http://www.rl1.it
http://www.rl1.it
Articoli filtrati per data: Luglio 2016 - Radio L'Aquila 1

L'AQUILA: - "La Asl, gia' dal primo agosto prossimo, comincera' a coprire i posti disponibili per operatori socio sanitari (Oss), sulla base della graduatoria del concorso espletato nel 2015". Lo afferma il manager della Asl 1 Avezzano-Sulmona-L'Aquila, Rinaldo Tordera, specificando che a tal proposito e' stato predisposto un apposito cronoprogramma.

"Sulla scorta di tale cronoprogramma", aggiunge Tordera, "dal primo agosto prossimo scatteranno le prime assunzioni che saranno successivamente seguite da altre, in modo da coprire le necessita', legate alle dotazioni organiche, entro il primo ottobre prossimo".

Pubblicato in Cronaca

TERAMO: - Diverse occasioni di ascolto e di impegno, in provincia di Teramo, per la giovane Parlamentare milanese esperta di politica estera Lia Quartapelle. Il primo incontro è stato con Antonella Ballone ed Erika Rastelli di Confindustria giovani di Teramo. Il confronto è stato intorno alle problematiche dello sviluppo delle aziende abruzzesi, anche in relazione all'esigenza di sostenerne l'internazionalizzazione e il commercio con l'estero; si sono inoltre analizzate insieme le aspettative del mondo industriale sul referendum costituzionale. All'incontro organizzato dal consigliere comunale Alberto Melarangelo ha preso parte anche Michele Fina, coordinatore dell'associazione Rifare l'Italia Abruzzo.

Il tour è proseguito con una visita organizzata dal Sindaco di Castellalto Vincenzo Di Marco alla Gelco, azienda del gruppo Perfetti Van Melle, leader dell'industria confectionery che produce jelly, liquirizie, gelatine alla frutta e confetti. Nel corso della visita si è illustrato anche l'insieme del tessuto produttivo teramano, le sue problematiche e le sue potenzialità.

A seguire una visita al borgo di Castelbasso per osservare l'opera di straordinario recupero del patrimonio urbanistico di questo gioiello d'Abruzzo e le sue molteplici e pregevoli attività culturali. Infine il "comizio per la Costituzione", sesta tappa della campagna che sta attraversando l'Abruzzo a sostegno del Sì. Hanno preso la parola Alberto Melarangelo, Vincenzo Di Marco, il Presidente della Provincia Renzo Di Sabatino, Michele Fina ed infine Lia Quartapelle. In questo comizio si è colta l'occasione per sottolineare anche la valenza internazionale della riforma costituzionale; perché essa restituisce al Paese un ordinamento della Repubblica più efficace e veloce e trasmette all'estero l'immagine di un'Italia più solida e affidabile anche perché capace di portare a compimento riforme per molto tempo solo annunciate.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA: - “Abbiamo voluto fortemente iniziare da qui,  proprio dall'Aquila, città che profuma ancora di gesso, a causa degli interminabili cantieri post sisma. E dove dal 2010 si assiste al preoccupante trend in crescita delle violazioni al codice della strada dovute all’abuso di alcool, e delle quali ben il 71% sono effettuate da conducenti fino a 21 anni e neopatentati”.

Questa la dichiarazione di Cinzia Pellegrino, Coordinatore Nazionale del Dipartimento Tutela Vittime di FdI-AN, nella serata di apertura della campagna “Fratello Maggiore”.

“Con questa iniziativa il Dipartimento – continua la Pellegrino - intende perseguire su scala nazionale una rivoluzione culturale rispetto allo "sballo" giovanile, ripartendo dalla cittadinanza attiva, dai ragazzi che non vogliono mollare; dai giovani che credono che la speranza non possa annegare in una bottiglia di alcool e che la fiducia nel cambiamento debba cominciare dal rispetto della vita, innanzitutto della propria".

Prosegue Etelwardo Sigismondi, Coordinatore Regionale del partito: “Teniamo particolarmente alla campagna nazionale sulla sicurezza stradale "Fratello maggiore", promossa con successo in questi giorni a L'Aquila  e che ha come obiettivo primario quello di mostrare, soprattutto ai giovani, che sono sufficienti poche buone regole di comportamento per coniugare sano  divertimento e sicurezza.

Il Coordinamento Regionale intende diffondere l'iniziativa a tutto il territorio abruzzese e ciò poiché ritiene fondamentale il tema della sicurezza stradale, specie con riguardo alla tutela dell'incolumità dei giovani".

Conclude Chiara Mancinelli, Referente per l’Area Tutela Vittime della Provincia dell’Aquila: “Un successo in termini di sensibilizzazione e di coinvolgimento dei giovani, che ci sprona ancora di più ad avere un’attenzione costante sul tema della prevenzione e della educazione ad uno stile di vita sano. Ringrazio il Circolo 99 di FdI-AN di L'Aquila, di cui faccio parte, e Michele Malafoglia, portavoce locale,  per il sostegno organizzativo  e la fiducia accordatami, e rinnovo il mio apprezzamento ai gestori del locale Nero Caffe, da subito entusiasti dell’iniziativa e da sempre attenti a questo tipo di problematiche”.

Pubblicato in Cronaca
Sabato, 30 Luglio 2016 13:09

Pescara, ultimo saluto a Pasquale Pacilio

PESCARA - Addio al direttore dell'emittente televisiva privata Rete 8, Pasquale Pacilio, nella Cattedrale di San Cetteo, a Pescara. I funerali sono stati celebrati dall'Abate don Francesco Santuccione che, ricordando la figura di Pacilio nella sua omelia, ha parlato di "un operatore dell'informazione scrupoloso che ci ha aiutato a leggere ed a conoscere la società attraverso la vita pubblica e la politica.
Un uomo - ha aggiunto - impegnato nel lavoro ma attento a fare del suo meglio in famiglia, come padre e come marito".
Presenti per l'ultimo saluto, i giornalisti abruzzesi, i suoi colleghi di redazione che aveva fatto crescere professionalmente, tantissimi amministratori locali, in carica ma anche del passato, tanti cittadini. Al fianco dei familiari, l'editore di Rete 8 Luigi Pierangeli che quasi trent'anni fa lo aveva voluto al suo fianco all'inizio della nuova avventura televisiva. In rappresentanza della stampa abruzzese il presidente dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo Stefano Pallotta.

Pubblicato in Cronaca

L'AQUILA: - Ricorrendo il 20° anno dalla nascita dell”’Association Lucozart” di Verdelais, il Circolo Culturale SpazioArte di L’Aquila (in collaborazione don l’Associazione Il Borgo Pacentrano di Sulmona, e Aion Arte di Spoleto-Leonessa ha proposto, agli amici francesi, per il tradizionale Gemellaggio, una mostra tematica “speciale” congiunto interesse storico nello straordinario Giubileo voluto da Papa Francesco.

La mostra Arte e Fede nell’Anno Santo della Misericordia, in quanto evento speciale, ha preso il via nel Musée d’art religieux di Verdelais in occasione nella 12ª Nuit des Musées che si tiene in Francia, nel mese di maggio. L’esposizione ha già accolto numerosi visitatori, essendo Verdelais un luogo storico dell’Ordine dei Celestini in Francia; è, oggi, sulla Via Frangicena percorsa annualmente da migliaia di pellegrini diretti a Compostela.

Nel tempo che fu, da Bordeaux, prese il via, tra Filippo Il Bello e Papa Clemente V, la “Canonizzazione” di Celestino V” di cui, il Circolo Culturale “SpazioArte”, dopo 20 anni di studi e ricerche, tra la Francia e l’Italia, (grazie ad un contributo della Fondazione Cassa di Risparmio dell’Aquila), ha pubblicato, esaurientemente, in un voluminoso libro, gli atti del “Processo”, con grafici e relative traduzioni dal latino e francese antico.

Nel Musée francese inizia il quarto mese dell’esposizione e, come vuole la regola, il 1° agosto si tiene l’”inaugurazione” ufficiale dell’evento che quest’anno, anche per volontà degli autori del libro appena citato (i prof.ri Stefania Di Carlo e Ilio Di Iorio) mette dà spazio e rilievo ai luoghi di Sulmona, mediante un excursus fotografico di Fernando la Civita, ed una serie di studi di Michele De Santis (compresa la sua statua su Celestino V posta sullo slargo di Corso Ovidio, tra via della Pace e Vico Spezzano, in Sulmona.

Il legame culturale ed artistico tra le Associazioni di Verdelais e Sulmona va ben oltre quello religioso. Di certo è storicamente rilevante rispetto a quello con L’Aquila dove si tenne l’incoronazione nella Basilica di Collemaggio. Non a caso, mediante uno scambio contemporaneo con Italia, nel 2016 le Associazioni “SpazioArte” di L’Aquila e “Aion Arte” di Spoleto-Leonessa, presentano una mostra di arte contemporanea con opere di quattro artisti francesi (da Folignoa Cascia, Firenze, ecc.): Severine Bord, Gabrielle Furlan, Vincent Leclerc, Dominil Lobeira.

Pubblicato in Arte e Cultura

L'AQUILA: - È giunto alla sua settima edizione il format “Sulle Tracce del Drago” ospitato all’Aquila e dedicato all’universo fantastico, ai giochi di ruolo e al fumetto.

Organizzata da “L’Aquila che rinasce” e da “Startup L’Aquila, nata negli anni Novanta da un’idea di Salvatore Santangelo, la manifestazione si terrà il 19, 20 e 21 agosto presso l’Auditorium e il Parco del Castello, nel calendario della Perdonanza Celestiniana.

Tante le iniziative ludiche e musicali in programma.

In particolare, il 19 si esibiranno Serena Rampini e le Green clouds con le loro atmosfere celtiche.

Il 20 si terrà una jam session di band abruzzesi. Il 21, dopo il cosplay contest, per la prima volta all’Aquila Giorgio Vanni, famoso interprete di tante colonne sonore dei cartoni animati degli anni Novanta.

Inoltre mostre e seminari condurranno appassionati e non solo all’interno di questo affascinante mondo.

Hanno aderito le associazioni “Storie dall’Oltre”, “Rosso d’Aquila”, “Lega Cosplay” e “Steempunk 99”.

L’evento è stato presentato questa mattina da Alfredo Moroni, Riccardo Cicerone, Gaetano Polichetti, Chiara Berghella, Isabella Ferrini e Lisa Tedeschini.

La novità di quest’anno sarà un villaggio dedicato allo street food.

Oltre a quelli degli sponsor privati e a quello del Comitato Perdonanza, “Sulle Tracce del Drago” vive grazie a un contributo della Fondazione Carispaq.

Pubblicato in Arte e Cultura

L'AQUILA: - Il M5S, a due anni dall’inizio della legislatura, fa un bilancio sugli sprechi e sugli alti costi di gestione della politica.

“Assistiamo quotidianamente a proclami e annunci all’interno dei dibattiti consiliari” afferma Sara  Marcozzi, capogruppo M5S in Regione Abruzzo “destra e sinistra portano avanti una commedia che da cittadini prima e da consiglieri regionali poi ci indigna ogni giorno di più. Gli abruzzesi continuano a essere presi in giro da chi dei proclami ha fatto l’unica forma di comunicazione possibile. Quando, invece, si arriva ai fatti, quando la proposta deve trasformarsi in voto favorevole, con la mano in tasca si tirano indietro smascherando l’ipocrisia bieca che li contraddistingue. Tutti, destra, sinistra e misticanze. Tutti tranne il M5S, stanno inscenando solo un gioco delle parti. E i fatti suffragano le nostre affermazioni”.

“Appena insediati in consiglio abbiamo depositato la proposta di legge sul taglio delle indennità e dei rimborsi forfettari dei consiglieri regionale. Questa legge, di cui sono prima firmataria, avrebbe fatto risparmiare in 5 anni 23 milioni di euro. Oggi abbiamo già perso due anni di risparmio. Un taglio che abbiamo proposto per il consiglio, visto che solo  i consiglieri del M5S hanno restituito fin’ora agli abruzzesi quasi 400mila euro, dando vita al fondo di microcredito per le piccole e medie imprese. Non è servita una legge per farlo, non è servita una riforma costituzionale. Sono serviti volontà e un IBAN”.

“Il consigliere Pietro Smargiassi ha presentato una legge che elimina totalmente l’indennità dei capogruppo che sono rappresentanti di un mono gruppo. Poiché non si può percepire una indennità aggiuntiva di 1800 euro mensili per gestire se stessi. Dunque non una sforbiciata, come proposto da altri” ci tiene a sottolineare Sara Marcozzi “ma l’eliminazione totale di un privilegio assurdo. Ogni volta che proponiamo un taglio c’è qualche consigliere che chiede lo sconto”. I capigruppo nei 5 anni di legislatura costeranno alla Regione 1 milione ed 118mila euro. “Una cifra enorme che si tramuterebbe in risparmio se approvassimo la legge di Smargiassi” continua Marcozzi.

“Anche la mia  legge sull’abolizione del doppio vitalizio potrebbe far risparmiare alla regione 500 mila euro l’anno. Ci sono ex politici abruzzesi che percepiscono fino a 90mila euro/anno e abruzzesi pensionati minimi a 480 euro al mese. Volevamo ristabilire un po’ di equità sociale, ma anche in questo caso seppur passata in commissione, quando è stato il momento di votarla in consiglio tutti se la sono data a gambe e così il doppio vitalizio è rimasto dove sta”.

“Sono cifre mastodontiche” afferma Marcozzi “ che i cittadini normali probabilmente non hanno mai visto in vita e mai le vedranno, se a governare la Regione ci sarà sempre chi mette l’interesse di pochi potenti prima di quello collettivo. Sono proprio i cittadini più deboli che pagano lo scotto di questi sprechi,  quei cittadini che potrebbero beneficiare del reddito di cittadinanza regionale, altra legge del M5S proposta dal consigliere Riccardo Mercante. In  linea con il M5S nazionale l’istituzione del reddito di cittadinanza regionale garantirebbe  agli abitanti della regione Abruzzo che sono disoccupati o inoccupati un introito di 536 euro mensili in attesa di un nuovo impiego. Il reddito di cittadinanza è partito già in via sperimentale in alcuni comuni governati dal M5S in Regione però non è arrivato neanche in commissione. Perché tra il dire e il fare solitamente c’è di mezzo il voto.

Pubblicato in Politica

L'AQUILA - I Cantieri dell'Immaginario aprono le porte da quest'anno alla letteratura e all'editoria per ragazzi, grazie all'Associazione Libris in fabula e alla rassegna "Immagina che qui…". Dopo l'appuntamento del 13 luglio a palazzetto dei Nobili, che ha dato il via all'intera manifestazione, Libris in fabula ci conduce nei locali della storica Tipografia Bastida in via Verdi, dove dal 1 agosto si svolgeranno una serie di eventi. Alle ore 17.30 è prevista l'inaugurazione di tre mostre, una sull'editoria per ragazzi, una relativa alle produzioni letterarie e illustrazioni per ragazzi di autori aquilani e una mostra sull'antica tipografia. L'inaugurazione sarà preceduta da un intervento del prof. Giuseppe Cristofaro, docente Letteratura per l’infanzia dell'Università degli Studi dell’Aquila. Le mostre rimarranno aperte al pubblico fino al 7 agosto e saranno aperte dalle 17,30 fino alle 21,30 il gruppo E-Motion presenta”STUDIO SUL CONCETTO DI MURO” 1 agosto Fontana Novantanove Cannelle, cinta murarie e Munda. Se le mura potessero parlare chissà quante verità nascoste verrebbero allo scoperto e quanta storia andrebbe rivista e ripensata. Il concetto di muro è un archetipo così forte e significativo che ancor oggi dialoga con la nostra quotidianità, rappresentando quel limite, quella linea reale o immaginaria che arresta l’incedere, ma che fortifica e custodisce un popolo. Francesca La Cava con il suo Gruppo E-Motion esplora attraverso la danza e il corpo in movimento il concetto di muro nella sua valenza metaforica e simbolica, facendone il tema centrale del suo nuovo progetto coreografico, Studio sul concetto di muro appositamente creato per I cantieri dell’Immaginario 2016 a L’Aquila, in scena il 1 agosto alle ore 21,00 presso Fontana Novantanove cannelle, cinta murarie e Munda. Il muro, come il corpo, è materia, sostanza solida che determina e crea spazi, significati, identità e confini. Include ed esclude, apre e chiude all’esterno, protegge e difende, compatta e limita, marca il di qua dall’aldilà segnando le differenze. Un muro da innalzare per ostacolare e reprimere qualunque contatto con l’esterno e con qualsiasi forma di comunicazione, ma un muro anche da rompere per infrangere regole, trasgredire verso un possibile dialogo. Così come il corpo, nella sua parvenza robusta e massiccia, il muro presenta crepe, fessure, pori attraverso i quali penetrano gli agenti esterni modificandone verso l’interno la struttura, dilatando e tracciando nuovi contorni, limiti e confini.

Francesca La Cava con il suo Gruppo E-Motion, partendo da molte riflessioni filosofiche ed antropologiche come l’idea di muro di Gilles Deleuze, i cui buchi e fenditure, rappresentano spiragli attraverso i quali qualcosa può accadere, far originare un movimento che comporti una trasformazione, e dalla suggestiva visione di Christian Boltanski, che identifica il Novecento a muro, apparentemente ferroso e duro, ma che si apre in tanti cassetti, ognuno dei quali è un singolo individuo come isola solitaria di questo mondo consumistico e alienante, traccia i contorni di una pièce asciutta e dinamica, suggestiva ed essenziale al contempo. La città dell’Aquila, la cui storia ricca di arte e cultura, oltre la sua tragica catastrofe, si offre calzante al tema grazie alle sue solide cinta murarie che accolgono la pièce nelle sue strutture architettoniche come pareti materne e protettive. La regia e la coreografia di Studio sul concetto di muro trascendono quella valenza simbolica e metaforica che il tema reca per esplorare l’analogia con il corpo, il cui binomio ha segnato la storia della nostra cultura di marca occidentale. Va da sé che coreografia e danza lavorano su e con il corpo per un allestimento sobrio ed essenziale, che punta alla resa del movimento e del gesto danzato, il cui valore espressivo viene amplificato da una scena asettica. Senza orpelli, strutture sceniche, rimandi didascalici, il corpo dei danzatori è l’unico strumento che costruisce e decostruisce muri ma è anche scudo e materia muraria assumendo di volta in volta doppie valenze. Manolo Perazzi, Valeria Russo, Sara Catellani, Andrea Di Matteo e la stessa Francesca La Cava sprigionano una danza poderosa, atletica dietro una fragilità densa e leggera che svela questa idea di muro alienante ed opprimente, come la musica appositamente composta da Fabio Cifariello Ciardi. Infatti, l’accostamento del violoncello con le sonorità elettroniche ci restituiscono suoni pieni e corposi con alcuni tratti più sfilacciati che oltrepassano timbri, suoni e rumori, grazie anche alla mano decisa di Luca Franzetti al violoncello. La pièce inoltre si avvale del supporto video di Salvatore Insana e dei costumi di Chiara Defant. Ad impreziosire il progetto è il coinvolgimento di giovani danzatori che guidati dalla coreografa sarda ma di adozione aquilana, verranno invitati a collaborare sul gesto danzante ispirato alle tradizioni locali da confluire nella pièce. Il progetto, nella sua forma ancora in divenire, prevede un periodo di residenza allo Spazio Electa sostenuto da ACS Abruzzo Circuito Spettacolo e al prestigioso Festival Oriente/Occidente di Rovereto (TN) per debuttare nella sua forma definitiva a Bolzano. Qui, a L’Aquila questo primo Studio sul concetto di muro sarà arricchito dalla mostra fotografica di Danilo Balducci Over the wall realizzata in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti. L’ingresso è gratuito Si precisa che l’uso delle mura è concesso, per questo e per tutti gli spettacoli de I Cantieri dell’Immaginario, grazie alla collaborazione con il Segretariato Regionale per l’Abruzzo. L’uso del Munda grazie alla collaborazione con Polo museale dell’Abruzzo.

Pubblicato in Eventi

PESCARA: - Sono Lanciano, L’Aquila e Spoltore i tre Comuni abruzzesi a tagliare per primi il traguardo del del “Tax free day”, il giorno dell’anno tanto atteso dalle piccole imprese artigiane e commerciali finisce di lavorare per il Fisco e comincia finalmente a produrre reddito per sé e la propria famiglia. I tre centri taglieranno contemporaneamente il traguardo dopodomani, 1 agosto: e saranno anche i primi, in Abruzzo, di un calendario che prevede nell’ordine, nei giorni seguenti – per stare ai quattro capoluoghi di Provincia e agli altri due centri di maggiori dimensioni per ciascun territorio – i comuni di Teramo (3 agosto), Vasto e Avezzano (5 agosto), Chieti (9), Giulianova (12), Pescara (14), Montesilvano (20), Roseto (22). Con Sulmona nelle vesti di Cenerentola del gruppo, visto che la fatidica data nel centro peligno è fissata per il 23 agosto prossimo.

Lo studio si fonda su parametri omogenei, uguali per tutti i centri di costo considerati per un’azienda tipo: ricavi per 431mila euro l’anno; costi del personale stimati a 165mila per quattro operai e un impiegato; costo del venduto fissato a 160mila euro; altri costi ed ammortamenti pari a 56mila euro; reddito di impresa calcolato in 50mila euro; superficie fissata in 350 metri quadrati per un laboratorio artigiano, in 175 per un negozio. A stilare la graduatoria, che proprio in questi giorni materializza la propria attualità sulle tasche degli imprenditori, è stato nei mesi scorsi il responsabile nazionale del Centro Studi della Cna, Claudio Carpentieri, con  la sua ricerca “Comune che vai, tassa che trovi”.  Ovviamente, a mano a mano che la data di “liberazione” dalle attenzioni del Fisco si allontana, cresce anche la quota percentuale sottratta al reddito delle imprese: così, se nei primi tre centri che tagliano il traguardo il “total tax rate” (ovvero l’insieme del monte tasse, che comprende balzelli nazionali, regionali e locali, come Imu e Tasi, Tari e Irap, Ivs e Irpef) incide in misura del 58,4% del reddito globale, a Sulmona finisce per incidere di ben sei punti percentuali in più: 64,5%.

Ultima curiosità, i giorni strappati sul calendario alla voracità del Fisco e del “socio di maggioranza” occulto, lo Stato.  Salta fuori un’ulteriore graduatoria, in cui alle fortune – tutto è relativo – degli imprenditori residenti a Spoltore, L’Aquila e Lanciano, si contrappongono immancabilmente quelle dei residenti negli altri centri analizzati. Così, mentre nei tre centri virtuosi si riescono a mettere insieme 151 giorni l’anno per lavorare a esclusivo vantaggio della propria attività, a Sulmona la dote si assottiglia di ben tre settimana, fissando ad appena 129 il numero di giorni concessi. Giorni, che negli altri comuni sono 149 (Teramo), 157 (Vasto e Avezzano), 143 (Chieti), 140 (Giulianova), 138 (Pescara), 132 (Montesilvano), 130 (Roseto).

«Abbiamo messo a punto con la Cna nazionale un pacchetto di proposte che attenui la pressione fiscale sul mondo delle micro imprese – spiega il presidente della Cna Abruzzo, Italo Lupo -  che vanno dalla riduzione della tassazione sul reddito delle imprese personali e sul lavoro autonomo, alla possibilità di rendere l’Imu sugli immobili strumentali completamente deducibile dal reddito d’impresa; dalla revisione della tassazione Irpef delle imprese personali e degli autonomi, all’introduzione del “principio di cassa” nella determinazione del reddito delle imprese personali in regime di contabilità semplificata; dalla revisione dei criteri per l’attribuzione dei valori catastali degli immobili, alla trasformazione delle detrazioni relative a spese per lavori edili in crediti d’imposta cedibili agli intermediari finanziari».

Pubblicato in Economia

L'AQUILA - L'Aquila Rugby Club ufficializza una nuova importante partnership: Decathlon, azienda leader nella commercializzazione di articoli e accessori per lo sport, è il nuovo sponsor tecnico della società neroverde. L'accordo ha durata biennale, per le stagioni sportive 2016-2017 e 2017-2018.

La multinazionale francese, presente in venti Paesi – tra cui l'Italia, con più di cento negozi in diciassette regioni – si abbina così ai colori neroverdi, in vista della prossima impegnativa stagione nel campionato nazionale di Serie A. All'interno del negozio Decathlon dell'Aquila (nel centro commerciale Aquilone), L'Aquila Rugby Club sarà presente con un corner dedicato, dove sarà possibile acquistare tutto il merchandising della società neroverde.

"L'Aquila Rugby Club è la massima espressione della palla ovale in città – afferma Alfonso Collalto, direttore del Decathlon dell'Aquila – e per noi è un onore abbinare il nostro nome ai colori neroverdi, puntando a farli tornare nel posto che spetta loro nel panorama del rugby italiano".

L'azienda fornirà il materiale tecnico e di rappresentanza, mentre la nuova maglia verrà disegnata a breve: "Vogliamo rafforzare l'immagine della società fuori e dentro la città – sottolinea Collalto – anche grazie alla nostra forte presenza sul territorio. Pensiamo che la comunità dell'Aquila, già provata da anni difficili, abbia bisogno di credere fermamente nei valori dello sport".

"Siamo davvero contenti di avere accanto un'azienda importante come Decathlon", aggiunge il presidente neroverde Mauro Zaffiri.

Già dal prossimo 1 agosto, primo giorno di preparazione della squadra agli ordini di Vincenzo Troiani e Pierpaolo Rotilio, atleti e staff indosseranno una maglia lancio della nuova partnership. A settembre, invece, i neroverdi esordiranno con la nuova maglia di gioco.

Pubblicato in Sport
Pagina 1 di 61

Le più lette

05 Maggio 2017 12:58:09

Terremoto L'Aquila: governo richiede soldi a familiari vittime

in Politica
L'AQUILA - Il premier Paolo Gentiloni rivuole i soldi per i morti del terremoto…
24 Gennaio 2017 17:39:49

L'Aquila: caduta elicottero, proclamato giorno di lutto cittadino nel giorno dei funerali delle 6 vittime

in Cronaca
L'AQUILA: - “Esprimo, a nome dell’intera Municipalità aquilana, un incredulo dolore per…
11 Agosto 2016 16:09:17

L'Aquila: i sotterranei del Castello si aprono per uno spettacolo ispirato ai racconti di Edgar Allan Poe

in Eventi
L'AQUILA: - Per I Cantieri dell’Immaginario, in via del tutto eccezionale, grazie al…
10 Maggio 2016 09:57:18

L'Aquila: Giro d'Italia, venerdì 13 maggio scuole chiuse in città

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Come anticipato dalla Polizia Municipale, nel…
A sinistra la Basilica di Santa Maria Paganica all'Aquila dopo sisma 2009, a destra la chiesa di Sant'Agostino ad Amatrice
24 Agosto 2016 13:28:24

Terremoto Centro Italia: ecco il vero legame tra Accumoli, Amatrice e L'Aquila in una notte di dolore

in Cronaca
L'AQUILA: - di Cristina Parente - Quante volte è capitato ad ognuno di noi di essere…
24 Agosto 2016 16:34:20

L'Aquila: Perdonanza, annullati tutti gli eventi in segno di lutto. Resta forma ridotta del Corteo Storico e apertura Porta Santa

in Cronaca
L'AQUILA: - La giunta comunale, anche sulla scorta del parere della Conferenza dei…

Iscriviti alla nostra newsletter

Multimedia

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Find us on Facebook
Follow Us