, come qualcuno ha preferito credere. Ebbene quella “doccia fredda” fece scoppiare le ire del Sindaco, poi quelle del Consiglio Di Amministrazione del Parco creando una spaccatura interna non da poco, poi quelle della popolazione…. Ma anche quelle delle associazioni ambientaliste che fecero quadrato appellandosi alla protezione di una zona “preziosa” (andatela a vedere).

Si arrivò cosi verso l’autunno abbastanza sicuri che tra la mera sostituzione e il nuovo progetto si scegliesse la strada della mediazione con una terza soluzione da trovare a tavolino. Ma così non fu. Come risulta dagli atti della Regione, infatti, il nuovo progetto fu “ritirato” dall’Amministratore Unico del CTGS prima che potesse andare in discussione alla Commissione di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) che avrebbe potuto rivedere, scavalcare o mediare il parere degli uffici tecnici del Parco.

Insomma l’augurata strada della “via di mezzo” non venne neanche intrapresa, in barba anche alle normative europee che , proprio per evitare costose risse, prevedono un’ampia discussione delle soluzioni alternative di un progetto in aree Sic e Zps. Un atro atto, dell’amministrazione del CTGS, del tutto arbitrario e privo di logica. Si usò la scusa dei fondi PAR-FSC per azzittirci, perché, cosi ci fu detto, rischiavano di essere persi decorso il 31/12/15 se non fosse partito il cantiere. Cantiere partito nel luglio del 2017.

Circa 2,5 milioni , assegnati al progetto dalla Regione Abruzzo, ai quali vanno ad aggiungersi altri 5,2 milioni di fondi CIPE, già in cassa, per completare l’opera , prevista per 7,7 milioni. Così, a gara ormai affidata, con regolare bando, si passò da un progetto di 1,4 km ad uno di mera sostituzione di soli 900 metri circa allo stesso prezzo, un vero affare. Un danno economico pazzesco che le intricate maglie del Codice degli Appalti non hanno permesso di rivedere, cosi come l’esterrefatta ditta appaltatrice, che ci guardava con occhi sgranati e stupiti. Ma che fine hanno fatto quei 2,5 milioni?

Dai recenti controlli effettuati sui conti del CTGS non c'è traccia. Dall’esamina attenta del Disciplinare (foto2) previsto per i fondi Par-Fsc , firmato tra CTGS e Regione Abruzzo, emerge che entro la data di avvio dei lavori e successivamente per altri 5 step dovevano essere richieste le rispettive anticipazioni (Sal). Quindi, ad oggi, dovevano essere stati richiesti almeno 3 Sal su 6 per un importo complessivo di circa 1,3 milioni. E’ stato fatto? NO e siamo fortemente preoccupati perché il suddetto disciplinare prevede una serie di cavilli, limiti, rivalse, more e ammende, del tutto legittimi in un finanziamento europeo, che potrebbero comportarne la revoca, con dei danni economici incalcolabili.

Insomma ci ritroviamo un progetto che non volevamo per non perdere 2,5 mil , ma è costato circa 1,5 milioni in più e rischiamo di perdere la differenza. Purtroppo un altro pessimo esempio di come stiamo trattando le tasse dei contribuenti, i progetti di sviluppo europei e le casse disastrate di una Società pubblica.

#SaveGranSasso #ProgettoMontagna

Pubblicato in Politica

L'AQUILA: - Abruzzo presente alla tappa anconetana delle Feste del Rugby 2017, manifestazione organizzata e voluta dalla Federazione Italiana Rugby, insieme all’Agenzia italiana per la sicurezza delle ferrovie (Ansf) e Polfer, e volta alla promozione della cultura e della sicurezza ferroviaria attraverso i valori dello sport.

Ad Ancona più di 1.600 giovanissimi atleti provenienti da tutta Italia, tra  i quali i piccoli di due rappresentative abruzzesi: una U10 del Sambuceto Rugby e una U12 dell’Istituto comprensivo “Filippo Masci” di Francavilla al Mare. Per problemi organizzativi non è arrivata in terra marchigiana la rappresentativa U12 dell’Istituto comprensivo di Spoltore, che pure aveva precedentemente guadagnato il diritto a partecipare alla manifestazione.

Il percorso che ha portato i giovani rugbisti e rugbiste abruzzesi è infatti iniziato nello scorso febbraio, nell’ambito dell’attività “Rugby per tutti”, che ha visto in tanti calcare i campi di tutta la regione nei mesi scorsi.

“Abbiamo avuto buoni feedback dai ragazzi - afferma il responsabile tecnico di Fir Abruzzo, Antonio Colella - ci siamo confrontati in campo con tante altre realtà provenienti da tutto il Paese. Ma al di là delle partite, fuori dal campo, è stata una grande festa. Un momento di gioia e condivisione importante, per giovani che rappresentano il nostro presente e il nostro futuro”.

Presente ad Ancona anche una delegazione di giocatori delle Fiamme Oro, squadra della Polizia di Stato. Testimonial della manifestazione l’ex flanker azzurro Mauro Bergamasco, in posa per le foto di rito anche con i giovanissimi atleti abruzzesi.

 

Gli atleti partecipanti

I.C. “Masci” di Francavilla al Mare: Alessandro Candeloro, Matteo Di Marco, Luigi Delle Monache, Marco Di Gregorio, Jacopo Di Renzo, Antonio Marangi, Liam Vincent Nelson, Matteo Maria Vitale, Lorenzo Vivarini. Accompagnatori: Marco Trivellone, Diana Di Rocco.

Sambuceto Rugby: Danilo Agresta, Aurora Barbiero, Michele Cappucci, Matteo Magistro, Valentina Marano, Filippo Barone, Noemi Grosso, Flavio Chiacchiaretta, Lorenzo Basilico, Denis Norscia. Accompagnatori: Amalia Carulli, Mirella Di Pietro.

Pubblicato in Sport

L'AQUILA - Riceviamo e pubblichiamo:

Otto anni. Tanto è passato da quando l'ex bar di quello che per decenni è stato l'ospedale psichiatrico di Collemaggio all'Aquila è stato riaperto, riqualificato, liberato. Da allora è CaseMatte.

Come ogni anno, anche questo 31 ottobre, nella notte di Halloween, festeggeremo tutte e tutti insieme il compleanno. Insieme alle tante persone che in questi anni l'hanno vissuta, e che quotidianamente continuano ad attraversarla.

Martedì 31 ottobre si parte alle 19, con l'aperitivo sociale e la proiezione di Le streghe di Salem, di Rob Zombie. Dalle 22 via ai concerti, prima con gli aquilani Lithium Quartet (sperimental funky) e poi con i laziali Banzai Hawaii (Space Surf Rock). A seguire Borracha dj set.

Otto anni di autogestione, di sperimentazione di pratiche politiche, culturali e solidali dal basso. Otto anni di incontri, eventi, iniziative e progetti. In un parco bellissimo e da troppo tempo colpevolmente abbandonato. Un parco oggi buio, sul quale torniamo a chiedere, come facciamo da tempo, di fare luce, in tutti i sensi. A partire dall'illuminazione. Un servizio essenziale per uno spazio pubblico, che dovrebbe essere di tutti.

Dovrebbe infatti tornare all'uso pubblico della collettività anche il resto del parco di Collemaggio, tassello importante per una città migliore. Ultimamente sono diverse le associazioni "nuove vicine di casa": a loro rivolgiamo il nostro appello per un fronte comune, affinché l'area di Collemaggio rimanga destinata a finalità socio-sanitarie-culturali. Così come facciamo da più di due anni il manifesto di Collemaggio cittadella solidale della creatività, diventata poi l'idea progettuale del Parco della Luna.

CaseMatte è cambiata nel tempo: lo spirito del periodo emergenziale, peculiare nei primi anni dopo il terremoto, ha lasciato fisiologicamente spazio all'aggregazione dei più giovani della città, di tante fragilità sociali, di chi a L'Aquila è un fantasma da ignorare o un figlio da diseredare. Per questo, oltre le numerose iniziative politiche e culturali, CaseMatte è oggi uno spazio sociale aperto a tutti e tutte, attraversato ogni giorno, e dove ci si autorganizza con una sala prove popolare, dove c'è una rampa da skate, la connessione internet gratuita e una piccola biblioteca. Uno spazio che non è nostro, ma di tutte e tutti.

Per questo vi aspettiamo martedì 31 ottobre per festeggiare insieme un altro compleanno di autogestione e libertà!

Pubblicato in Varie

L'AQUILA: - A L’Aquila, domenica 5 novembre alle ore 18.30 prosegue la stagione Tutto il superfluo necessario a Spazio Rimediato con lo spettacolo Maria Maddalena o della salvezza – un vero e proprio poema teatrale – monologo tratto e ispirato dall’omonimo racconto di Marguerite Yourcenar, che fa parte di Fuochi (pubblicato nel 1936), portato in scena da Monica Ciarcelluti della compagnia Arterie.

Al centro si ritrova il desiderio e il suo non-appagamento totale che diventa formula per mettersi in salvo, al riparo dalla ricerca spasmodica di una vita perfetta. Ma ci sono anche l’archetipo della prostituta, il tema dell’amore e del tradimento, quello della fede massima.

In quest’opera metafisica – che porta la firma di Riccardo Palmieri alla regia, cofondatore di Arterie – la parola ha grande importanza, come anche il suono. Tutto assume un significato e gira intorno al grande quesito: Cosa significa essere liberi? Come sotto-traccia della rappresentazione si ritrova una delle massime di Oscar Wilde: “State attenti a desiderare, perché potreste ottenere ciò che desiderate”.

Con quest’opera – dichiara Monica Ciarcelluti – abbiamo fatto un esperimento, cercando di tenere la parola viva, in una ricerca continua di ritmi e sonorità vocali che vanno oltre i tecnicismi. È proprio per questo che la composizione dello spettacolo è mutevole: è come se mi ritrovassi ad affrontare una “prima” ogni volta che vado in scena con la Maddalena. Credo che sia proprio in questo esercizio che sta l’arte dell’attore, ovvero nel non fermarsi alla ripetizione, ma continuare a esplorare ed esplorare il testo.

Scenografie di Saverio Todaro, musiche di Michela Zanni, luci di Sergio Taddei.

Lo spettacolo è già stato ospitato in città come Torino allo Spazio Bianco, a San Vito al Tagliamento (Pordenone) al teatro Arrigoni, a Pescara allo Spazio Matta e al Florian Metateatro.

Monica Ciarcelluti regista e attrice di origini pescaresi, pedagoga teatrale, vanta esperienze internazionali nel campo teatrale: riconosciuta “Erede del Metodo Alschitz” dalla EATC e ITI - International Theatre Institute (Unesco), consegue il Diploma in Arte Drammatica presso la Classe Internazionale GITIS (Accademia Russa di Arti Teatrali) diretta dal M° Jurij Alschitz, poi studia Biomeccanica Teatrale presso Institut del Teatre di Barcellona e ancora Dramma Greco Antico presso il Desmi Center di Atene con Lydia Koniordou tra i suoi formatori da ricordare Oleg Koudriachov, Nicolaj Karpov, Marina Khmelnitskaya e Svetlana Kousneziova; e dal 2012 dirige lo spazio Atelier Matta

Info e prenotazioni spaziorimediato@gmail.com o al 334.3326729, costo biglietto 7 euro (3 euro tessera associativa annuale).

 

Pubblicato in Arte e Cultura

L'AQUILA - Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa di Lelio De Santis, Segretario Regionale IDV, su:"L'assegnazione degli alloggi CASE e MAP sarà sospesa?":

"Le dichiarazioni dell'Assessore alle politiche sociali, Fancesco Bignotti, secondo cui appena pronta, la graduatoria per l'assegnazione degli alloggi del Progetto CASE e MAP sarà sospesa, perché andrebbero modificati alcuni criteri, prevedendo, per esempio, il possesso della residenza a L'Aquila da almeno 10/15 anni, denotano  improvvisazione ed ingenuità politica.

 

Dopo 9 mesi di lunga istruttoria delle 1160 domande, diciamo ai cittadini richiedenti un alloggio che l'Amministrazione comunale ha scherzato ed, in nome di un'idea strambalata di cambiamento, ricominciamo daccapo!

 

Tutto è possibile, con i modi e le procedure corrette, ma di certo non si possono cambiare le regole del gioco a partita ultimata, un minuto prima di proclamare il risultato, con il rischio concreto di centinaia di ricorsi e con la certezza di calpestare i diritti di tanti cittadini che hanno partecipato ad un Bando che prevedeva precise regole.

 

Al fine di capire la reale intenzione dell'Amministrazione comunale, in data odierna ho presentato una specifica Interrogazione al Sindaco dell'Aquila".

 

Pubblicato in Politica

L'AQUILA: - Sul campo del CUS a Centi Colella si è disputata la quarta giornata valida per il campionato di serie C2 tra le Vecchie Fiamme Old Rugby Asd ed il Cus Ancona Asd.

L’incontro si apre al secondo minuto con una meta realizzata dal Cus Ancona senza trasformazione. La reazione è immediata da parte delle Vecchie Fiamme che al quindicesimo minuto pareggiano con Daniele Pace e passano in vantaggio con la trasformazione di Matteo Piccinini. Al diciottesimo l’Ancona torna in vantaggio con una meta questa volta trasformata. Le squadre si affrontano a viso scoperto e il risultato rimane invariato fino al trentaduesimo quando Piero Coletti recupera una palla dalla touche e si invola in meta ed il risultato torna in parità. Sullo scadere del primo tempo l’Ancona torna in vantaggio con una meta trasformata. Il primo tempo si conclude con il risultato di diciannove a dodici in favore degli ospiti.

Il secondo tempo risulta più equilibrato tra le squadre fino al cinquantasettesimo minuto quando le Vecchie Fiamme si riportano sotto segnando una meta con Marco Pezzopane trasformata da Piccinini. Al sessantaquattresimo l’Ancona torna in vantaggio con la trasformazione di un calcio piazzato. L’incontro, avviato verso la fine senza ulteriori emozioni, si sblocca con uno scatto di orgoglio misto ad esperienza portando, dopo un’elaborata azione di mischia condotta dalle Vecchie Fiamme in prossimità dei cinque metri, alla meta della vittoria di Pezzopane con trasformazione di Piccinini.

L’incontro si chiude con il punteggio di ventisei a ventidue in favore dei padroni di casa.

Pubblicato in Sport
Lunedì, 30 Ottobre 2017 10:33

Rugby, tutti i risultati delle abruzzesi

L'AQUILA: - Mini giro di boa per le squadre abruzzesi nei campionati nazionali di rugby. Giornata felice nel girone 4 di Serie A dove vincono, entrambe in casa, sia L'Aquila Rugby Club che la Gran Sasso. Vittoria netta a Poggio Picenze (L'Aquila) anche per le Belve Neroverdi nella massima serie femminile.

In B maschile il Paganica torna da Roma sconfitta, mentre l'Avezzano vince al Gladioli. In Serie C perdono tutte le abruzzesi (Polisportiva Abruzzo, Pescara e Polisportiva L'Aquila), mentre viene sospesa a pochi minuti dalla fine la sfida tra Jesi e Gran Sasso, per mancanza di prime linee degli ospiti.

In campo anche le compagini giovanili U18 e U16. Sabato si sono svolti inoltre i raggruppamenti regionali U14 e U12. Il 1 novembre, infine, inizierà il Superchallenge U14 a Prato – in campo due abruzzesi – e anche la Coppa Italia Femminile, con la tappa di San Giovanni Teatino.

I risultati delle partite del 28 e 29 ottobre, in attesa dell'omologazione del giudice sportivo.

 

Campionato nazionale di Serie A – girone 4 / V giornata – 29 ottobre, ore 14:30

L'Aquila Rugby Club – Ottopagine Benevento 56-3

Gran Sasso Rugby – Cus Perugia 17-6

 

Campionato nazionale di Serie A femminile – gir. 2 / IV giornata – 29 ottobre, ore 14:30

Belve Neroverdi – Cus Pisa 62-0

 

Campionato nazionale di Serie B – girone 4 / V giornata – 29 ottobre, ore 14:30

Arvalia Villa Pamphili – Polisportiva Paganica 33-12

Avezzano Rugby – CLC Messina Rugby 26-18

 

Campionato nazionale di Serie C – gir. E, poule 2 / V giornata – 29 ottobre, ore 14:30

Polisportiva Abruzzo – Banca Macerata Rugby 15-20

Rugby Jesi – Gran Sasso Rugby sosp.

 

Campionato nazionale di Serie C – gir. G, poule 2 / V giornata – 29 ottobre, ore 14:30

Rugby Frascati Union – Polisportiva L'Aquila 44-0

Pescara Rugby – Rugby Roma 15-43

 

Campionato regionale di Serie C / IV giornata – 29 ottobre, ore 14:30

Dinamis Falconara – Rugby Urbino 33-5

Vecchie Fiamme Old L'Aquila – Cus Ancona 26-22

R. Sulmona 1967 – Fermo Rugby 26-22

Riposano Amatori Teramo e Rugby Club Tortoreto

 

Campionato élite U18 / III giornata – 29 ottobre, ore 12

Arvalia Villa Pamphili – Polisportiva L'Aquila Rugby 24-43

Rugby Roma – Avezzano Rugby 27-18 (giocata sabato)

 

Camp. interregionale U18 Marche-Abruzzo – gir. 2 / III giornata – 29 ottobre, ore 12:30

Amatori Ascoli – Gran Sasso Rugby 27-27

UR San Benedetto – Polisportiva Abruzzo 19-15

Adriatica Rugby Club riposa

 

Campionato élite U16 / III giornata – 29 ottobre, ore 11

Arvalia Villa Pamphili – Polisportiva L'Aquila Rugby 31-10

 

Camp. interregionale U16 Lazio-Abruzzo – gir. 2 / III giornata – 29 ottobre, ore 11

Polisportiva Paganica – Rugby Experience L'Aquila 0-20 (a tavolino per ritiro Paganica)

Avezzano Rugby – Curiana Rugby 63-0

 

Camp. interregionale U16 Marche-Abruzzo – gir. 2 / III giornata – 29 ottobre, ore 11

Sambuceto Rugby – Legio Picena San Benedetto 91-0

Rugby Potentia – Polisportiva Abruzzo 24-0

Amatori Ascoli – Adriatica Rugby Club 0-7

Pubblicato in Sport

L'AQUILA: - Battuta d'arresto per il quindici guidato da coach Rotellini sul campo del Villa Pamphili dopo le ottime partite disputate in questo inizio di campionato.

Per la verità l'inizio dell'incontro faceva presagire tutt'altro, tanto che al ventesimo del primo tempo i rossoneri si portavano sul 12 a 11 grazie alle due  mete di cui una trasformata di Cristian Marini e Fabio Rotellini.

Proprio quando sembrava che il Paganica avrebbe potuto imporre  il proprio gioco, ha subito il ritorno del Villa Pamphili che ha saputo approfittare di questo calo capitalizzando le occasioni che è riuscito a costruire e quelle che gli sono state concesse. Il primo tempo si chiudeva di conseguenza sul 30 a 12 per i locali.

Nel secondo tempo il Paganica ha provato a riaprire la partita esercitando maggiore pressione ma è mancata la lucidità necessaria in questi momenti. L'incontro si è concluso sul 33 a 12. Una prova opaca che verrà prontamente archiviata per potersi concentrare al meglio per la prossima gara interna con il Cus Catania.

Pubblicato in Sport

L'AQUILA: - Le risposte ai nostri quesiti riguardo cosa si stesse facendo per tutelare i produttori della lenticchia, e non solo, dai danni cagionati dalla fauna selvatica sono arrivate, dall’ente Parco nazionale del Gran Sasso, nella giornata del 26 ottobre scorso; l’ente ha indetto, infatti, una procedura negoziata per la fornitura di sei recinti di cattura e gabbie di frazionamento. Meglio tardi che mai verrebbe da pensare; ma in questo caso proprio no, visto che la delibera del consiglio direttivo dell’ente che approvava questa ed altre misure riporta la data del 12 settembre 2016. E' quanto si legge in una nota del Meetup aquilano "Amici di Beppe Grillo".

Per attuare, in maniera parziale peraltro, una delibera di vitale importanza per chi vive e lavora di agricoltura all’interno del parco, si è atteso oltre un anno. Se si tiene conto poi che l’avviso scadrà il prossimo 11 novembre e che, verosimilmente, l’iter andrà a concludersi non prima degli inizi di dicembre - aggiungono dal Meetup -, ci si chiede innanzitutto come sia possibile che in un anno e due mesi non si sia fatto nulla a tutela dei coltivatori.

Ci chiediamo, poi, quanto altro bisognerà attendere per vedere attuate le ulteriori misure approvate nella delibera 33 del 12.09.2016; se siano stati firmati con regione e provincia i protocolli d’intesa in merito alle modalità di sorveglianza e in merito alle operazioni di contenimento e formazione degli operatori preposti alle azioni di telecontrollo; se siano, inoltre, stati attivati gli accordi di cooperazione con regione, province e comuni per ampliare le aree di azione del parco anche al di fuori dei confini dell’area protetta. Lo chiediamo come Meetup aquilano; lo chiedono soprattutto a gran voce - termina la nota - i produttori che nel 2017 hanno visto andare in fumo gran parte dei frutti del loro duro lavoro.

 

Pubblicato in Politica

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
11 Marzo 2019 12:07:03

Una legge per risarcire i familiari delle vittime dei terremoti 2009 e 2016

in Cronaca
ROMA - Una proposta di legge che intende dare finalmente una risposta a tutte le famiglie…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
right_3_1
right_0_1

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us